MARCHIO OSPITALITA’ ITALIANA: CAVENIT promuove l’arte culinaria nostrana a Caracas

Pubblicato il 04 giugno 2013 da redazione

CARACAS – Non è in discussione che gli italiani siano sempre stati, per natura, attenti ai rapporti umani ed alla qualità della vita – come afferma il comunicato della Camera di Commercio Venezolano-Italiana  – motivo per cui la cultura della tavola è divenuta nel tempo il simbolo dell’ospitalità e dell’accoglienza. Di conseguenza il cibo italiano ha assunto un valore sociale al pari dell’arte, della letteratura e della musica, costituendo un vero e proprio contrassegno della cultura nostrana.

La cucina italiana perciò deve essere considerata un “contributo al patrimonio dell’umanità e va salvaguardata”, in quanto tale, dalle “adulterazioni e dalle falsificazioni” di cui è oggetto, al fine di preservarne storia, cultura, qualità e genuinità.

Ed infatti è proprio la promozione e la valorizzazione dei prodotti agroalimentari italiani, della cultura enogastronomica e dell’immagine dei ristoranti italiani nel mondo, l’obiettivo verso cui tende il progetto “Marchio Ospitalità italiana”.

Il “Marchio Ospitalità”, dunque, è un attestato che certifica il rispetto dei più alti standard qualitativi all’interno dei ristoranti italiani, in patria e nel mondo.

I requisiti necessari all’ottenimento dell’attestato, stabiliti da Unioncamere e Istituto Nazionale di Investigazione Turistica (Isnart), si basano su di un decalogo che oltre a valutare elementi prettamente culinari – quali cucina in generale, menù, proposta gastronomica, carta dei vini, olio extravergine d’oliva, prodotti DOP e IGP – è incentrato su fattori altrettanto qualificanti del “made in italy” come identità e distintività, accoglienza, mise en place, esperienza e competenza.

La realizzazione di questa iniziativa è veicolata dalla creazione di una rete internazionale che consente la promozione delle eccellenze produttive italiane, il famoso “Made in Italy”, di cui la Camera di Commercio Italo Venezuelana è artefice – come dimostra la presentazione dei Workshop in programma a partire dal mese corrente – in collaborazione con le altre camere di commercio italiane all’estero.

La Camera di Commercio Italo Venezuelana, Cavenit, dopo aver aderito tempestivamente all’iniziativa nel 2010, si è attivata per la selezione di diversi ristoranti italiani a Caracas, valutandone la candidatura attraverso un’accurata ispezione in loco.

I parametri di valutazione si basano, nello specifico, sulla presenza nel locale di elementi tipici della cultura italiana e di almeno un membro del personale in grado di parlare italiano; il menù deve inoltre essere rigorosamente tradotto nella nostra lingua ed includere almeno il 50% di piatti e ricette provenienti da distinte regioni . Allo stesso tempo deve essere garantita la qualità superiore dei vini presenti, mediante la sigla DOC o IGT, per almeno il 30% del totale. Viene certificato anche l’uso dell’olio extravergine d’oliva 100%, indispensabile per un gusto genuino ed inconfondibilmente italiano.

Dopo la raccolta del materiale valutativo, i dati vengono trasmessi in patria dove il Comitato di Valutazione li esamina ponderatamente per decidere riguardo il rilascio della certificazione necessaria al conferimento del titolo.

Sono diversi i ristoranti di Caracas ai quali è stato riconosciuto l’attestato di qualità negli ultimi tre anni. Tra questi spiccano: “Da Guido”, “El Nuevo Da Vittorio”,“Favola”, “Il Caminetto”, “Il Piccolo”, “L’Osteria”, “La Tabernita Escondida”, “Mezzanotte”, “New Spizzico”, “Pazzo”, “San Pietro”  e “Vitrina”.

Ricevuti attestato e targa, in caso di esito positivo, Cavenit organizza un evento per la sua consegna ufficiale che vede la partecipazione dei mezzi di comunicazione e di personalità illustri, provenienti dal paese natio e d’accoglienza.

L’ultima tappa dell’iniziativa prevede la partecipazione, riservata ai locali più votati dai clienti, al premio annuale “Ristoranti Italiani nel Mondo”. Al concorso partecipano in maniera esclusiva, ovviamente, i ristoranti  che possono fregiarsi del Marchio Ospitalità Italiana. I vincitori saranno invitati con tutti gli onori del caso nel Belpaese per la premiazione alla presenza di stampa, epsonenti dello spettacolo, del settore commerciale e della politica.

Insomma, una garanzia di qualità genuinamente italiana per i consumatori ed un’opportunità da non lasciarsi sfuggire per i ristoratori!

Lorenzo Di Muro

Ultima ora

01:19Calcio: Gattuso “Donnarumma passa per mostro, ma non lo è”

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - Gennaro Gattuso prende le difese di Gianluigi Donnarumma, "pur rispettando i tifosi" che hanno contestato il portiere durante Milan-Verona. "Si sta facendo passare un ragazzo così giovane - spiega l'allenatore dei rossoneri - come un mostro. Non se lo merita, ha valori incredibili. Dobbiamo tutelare un ragazzo in grandissima difficoltà. Non ha saltato mai un allenamento o una partita, dopo il pareggio con il Benevento ha pianto. Io vedo un ragazzo che si allena con grande professionalità e voglia: è il portiere più forte del mondo e un grandissimo uomo". Gattuso commenta le voci di mercato sul portiere: "Se la società dice che non vuole vendere, cosa devo dire di più? Gigio non mi ha mai detto che vuole andar via. E non ho detto che Mino sta convincendo il ragazzo. Vediamo come andrà a finire".

01:08Mirabelli: “Donnarumma? Sappiamo da dove viene male”

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - "Non tutte le colpe sono di Gigio Donnarumma. Purtroppo sappiamo da dove viene il male, speriamo nei prossimi mesi di risolvere il problema". Nelle parole del ds del Milan, Massimiliano Mirabelli, c'è un chiaro riferimento all'agente Mino Raiola: "Gigio dovrà venire a supplicarci di mandarlo via. Semmai dovesse succedere, qualsiasi squadra arrivi detteremo noi le condizioni. Non ci facciamo prendere per il collo da nessuno. Io credo che un giorno si accorgerà dove sta il bene e dove sta il male".

01:07Calcio: Letta, fossi in curva fischierei Donnarumma

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - "Mi spiace dirlo, ma fossi in Curva a #SanSiro, stasera #Donnarumma lo fischierei". E' il tweet con cui Enrico Letta, tifoso del Milan ed ex presidente del Consiglio, interviene sulla vicenda Donnarumma. Il portiere dei rossoneri, dopo che nei giorni scorsi il suo procuratore Mino Raiola ha chiesto di annullare il contratto appena rinnovato con il club, è stato fischiato e insultato dai tifosi stasera a San Siro, prima della partita di Coppa Italia vinta sul Verona.

00:27Calcio: Premier, Manchester City vittoria con il record

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Tutto invariato al vertice della Premier League, dopo le partite del turno infrasettimanale, valide per la 17/a giornata. Vincono i due Manchester, che restano separati di 11 punti in classifica: il City leader s'impone sul campo dei gallesi dello Swansea per 4-0 (15/a vittoria di fila e record), con doppietta di David Silva, reti di De Bruyne e Aguero, in campo da titolare. E' la 15/a vittoria di fila per la squadra di Guardiola, un record per il campionato. Il City non ha faatto bottino pieno l'ultima volta il 21 agosto. Lo United si è imposto per 1-0 in casa contro il Bournemouth, grazie a un gol di Romelu Lulaku, servito da Juan Mata. al 25'. Successo anche per Antonio Conte e il Chelsea sul campo dell'Huddersfield per 3-1. Di Bakayoko, Willian e Pedrito le reti. Senza gol, infine, uno dei tanti derby di Londra, quello fra West Ham United e Arsenal.

00:16Calcio: Germania, Bayern di misura e ora a +9 sullo Schalke

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Basta un gol del polacco Robert Lewandowski, al quarto d'ora della ripresa, per regalare la vittoria al Bayern Monaco, nella 16/a giornata della Bundesliga. Opposti al Colonia, i bavaresi si sono imposti per 1-0 e adesso hanno un vantaggio di 9 punti sullo Schalke 04, che ha dovuto faticare contro l'Augusta, piegata per 3-2. Di Di Santo al 44' l'1-0, Burgstaller firma il raddoppio al 47', poi arriva la riscossa ospite: al 19' della ripresa Caiuby accorcia le distanze, Gregoritsch pareggia. A 7' dal 90' Caligiuri fa esplodere l'AufSchalke Arena, regalando 3 punti ai 'suoi'. Adesso in classifica Bayern 38 punti, Schalke 29, il Lipsia è a quota 28, dopo essere stato fermato sul pareggio in trasferta dal Wolfsburg (di Verhaegh il vantaggio dei padroni di casa, di Halstenberg il pari ospite). (ANSA).

00:05Calcio: ottavi Coppa Italia, Milan batte Verona 3-0

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Il Milan batte il Verona 3-0 e si qualifica per i quarti di finale della Coppa Italia, dove troverà i 'cugini' dell'Inter, che ieri sera hanno superato ai rigori il Pordenone. I gol che hanno deciso il match sono stati realizzati al 22' da Suso, al 30' da Romagnoli e, nella ripresa, al 10' da Cutrone. Fischi e contestazione a Donnarumma prima dell'inizio del confronto.

22:51Calcio: incidenti al derby Belgrado, decine di feriti

(ANSA) - BELGRADO, 13 DIC - Gravi incidenti, con almeno una dozzina di feriti di cui uno in pericolo di vita, sono avvenuti a Belgrado durante il derby di campionato serbo tra le tifoserie rivali del Partizan e della Stella Rossa. Gli incidenti sarebbero stati causati da un 'invasione' dei sostenitori della Stella Rossa nella porzione di stadio occupata da quelli della squadra di casa, che non hanno esitato a reagire. La polizia, che nonostante l'ampio dispiegamento non era riuscita ad evitare il contatto, è intervenuta in forze e dopo dieci minuti, senza risparmiare le manganellate, è arrivata a separare i due gruppi e ad arrestare alcuni responsabili dei tafferugli. L'incontro si è comunque svolto regolarmente e si è concluso col punteggio di 1-1, lasciando la Stella Rossa prima in classifica prima della pausa invernale (si riprenderà a metà febbraio) con nove punti di vantaggio sul Partizan.

Archivio Ultima ora