Il Livorno brinda, la Serie A non è più un sogno

LIVORNO. – Il Livorno ha battuto 1-0 l’Empoli, nella partita di ritorno della finale dei Play-off del campionato di calcio di Serie B, disputata sul terreno dello stadio Picchi, e ha conquistato la promozione in Serie A. Il gol-partita è stato realizzato da Paulinho, al 32′ pt.

Tre anni dopo, il Livorno torna nel calcio che conta. Un gol di Paulinho, al 32′ del primo tempo, infatti, regala la promozione in Serie A agli amaranto e infrange i sogni dell’Empoli. Per il brasiliano è il 23/o centro stagionale ed è lui l’uomo dei Play-off, con tre reti segnate delle quattro che sono valse la promozione nella massima serie. Dedica speciale per Morosini: il capitano amaranto ha giocato tutto il match con la fascia sulla quale c’era scritto ‘Ciao Moro’. Gioia e commozione anche per il presidente Aldo Spinelli, in lacrime al fischio finale. Per lui è la terza promozione in Serie A, in 14 anni alla guida del club. L’Empoli ci ha provato fino alla fine, dopo una straordinaria rincorsa nel girone di ritorno, che aveva regalato appunto la coda supplementare di un campionato che però era stato letteralmente dominato dalle tre squadre di testa e così il Livorno raggiunge meritatamente Sassuolo e Verona che avevano conquistato la Serie A, al termine della stagione regolare.

I padroni di casa, davanti a uno stadio coloratissimo e gremito da 20 mila spettatori, partono forte, ma sono gli ospiti ad andare per primi vicini al gol: al 25′ Maccarone si avventa su un tiro cross del fischiatissimo Tavano, ma la sua deviazione da due passi finisce a lato. Gol sbagliato, gol subito. Il Livorno al 32′ trova il vantaggio: Schiattarella, forse il migliore in campo, scodella dalla destra un cross sulla testa di Paulinho, che elude la marcatura di Regini e supera Bassi. L’Empoli accusa il colpo e il Livorno gestisce il vantaggio senza problemi fino all’intervallo. Nella ripresa, però, gli azzurri non riescono più a pungere e neppure un modulo estremamente offensivo voluto da Sarri – che nella seconda parte di gara gioca di fatto con quattro punte – riesce a invertire l’inerzia del match. Solo nel finale Mazzoni è decisivo su una punizione dalla distanza di Maccarone. Il Livorno controlla con calma il ritmo partita e non rischia mai nulla, tanto che l’attenzione è catturata dai tifosi: la curva livornese regala un pensiero ad Andrea Toninelli, il giovane tifoso del Brescia morto nell’incidente stradale del pullman di supporter lombardi al ritorno proprio dalla trasferta livornese dei Play-off, e anche gli empolesi applaudono. Già a 10′ dal termine la festa è pronta a esplodere. I 1.500 empolesi partecipano a modo loro e continuano a sostenere la squadra del cuore, nell’attesa della grande festa notturna al ‘Castellani’ per ringraziare Saponara e compagni per la splendida stagione. Livorno, invece, non dormirà: sono già partiti i caroselli sul lungomare e per le vie del centro. Sarà festa grande fino all’alba.

ECCO LA NUOVA SERIE A

Con la promozione del Livorno si completa il quadro delle squadre che parteciperanno al campionato di Serie A di calcio, per la stagione 2013/14:  Atalanta – Bologna – Cagliari – Catania – Chievo – Fiorentina – Genoa – Inter – Juventus – Lazio – Livorno – Milan – Napoli – Parma – Roma – Sampdoria – Sassuolo – Torino – Udinese – Verona.