Alitalia in Venezuela

Alitalia arriva per la prima volta in Venezuela con voli regolari nel 1951 utilizzando aerei Avro 691 Lancastrian. Poi, a mano a mano sono seguiti i Douglas DC-6, i Douglas DC-8, i McDonnell-Douglas DC-10, i Boeing 747-200, e finalmente i Boeing 767-300ER, che iniziarono ad operare sulla rotta Roma – Caracas nel 1996.

Attualmente i voli da Caracas per Roma hanno un orario molto conveniente per i passeggeri: infatti partono dall’Aeroporto Internazionale Simón Bolívar alle 15:35 per arrivare all’aeroporto di Fiumicino di Roma alle 8:10 del mattino successivo, mentre da Roma si parte alle 9:10 per arrivare a Maiquetia alle 13:35.

L’ Airbus A330-200 di Alitalia
Il primo Airbus A330-200 messo in pista dall’Alitalia il 15 luglio del 2010, fu battezzato con il nome del pittore marchigiano Raffaello Sanzio, un genio del rinascimento italiano. Il nome non fu scelto a caso, ma stava a significare la volontà di rinascita della nostra compagnia di bandiera, puntando soprattutto sulla classe business Magnifica, quella economica Classica e sulla nuova economica superiore Classica Plus.

Una Classe Magnifica: Negli aerei Airbus A330-200 Alitalia ha ridisegnato la leggendaria classe Magnifica che adesso consta di 28 posti con lettini Sogerma Solstys che possono essere sistemati secondo i gusti di ciascuno con comodità e facilità. Inoltre ogni posto è dotato di un sistema Panasonic di intrattenimento e svago con una ampia scelta di film, documentari, serie, giochi di video e disegni animati per i più giovani, e una telecamera che permette avere una visione esterna dell’aereo in fase di decollo, atterraggio e durante il viaggio. Stupendo.

La Nuova Classe Classica Plus: I passeggeri della nuova classe Classica Plus possono apprezzare la differenza fin dall’arrivo in aeroporto, infatti ricevono un’attenzione prioritaria al banco controllo biglietti, possono aspettare l’imbarco nella sala Vip, possono portare due valigie di 23 chili ciascuna, e ricevono il doppio di miglia nella carta MilleMiglia.

Per non parlare poi del servizio a bordo. Grande varietà di bevande calde e fredde, vini selezionati delle più famose case vinicole italiane, aperitivi, pranzo cena o colazione dipendendo dall’orario, e l’immancabile caffè espresso all’italiana.

In questo settore sono disponibili 21 comodi posti con sedili reclinabili fino a 120 gradi, in cui il passeggero può lavorare o riposare.

Video individuale di 10,6 pollici per vedere fino a 45 film in otto lingue diverse. Inoltre ci si può collegare ad internet attraverso un’entrata Usb e vedere propri filmati o ascoltare musica, magari leggendo una delle tante riviste offerte da Alitalia.Classica, la nuova classe economica: Nell’ambito del rinnovamento delle classi, non manca quella economica, chiamata Classica distribuita su 175 comodi posti. Poltrone ergonomiche per un miglior assetto del corpo e un viaggio meno stressante. Un monitor di 9 pollici per distrarsi con film, serie e quant’altro, e non ultimo un telefono che permette di comunicare con il mondo esterno e con altri passeggeri digitando il numero del posto assegnatogli. Per non parlare del buon servizio e della gentilezza degli assistenti di volo.

Performance operative in continuo miglioramento
Nel 2012 sono stati conwseguiti significativi progressi nella qualità del servizio, confermando il trend già in atto negli anni precedenti.
L’indice di regolarità dei voli Alitalia – ovvero il numero di voli operati sul totale dei collegamenti in programma – ha raggiunto il 99,7%, consentendo alla Compagnia di diventare il primo vettore in Europa per regolarità dei voli. Nella classifica del 2009 Alitalia si trovava nelle ultime posizioni. La puntualità dei voli A15 – ovvero il numero dei voli atterrati entro 15 minuti dall’orario di arrivo previsto – ha raggiunto nel 2012 un valore dell’86,9%, in crescita di 1,4 punti percentuali rispetto al 2011, quando la puntualità si attestava all’85,5%. Con questo risultato Alitalia si trova oggi ai primi posti della classifica delle compagnie aeree più puntuali d’Europa, mentre nel 2009 la Compagnia si trovava nelle ultime posizioni.

Per Alitalia resta valido, e raggiungibile, l’obiettivo di migliorare ulteriormente le proprie performance operative per diventare entro il 2013 il vettore più puntuale in Europa.

Completato il rinnovamento della flotta
Al 31 dicembre 2012 si è completato il progetto di rinnovamento della flotta operativa che oggi conta 140 aerei con una età media di circa 6,5 anni, contro i 9,3 anni di gennaio 2009.

Il piano di rinnovamento della flotta, un piano pluriennale molto ambizioso, è stato avviato nel gennaio del 2009. Al 31 dicembre 2012, Alitalia aveva ricevuto 55 nuovi aerei, fra regional (Embraer E-190 ed E-175), velivoli di medio raggio (Airbus A319 e A320) e di lungo raggio (Airbus A330). Di questi 55 nuovi ingressi, 21 sono avvenuti nel 2012.

Nel quadriennio 2009-2012 gli aerei dismessi sono stati 67, di cui 41 dall’inizio del 2012. In particolare, alla fine di ottobre 2012 Alitalia ha salutato l’uscita dalla propria flotta operativa degli MD80 e dei Boeing 767, aerei che hanno fatto negli anni la storia della Compagnia e del trasporto aereo italiano e che sono stati sostituiti da aeroplani più moderni, più confortevoli e di gran lunga più efficienti.

Il piano di rinnovamento della flotta avviato nel 2009 ha previsto anche una completa riconfigurazione degli interni di 89 aerei della flotta di medio e di lungo raggio di Alitalia. Di questi 89 aerei, nel 2012 i 10 Boeing B777 di Alitalia sono stati allestiti con le 3 nuove classi di viaggio per i voli intercontinentali (la business class Magnifica, la premium economy Classica Plus e l’economy Classica) rendendo il servizio di bordo omogeneo su tutta la flotta di lungo raggio della Compagnia.

Novità network
Nel 2012 Alitalia ha iniziato un piano di espansione della propria offerta di voli internazionali e intercontinentali che ha visto l’apertura di 4 nuove destinazioni, servite dall’hub di Roma Fiumicino: Tbilisi (dal 5 luglio), Zurigo (dal 29 ottobre), Abu Dhabi (dal 1° dicembre) e Yerevan (dall’11 dicembre).

A queste nuove destinazioni se ne sono aggiunte altre 2 a gennaio 2013 (Fortaleza e Praga) e, a partire da aprile 2013, se ne aggiungeranno altre 9 (Copenaghen, Cracovia, Ekaterinburg, Orano, Podgorica, Bilbao, Montpellier, Antalya e Djerba), oltre a Mosca, Samara e Rostov servite dai voli dello Smart Carrier Air One.

Nell’anno, il tasso di customer satisfaction di Alitalia ha raggiunto un valore del 78%, con un picco dell’87% relativo al servizio intercontinentale, per il quale la Compagnia ha ricevuto (per il terzo anno consecutivo) un importante riconoscimento internazionale, risultando il primo vettore al mondo per la qualità dei menù di bordo (indagine Global Traveler del 2012 su 28.000 frequent flyer). Air One ha raggiunto nel 2012 un tasso di soddisfazione della clientela dell’81,9%.

ARP

Condividi: