Napolitano: Stop a fibrillazioni”. Pdl alza la posta

Pubblicato il 25 giugno 2013 da redazione

ROMA – ”Serve continuità di governo”: non è possibile che a soli due mesi dalla sua formazione già ”si parli della incombente, imminente e fatale crisi di governo”. Sono proprio queste parole del presidente della Repubblica a dare il senso di quanto alta sia la tensione politica nella maggioranza dove, il giorno dopo la sentenza Ruby, il Pdl sbanda paurosamente alzando il prezzo sulla cancellazione dell’Imu e dell’aumento dell’Iva. E lo scontro si accende anche sull’acquisto degli F35 sul quale la maggioranza rischia di spaccarsi, mentre parte del Pd è assai tentata di abbracciare le posizioni ‘anti-cacciabombardieri’ di Sel.

E’ in gioco la tenuta stessa del Governo e di questo Enrico Letta ha parlato nel faccia a faccia con Silvio Berlusconi cercando di siglare almeno una ‘pax estiva’.

– Sarebbe irresponsabile far saltare l’azione di governo a fronte di episodi giudiziari che riguardano Silvio Berlusconi – spiega Guglielmo Epifani confermando quanto la maggioranza sia traballante.

L’allarme del Colle è evidente e i partiti ne leggono il non detto: così a tutti tornano in mente le parole pronunciate più volte da Giorgio Napolitano.

– Se vedrò le sordità del passato non esiterò a trarne le conseguenze dinanzi al Paese – disse con chiarezza alle forze politiche sin dal giorno del suo secondo giuramento. Un monito ben chiaro alle forze politiche che lo possono interpretare come vogliono: che il presidente possa dimettersi in caso di crisi evitandosi così un altro balletto di inutili consultazioni o che, al contrario, cerchi e provi una maggioranza diversa dall’attuale, sulla carta possibile.

Ma nel Pdl è il giorno dell’ira, come plasticamente dimostra la manifestazione-show convocata a piazza Farnese da un Giuliano Ferrara con il rossetto per sostenere lo slogan ”siamo tutti puttane”. In questo clima il pur normalmente pacato Sandro Bondi attacca frontalmente il presidente dandogli del ”Ponzio Pilato” per non aver speso una parola a difesa del cavaliere. Il partito di Berlusconi sembra quasi voler chiedere un improbabile intervento del Quirinale contro la magistratura. Ma al di là delle parole la partita vera si gioca sull’economia: il premier e’ alla vigilia di un Consiglio dei ministri decisivo, stretto dalla necessità di presentarsi in Europa con i compiti svolti – come ha chiesto anche ieri Angela Merkel – e le richieste ultimative del Pdl sulla cancellazione dell’Imu e dell’aumento dell’Iva.

La linea Maginot del Pdl la detta bene Renato Schifani:

– Saremo inflessibili, attendiamo a breve dei provvedimenti shock sull’economia.

Il tutto si intreccia con due settimane di fuoco per le sorti politico-giudiziarie del cavaliere: giovedì i giudici della terza sezione civile della Cassazione esaminano il ricorso della Fininvest contro la sentenza di secondo grado sul lodo Mondadori. Poi c’è la spada di Damocle della procura di Napoli che nei prossimi giorni deve decidere se rinviare o meno a giudizio il cavaliere per la compravendita del senatore Sergio De Gregorio. Quindi, il prossimo 9 luglio i grillini presenteranno alla Giunta per le elezioni del Senato la richiesta di ineleggibilità per Berlusconi. Una prova ad alto rischio, anche – o forse soprattutto – per il Pd.

Ecco spiegato perchè il presidente ieri mattina ha voluto far sentire la sua voce per frenare la ‘corsa’ di alcuni e fornire la propria sponda a Letta.

– Abbiamo il record della fibrillazione politica – ha esordito al Cnr facendo capire che non c’è alternativa al governo di coalizione -. Serve rispetto delle istituzioni, che sono capisaldi della vita e dello sviluppo di uno stato democratico e di una società civile degna di questo nome”.

Ultima ora

12:53Eternit: i processi restano spacchettati

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - La Cassazione ha dichiarato inammissibili i ricorsi del pg e del pm di Torino contro lo spacchettamento dei processi per la morte di 258 persone a causa dell'amianto Eternit. I processi rimangono quindi incardinati a Torino, Vercelli, Napoli e Reggio Emilia. Confermato anche il "declassamento" dell' accusa da omicidio doloso in omicidio colposo. "Siamo soddisfatti. Avevamo eccepito l'inammissibilità dei ricorsi e la Corte ha deciso in questa direzione", commenta il professor Astolfo Di Amato, avvocato difensore di Stephan Schmidheiny, ex Ad di Eternit Italia, nel processo Eternit bis. "C'erano dei vizi formali", aggiunge. Di diverso parere l'avvocato Massimiliano Gabrielli, dell'Anmil, che parla di "ennesimo regalo a Schmidheiny". "Quando una organizzazione imprenditoriale continua consapevolmente a far soldi sulla pelle della gente - sostiene - bisogna parlare di omicidi volontari, senza se e senza ma...".(ANSA).

12:48Biotestamento: al via dichiarazioni voto, verso ok finale

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Con le dichiarazioni di voto è iniziato in Aula al Senato l'esame del Ddl sul biotestamento. Ieri l'Assemblea di Palazzo Madama ha respinto tutte le proposte emendative. Il via libera definitivo per il testo di legge è atteso entro la mattinata.

12:45Russia: Putin, Artide renderà ricco il Paese

(ANSA) - MOSCA, 14 DIC - L'Artide aiuterà a far crescere "la ricchezza della Russia" perché "è lì che si trovano le risorse": lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin durante la sua conferenza stampa annuale aggiungendo che bisogna però tenere conto della questione ambientale e anche di quella relativa alla sicurezza.

12:42Natale: Meloni,italiani facciamo insieme rivoluzione presepe

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - "Ho deciso di fare il Presepe quando non lo fa più nessuno, quando nelle scuole dicono che non si può fare perché offende chi crede in un'altra cultura. Continuo a chiedermi come possa un bambino che nasce in una mangiatoia o una famiglia che scappa per difenderlo, offendere qualcuno. Come possa offendere qualcuno la mia cultura. Proprio non me ne faccio una ragione: che si creda in Dio oppure no, in questo simbolo sono raccolti i valori che hanno fondato la mia civiltà. Quello che io sono è in questo simbolo: io credo nel rispetto, nella laicità dello Stato, nella sacralità della vita, nella solidarietà perché me lo ha insegnato questo simbolo". Lo dice il presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni nel video "2 minuti con Giorgia", su Facebook.

12:41Salvini, nessun tavolo con chi protegge stupratori

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - "Stiamo ricevendo centinaia di telefonate, messaggi, mail di donne e uomini arrabbiati e delusi per l'incredibile scelta di Fi di proteggere stupratori e assassini. Per quanto ci riguarda, sospendiamo le nostre previste partecipazioni a tavoli e incontri con Fi e Berlusconi finché non ci sarà un chiarimento ufficiale". Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini dopo il voto contrario di Fi in comm. giustizia al Senato all'iter veloce per la legge Molteni che nega sconti di pena per reati gravissimi.

12:40Basket: Nba, Gallinari assente ma Clippers a segno

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Sia pur senza Danilo Gallinari, fermato da un problema ad un'anca, i Los Angeles Clippers passano 105-96 in casa degli Orlando Magic totalizzando la loro undicesima vittoria su 26 partite disputate nella regular season del campionato di basket Nba. Miglior realizzatore dell'incontro con 31 punti Lou Williams, guardia dei Clippers. Grazie al successo interno per 108-96 sui Charlotte Hornets(31 punti di Chris Paul) gli Houston Rockets consolidano il comando nella Western Conference, così come i Boston Celtics (124-118 ai Denver Nuggets con 33 punti di Kylie Irving) mantengono la testa della Eastern Conference. Gli Oklahoma City Thunder passano 100-95 in casa degli Indiana Pacers, i Washington Wizards superano 93-87 i Memphis Grizzlies, i Portland Trail Blazers si impongono 102-95 in trasferta sui Miami Heat. Successo esterno anche per i Toronto Raptors (115-109 sui Phoenix Suns) mentre Chicago Bulls e New Orleans Pelicans hanno la meglio rispettivamente su Utah Jazz (103-100) e Milwaukee Bucks (115-108).

12:37Comune trapanese cura gatto malato di Aids, ed è polemica

(ANSA) - PALERMO, 14 DIC - E' polemica a Campobello di Mazara (Tp) per la spesa che il comune ha sostenuto per curare un gatto randagio affetto dall'Aids felino. Costo per l'assistenza 2.120 euro. Il 30 dicembre 2016 l'animale malato fu segnalato alla polizia municipale da un cittadino. Gli agenti lo fecero visitare a un veterinario. Poi il trasporto alla clinica San Vito di Mazara del Vallo. Da lì è iniziato l'iter d'assistenza per capire la patologia: le analisi del sangue, quelli specifici contro i virus e la diagnosi. Per il gatto, riporta il Giornale di Sicilia, è iniziata la cura farmacologia. "Nel centro il felino è rimasto dal 30 dicembre 2016 al 28 febbraio scorso - spiega Giuliano Panierino, comandante della polizia municipale - poi, è rimasto ancora lì sino al 7 aprile prima che un' associazione, lo adottasse". La determina di spesa ha scatenato le critiche del gruppo Io amo Campobello. "L' urgenza dell'intervento non ci ha consentito di coinvolgere l'Asp", replica Panierino. (ANSA).

Archivio Ultima ora