Bossi attacca: “Mi riprendo la Lega”

Pubblicato il 04 giugno 2013 da redazione

MILANO – Umberto Bossi attacca di nuovo, come un monarca senza più terra che cerca la rivincita, questa volta dalle colonne di Repubblica.

– A me non mi ammazza nessuno – afferma -, stavolta mi hanno fatto davvero incazzare. Il capo della Lega resto io.

Roberto Maroni, il suo successore bollato come ”traditore”, prima lo snobba, poi gli replica con freddezza:

– Sono tranquillissimo, l’unico effetto che hanno queste interviste è di danneggiare la Lega e di contribuire a rendere più difficile la vittoria ai ballottaggi.

Messaggio che uno dopo l’altro anche i suoi colonnelli – da Salvini a Tosi a Zaia – hanno mandato al vecchio capo. E così pure il quotidiano La Padania che apre la prima pagina odierna con una immagine di Maroni sovrastata dalla scritta ‘Lavorare tanto e parlare poco. Tutto per il nord’; e con un editoriale del direttore Aurora Lussana, che si rivolge a Bossi col titolo ‘Serve un padre e non un padrone’.

La telenovela politica in casa Lega non trova dunque sosta, in questa settimana nella quale si deciderà il difficile ballottaggio alle comunali di Treviso, il cui esito sarà probabilmente rinfacciato da una parte o dall’altra a seconda di come finirà. E’ scatenato, Bossi. Dal tinello della casa di Gemonio lancia accuse pesanti a Maroni.

– Non ha i nostri ideali: quando uno tradisce una volta – e Maroni quando ruppi con Berlusconi nel 1994 gli sedeva di fianco, si opponeva – poi tradisce sempre.

Per il senatur, Maroni oggi ”si illude di diventare il plenipotenziario di Berlusconi al Nord”.

– E mi fa rabbia – aggiunge – che cancelli la Padania e si rammollisca con ‘Prima il Nord’.

In verità, Bossi sembra molto amareggiato soprattutto dal punto di vista umano, si sente isolato dalla sua creatura politica, e arriva ad accusare la nuova leadership di averlo lasciato persino senza adeguata protezione. Bossi però non è preoccupato del minacciato taglio delle spese sostenute per lui da via Bellerio, in quanto, sottolinea, soldi ”non ne ho mai presi”. Ma è sul piano politico che le tensioni si sono riacutizzate.

– Umberto Bossi, a cui va il mio rispetto e la mia eterna riconoscenza per quello che ha creato – dice il segretario lombardo Matteo Salvini – facendo così fa il male del Movimento.

Anche per il segretario veneto, Flavio Tosi, l’intervista di Bossi ”non può che fare ulteriore male alla Lega, di certo non la aiuta ed è ancora più deleterio che l’abbia fatta a cinque giorni dai ballottaggi per le amministrative.

Insomma, sottolinea Tosi, nel Carroccio c’è chi lavora ”per creare consenso” e chi ”fa sparate” senza ”alcuna capacità di creare consenso”. A difendere a spada tratta Bossi, l’ex deputata Paola Goisis, di recente espulsa dal partito, secondo la quale sono Maroni e Tosi ad aver ”distrutto la Lega”. Ma Maroni si è spiegato il perchè di questa escalation di attacchi da parte del Senatur?

– Certo che me lo sono spiegato ma non ve lo dico – ha tagliato corto il leader leghista ai giornalisti ieri sera a Lecco.

Ultima ora

07:57Terremoti, sequenza sismica nel Canale di Sicilia

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Sequenza sismica nel Canale di Sicilia: nella notte si sono registrate almeno 5 scosse di terremoto di magnitudo superiore a 2, le più forti di 3.9 e 3.7 alle 2:13 e alle 2:59. Epicentri circa 60 km a sud della ragusana Modica. Già ieri altre due scosse di magnitudo 3.5 e 3.6 erano state registrate nella zona tra le 12 e le 13. Non si segnalano danni a persone o cose.

01:19Calcio: Gattuso “Donnarumma passa per mostro, ma non lo è”

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - Gennaro Gattuso prende le difese di Gianluigi Donnarumma, "pur rispettando i tifosi" che hanno contestato il portiere durante Milan-Verona. "Si sta facendo passare un ragazzo così giovane - spiega l'allenatore dei rossoneri - come un mostro. Non se lo merita, ha valori incredibili. Dobbiamo tutelare un ragazzo in grandissima difficoltà. Non ha saltato mai un allenamento o una partita, dopo il pareggio con il Benevento ha pianto. Io vedo un ragazzo che si allena con grande professionalità e voglia: è il portiere più forte del mondo e un grandissimo uomo". Gattuso commenta le voci di mercato sul portiere: "Se la società dice che non vuole vendere, cosa devo dire di più? Gigio non mi ha mai detto che vuole andar via. E non ho detto che Mino sta convincendo il ragazzo. Vediamo come andrà a finire".

01:08Mirabelli: “Donnarumma? Sappiamo da dove viene male”

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - "Non tutte le colpe sono di Gigio Donnarumma. Purtroppo sappiamo da dove viene il male, speriamo nei prossimi mesi di risolvere il problema". Nelle parole del ds del Milan, Massimiliano Mirabelli, c'è un chiaro riferimento all'agente Mino Raiola: "Gigio dovrà venire a supplicarci di mandarlo via. Semmai dovesse succedere, qualsiasi squadra arrivi detteremo noi le condizioni. Non ci facciamo prendere per il collo da nessuno. Io credo che un giorno si accorgerà dove sta il bene e dove sta il male".

01:07Calcio: Letta, fossi in curva fischierei Donnarumma

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - "Mi spiace dirlo, ma fossi in Curva a #SanSiro, stasera #Donnarumma lo fischierei". E' il tweet con cui Enrico Letta, tifoso del Milan ed ex presidente del Consiglio, interviene sulla vicenda Donnarumma. Il portiere dei rossoneri, dopo che nei giorni scorsi il suo procuratore Mino Raiola ha chiesto di annullare il contratto appena rinnovato con il club, è stato fischiato e insultato dai tifosi stasera a San Siro, prima della partita di Coppa Italia vinta sul Verona.

00:27Calcio: Premier, Manchester City vittoria con il record

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Tutto invariato al vertice della Premier League, dopo le partite del turno infrasettimanale, valide per la 17/a giornata. Vincono i due Manchester, che restano separati di 11 punti in classifica: il City leader s'impone sul campo dei gallesi dello Swansea per 4-0 (15/a vittoria di fila e record), con doppietta di David Silva, reti di De Bruyne e Aguero, in campo da titolare. E' la 15/a vittoria di fila per la squadra di Guardiola, un record per il campionato. Il City non ha faatto bottino pieno l'ultima volta il 21 agosto. Lo United si è imposto per 1-0 in casa contro il Bournemouth, grazie a un gol di Romelu Lulaku, servito da Juan Mata. al 25'. Successo anche per Antonio Conte e il Chelsea sul campo dell'Huddersfield per 3-1. Di Bakayoko, Willian e Pedrito le reti. Senza gol, infine, uno dei tanti derby di Londra, quello fra West Ham United e Arsenal.

00:16Calcio: Germania, Bayern di misura e ora a +9 sullo Schalke

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Basta un gol del polacco Robert Lewandowski, al quarto d'ora della ripresa, per regalare la vittoria al Bayern Monaco, nella 16/a giornata della Bundesliga. Opposti al Colonia, i bavaresi si sono imposti per 1-0 e adesso hanno un vantaggio di 9 punti sullo Schalke 04, che ha dovuto faticare contro l'Augusta, piegata per 3-2. Di Di Santo al 44' l'1-0, Burgstaller firma il raddoppio al 47', poi arriva la riscossa ospite: al 19' della ripresa Caiuby accorcia le distanze, Gregoritsch pareggia. A 7' dal 90' Caligiuri fa esplodere l'AufSchalke Arena, regalando 3 punti ai 'suoi'. Adesso in classifica Bayern 38 punti, Schalke 29, il Lipsia è a quota 28, dopo essere stato fermato sul pareggio in trasferta dal Wolfsburg (di Verhaegh il vantaggio dei padroni di casa, di Halstenberg il pari ospite). (ANSA).

00:05Calcio: ottavi Coppa Italia, Milan batte Verona 3-0

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Il Milan batte il Verona 3-0 e si qualifica per i quarti di finale della Coppa Italia, dove troverà i 'cugini' dell'Inter, che ieri sera hanno superato ai rigori il Pordenone. I gol che hanno deciso il match sono stati realizzati al 22' da Suso, al 30' da Romagnoli e, nella ripresa, al 10' da Cutrone. Fischi e contestazione a Donnarumma prima dell'inizio del confronto.

Archivio Ultima ora