Forlan riaccende le speranze dell’Uruguay

ROMA – Battuto dalla Spagna nel primo turno, serviva una vittoria all’Uruguay conla Nigeriaper continuare a sperare nel passaggio alle semifinali di Confederations Cup. Missione compiuta al termine di una partita intensa, emozionante e con diverse occasioni da ambo le parti.

Le reti di Lugano nel primo tempo e quella bellissima di Forlan nella ripresa (inframezzate dal gol di Obi Mikel) hanno permesso alla Celeste di riaccendere le ambizioni di restare in Brasile.

Si decide tutto nelle sfide di domenica (Nigeria-Spagna e Uruguay-Tahiti) che vedono favorita la squadra di Oscar Tabarez per il passaggio del turno, conla Spagna(a punteggio pieno) praticamente già al sicuro. Avvio brillante dei sudamericani e per una decina di minuti le Super Aquile faticano ad uscire dalla loro area.

L’Uruguay colleziona angoli e, al 19′, arriva il gol. Cross rasoterra da sinistra di Forlan, Cavani manca il colpo di tacco, ma alle sue spalle c’é Lugano che a due passi dalla porta mette dentro.

La Nigerianon si abbatte e, col passare dei minuti, guadagna metri mostrando maggiore brillantezza atletica. Il pareggio di Obi Mikel (37′, su suggerimento in area di Ideye) è meritato. Al 6′ della ripresa la svolta dell’incontro. Musa perde palla su Suarez, che serve Cavani. Palla a Forlan che da posizione defilata batte Enyema con un potente sinistro sotto la traversa e festeggia così la 100ª presenza in nazionale.

Condividi: