Nadal “Conquistador” del Foro Italico: per la settima volta Re di Roma

Pubblicato il 20 maggio 2013 da redazione

ROMA – Rafael Nadal si esibisce in uno dei più grandi capolavori della sua carriera e conquista per la settima volta il Foro Italico. Travolto 6-1, 6-3 l’amico e rivale Roger Federer, il maiorchino si conferma il migliore di tutti i tempi su quella terra rossa che continua a regalargli emozioni e successi.

Il trentesimo round tra le due leggende di questo sport si consuma però in maniera insolita. Nonostante il calibro dei protagonisti ed un campo Centrale gremito come non mai (record assoluto di vendite ed incassi per questa edizione 2013), bastano 20 minuti al mancino di Manacor per imporsi sul collega svizzero. Un Federer irriconoscibile che colleziona una serie infinita di errori non forzati e, più in generale, una sequenza di colpi ben lontani dal livello cui ci ha abituati in questi anni. Nel secondo set, il campione di Basilea prova ad invertire la tendenza e sfodera qualche frammento del suo repertorio con il quale riesce a rianimare una platea ammutolita e delusa. Nadal, però, non ha nessuna intenzione di correre rischi e ritorna ad aggredire un avversario che torna rapidamente a recitare la parte di una comparsa in questo caldo pomeriggio romano. Anche il pubblico sembra spazientirsi di fronte ad un match così lontano dall’equilibrio ed indirizza impietoso alcuni fischi a “Sua Maestà”. Un atteggiamento lecito, ma fuori luogo e poco rispettoso nei confronti di un’istituzione del calibro di Roger.

Non è la sua giornata e questo Federer sembra averlo capito benissimo. È invece il momento di un Rafa che continua a macinare record e statistiche. 7 mesi di stop forzato, 8 tornei giocati, 8 finali e 6 vittorie. Numeri che si commentano da soli, destinati a lanciare il numero 4 del mondo come favorito nella corsa a quello che potrebbe diventare il suo ottavo Roland Garros.

Sorride, si sforza di parlare in italiano, definisce Roma la “città più bella del mondo”, è felice. Complimenti ad un campione di talento, fair play e determinazione.

La scena femminile è invece dominata da una Serena Williams che, a dispetto delle sue 31 primavere, continua a vivere uno dei momenti più scintillanti della sua carriera. Un’ora e 34 minuti di gioco per sbarazzarsi della bielorussa Victoria Azarenka, con il punteggio di 6-1, 6-3, ed il trofeo di Roma in bacheca per la seconda volta.

Romeo Lucci

Ultima ora

19:17Basket: Brindisi esonera Dell’Agnello

(ANSA) - BARI, 11 DIC - Dopo la sconfitta di ieri, in casa, contro Trento, la Happy Casa Brindisi ha comunicato di aver esonerato l'allenatore, coach Sandro Dell'Agnello. Brindisi è rimasta ultima con 4 punti nella classifica di Lega A di basket. "Al tecnico - si legge in una nota della società - vanno i più sentiti ringraziamenti per il lavoro svolto e l'augurio per le migliori fortune personali e professionali". Quanto al prossimo futuro: "Alla ripresa degli allenamenti - viene chiarito - la squadra verrà affidata temporaneamente al vice allenatore Massimo Maffezzoli".

19:10Calcio: il 19 dicembre assemblea di Lega B

(ANSA) - ROMA, 11 DIC - E' convocata per martedì 19 dicembre a Milano l'Assemblea di Lega B con all'ordine del giorno l'approvazione del Bilancio d'esercizio 2016/2017, la costituzione e la nomina dei componenti del Comitato esecutivo, la composizione e le deleghe delle Commissioni e le determinazioni inerenti alla governance di B Futura. Quindi si provvederà ad aggiornare le società sul processo di cessione dei diritti audiovisivi per il triennio 2018-2021. L'Assemblea verrà preceduta in mattinata dal Consiglio direttivo.

19:10Morti in corsia a Saronno, altri 18 casi al vaglio

(ANSA) - BUSTO ARSIZIO (VARESE), 11 DIC - Sono altri 18 i casi di morti "sospette" all'interno del pronto soccorso di Saronno (Varese), attualmente "sottoposti all'esame dei consulenti" come confermato dal Procuratore della Repubblica di Busto Arsizio (Varese) Gianluigi Fontana, nell'ambito del terzo filone dell'inchiesta 'Angeli e Demoni' sulle morti sospette in corsia a pronto soccorso di Saronno. I casi in esame riguardano pazienti trattati antecedentemente al 2013 dall'ex vice primario del pronto soccorso di Saronno Leonardo Cazzaniga, già accusato di nove decessi in corsia e in concorso con l'amante infermiera Laura Taroni delle morti di suo marito, suo suocero e sua madre, le cui cartelle cliniche sono state sequestrate contestualmente all'arresto del medico il 29 novembre 2016.

19:02Champions: Al Khelaifi avvisa il Real

(ANSA) - ROMA, 11 DIC - "Abbiamo molto rispetto per il Real Madrid, saranno due grandi partite, i tifosi vivranno due magici match, a Madrid e nel Parc des Princes. Noi dobbiamo essere pronti a giocare contro tutte le squadre e arriveremo preparati all'appuntamento". Così il presidente del Psg, Nasser Al Khelaifi, in una dichiarazione sul sito del club, subito dopo il sorteggio di Nyon che ha messo di fronte negli ottavi di Champions ai campioni di Francia i campioni d'Europa. Questa sarà la quarta volta in cui il club parigino e il Real Madrid si affrontano in Europa.

18:53Maltempo: tracima il fiume Entella a Chiavari

(ANSA) - GENOVA, 11 DIC - Il fiume Entella a Chiavari (Genova) ha tracimato dopo aver raggiunto i livelli di guardia ingrossato dai suoi principali affluenti, il Lavagna e lo Sturla, che raccolgono la pioggia dell'intera vallata. Spettacolare la portata d'acqua alla foce dove il fiume trova una imponente mareggiata che di fatto ne impedisce parzialmente il deflusso. Anche a Riva Trigoso onde di sei metri impediscono alle acque del torrente Petronio di defluire provocando una progressiva erosione del litorale. (ANSA).

18:40Dimesso muore dopo 20 giorni, pm ordina riesumazione salma

(ANSA) - CAGLIARI, 11 DIC - Dimesso perché in buone condizioni di salute, muore dopo circa venti giorni. E' un giallo il decesso di un 83enne avvenuto il 10 settembre scorso a Carloforte, sull'isola di San Pietro, dopo un incidente stradale nel quale era rimasto vittima circa un mese e mezzo prima, il 30 luglio. Il pubblico ministero del tribunale di Cagliari, Alessandro Pili, ha ora chiesto la riesumazione del corpo. Questa mattina i consulenti della Procura hanno proceduto al recupero della salma che era stata tumulata ormai da tre mesi. L'ipotesi su cui sta indagando la magistratura è quella di omicidio colposo a carico del conducente dell'auto che aveva travolto la bicicletta su cui procedeva l'anziano pensionato. Il pm ha incaricato per le nuove perizie il medico legale dell'Università Nicola Lenigno, mentre la difesa e l'avvocato della parte offesa - nominato dalla famiglia - hanno indicato i propri consulenti. L'automobilista è assistito dall'avvocato Mario Maffei. Dopo l'incidente e il ricovero all'ospedale Sirai di Carbonia, l'anziano era stato trasferito al Brotzu di Cagliari, dal quale in seguito era stato dimesso. Circa venti giorni dopo è avvenuto il decesso. Ora la Procura cercherà di accertare se esistano relazioni tra la morte e l'incidente stradale.(ANSA).

18:13Beach volley: proseguono le LIVB Major Series

(ANSA) - ROMA, 11 DIC - Si è chiusa la seconda domenica della 1/a giornata di campionato LIBV Major Series 2017-2018, che, dopo il successo della prima con Pro ed Amatoriale, bissa i medesimi risultati di partecipazione con una giornata interamente dedicata ai giovani Under 20, di scena in 5 raggruppamenti maschili e femminili a Roma e Milano. "Siamo veramente soddisfatti di questo inizio di campionato" afferma Roberto Manzo, dg della LIBV: "abbiamo lavorato con l'obiettivo di dare spazio al movimento, e così è stato. Domenica 17 concluderemo la prima giornata delle LIBV Major Series su altri 7 campi tra Genova, Modena, Parma, Bologna, Ravenna ed Ancona, numeri che, insieme agli altri delle prime due domeniche, ci fanno capire i termini della grande diffusione territoriale delle LIBV Major Series: 28 strutture coinvolte in 17 città d'Italia sono sicuramente indice del desiderio e della necessità delle Società Italiane di Beach Volley di concretizzare la propria attività attraverso una manifestazione strutturata ed organizzata".

Archivio Ultima ora