Plenaria CGIE, Bonino: “Elezioni del Comites entro il 2014”

Pubblicato il 28 giugno 2013 da redazione

ROMA  – La plenaria aveva appena approvato un ordine del giorno per sollecitare l’indizione delle elezioni per il rinnovo dei Comites in settembre, così da votare in marzo, quando il ministro degli Affari Esteri, Emma Bonino, come promesso, è giunta in Sala Conferenze Internazionali alla Farnesina per salutare “il suo Cgie”. Ed ha subito assicurato che i Comites saranno rinnovati entro il 2014, perchè viviamo in uno Stato di diritto” e “se ci sono le leggi queste vanno rispettate”. Tuttavia, ha aggiunto, “non posso dirvi se sarà marzo”.

Accolta con calore ed entusiasmo dall’assemblea, Emma Bonino ha ribadito quanto detto poco dopo il suo insediamento a Bruxelles, davanti al parlamento europeo.

– Il vostro contributo – ha sottolineato – è essenziale, ne sono coinvinta: noi siamo un Paese che non ha risorse prime, ma abbiamo un’unica risorsa, quella umana.

L’assemblea, quest’anno, va a coincidere con la ferma volontà, da parte del Ministero e dell’intero governo, di “valorizzare queste risorse” apprezzate in tutto il mondo per “la capacità di inventiva, di adattabilità e anche imprenditoriale degli italiani in giro per il mondo”.

La convocazione della prima assemblea del Cgie nel 2013 va tuttavia anche ad incrociare il difficile momento economico in cui versa l’Italia e l’intera Europa.

– Un periodo di necessari tagli alle spese – ha sottolineato Bonino – ed anche per questo occorre che impariamo con le risorse che abbiamo, non a far sopravvivere il Paese, ma a rilanciarlo orientando i nostri sforzi per attrarre gli investimenti e vedere come si radicano nella penisola.

Secondo Bonino, infatti, “abbiamo delle difficoltà non tanto a vendere l’Italia all’estero, che si vende da sola – non ho ancora trovato nessuno che abbia antipatie pregiudiziali verso l’Italia – ma siamo poco capaci di attrarre investimenti, anzi, spesso rischiamo di spaventarli”. E per superare questo ostacolo, ha rimarcato il ministro, “c’è un passaggio culturale da fare: l’impostazione non deve essere quella di vendere i nostri gioielli, ma quella valorizzare gli asset che abbiamo”.

Su un altro punto, il ministro Bonino si è a lungo soffermata.

– Mi piacerebbe che riuscissimo a superare insieme la vecchia polemica della fuga dei cervelli ha commentato la ministro -. È indubbio che il nostro Paese non stia vivendo da un punto di vista economico uno dei suoi momenti migliori, ma a me piacerebbe riuscire assieme a voi e al governo a dare l’impostazione a una politica non di “fuga dei cervelli”, ma di “cervelli in movimento” – ha spiegato Emma Bonino, secondo la quale “non c’è niente di male se i ragazzi vogliono lavorare fuori, anzi”, ha aggiunto, “la vedo come un’enorme apertura e capacità di testare se stessi nel mondo, magari in realtà molto complesse”. L’invito del ministro è invece diretto a migliorare il dialogo con i “nuovi migranti” italiani, il più delle volte giovani e professionisti. Persone che, a parere del ministro, vanno intercettate e incluse in una rete di rapporti che abbia l’Italia come fulcro e che usi “strumenti di comunicazione adeguati”.

– Trovo che i ragazzi che tornano dopo qualche anno fuori abbiano in qualche modo una marcia in più – ha detto -. Non ho molta simpatia verso atteggiamenti piagnoni o auto-flagellatori: non mi pare che siamo così, credo che veniamo da tradizioni e culture che invece hanno saputo e voluto mordere il mondo, seppure in condizioni difficili – ha ribadito il ministro Bonino evidenziando, d’altro canto, che “se l’Italia non perdesse la memoria”, sarebbe il Paese “più capace a captare le modalità dei nuovi flussi, le loro difficoltà di integrazione, le loro motivazioni”.

Soffermandosi poi su uno degli ordini del giorno approvati dall’Assemblea Plenaria – che ha chiesto al Governo di dar vita alle procedure affinché le elezioni dei Comites si tengano nel marzo 2014 – la titolare della Farnesina ha preso atto delle motivazioni del Cgie, sottolineando come, a riguardo, ci sia una legge elaborata dal Parlamento e “se ci sono le leggi queste vanno rispettate, come in qualunque Stato di diritto e io credo nello Stato di diritto”.

– Tuttavia – ha ammesso – oggi non è possibile assicurare che le elezioni dei Comites si svolgano proprio nel marzo prossimo. Vorrei dare a voi e a me stessa la speranza, ma non sono capace di vendere illusioni. La legge sarà applicata – ha ribadito – ma non posso dirvi se sarà marzo e questo a causa delle contestuali elezioni del parlamento europeo e del semestre di presidenza italiana dell’Ue. Con attenzione – ha assicurato ancora il ministro – prendo atto della vostra richiesta.

Ha voluto essere sincera sino in fondo il ministro quando, parlando delle sfide future e delle politiche per gli italiani all’estero, alla plenaria ha detto:

– Tanto per essere chiari, non c’è una lira. Chiamiamola “spending review”, chiamiamola come vi pare, ma impariamo a rilanciare il Paese con le risorse che abbiamo e “insieme” – è stato l’invito di Emma Bonino all’assemblea del Cgie – modernizziamo l’idea di come si sta nel mondo: forse voi lo sapete meglio.

Infine un invito al confronto, aperto, franco, ma anche duro se necessario.

– Io non ho paura della conflittualità – ha detto il ministro, convinta che solo dal dibattito possano scaturire le soluzioni ai problemi -. Troverete in me e nel Ministero degli Esteri il massimo ascolto.

 

Ultima ora

12:53Eternit: i processi restano spacchettati

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - La Cassazione ha dichiarato inammissibili i ricorsi del pg e del pm di Torino contro lo spacchettamento dei processi per la morte di 258 persone a causa dell'amianto Eternit. I processi rimangono quindi incardinati a Torino, Vercelli, Napoli e Reggio Emilia. Confermato anche il "declassamento" dell' accusa da omicidio doloso in omicidio colposo. "Siamo soddisfatti. Avevamo eccepito l'inammissibilità dei ricorsi e la Corte ha deciso in questa direzione", commenta il professor Astolfo Di Amato, avvocato difensore di Stephan Schmidheiny, ex Ad di Eternit Italia, nel processo Eternit bis. "C'erano dei vizi formali", aggiunge. Di diverso parere l'avvocato Massimiliano Gabrielli, dell'Anmil, che parla di "ennesimo regalo a Schmidheiny". "Quando una organizzazione imprenditoriale continua consapevolmente a far soldi sulla pelle della gente - sostiene - bisogna parlare di omicidi volontari, senza se e senza ma...".(ANSA).

12:48Biotestamento: al via dichiarazioni voto, verso ok finale

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Con le dichiarazioni di voto è iniziato in Aula al Senato l'esame del Ddl sul biotestamento. Ieri l'Assemblea di Palazzo Madama ha respinto tutte le proposte emendative. Il via libera definitivo per il testo di legge è atteso entro la mattinata.

12:45Russia: Putin, Artide renderà ricco il Paese

(ANSA) - MOSCA, 14 DIC - L'Artide aiuterà a far crescere "la ricchezza della Russia" perché "è lì che si trovano le risorse": lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin durante la sua conferenza stampa annuale aggiungendo che bisogna però tenere conto della questione ambientale e anche di quella relativa alla sicurezza.

12:42Natale: Meloni,italiani facciamo insieme rivoluzione presepe

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - "Ho deciso di fare il Presepe quando non lo fa più nessuno, quando nelle scuole dicono che non si può fare perché offende chi crede in un'altra cultura. Continuo a chiedermi come possa un bambino che nasce in una mangiatoia o una famiglia che scappa per difenderlo, offendere qualcuno. Come possa offendere qualcuno la mia cultura. Proprio non me ne faccio una ragione: che si creda in Dio oppure no, in questo simbolo sono raccolti i valori che hanno fondato la mia civiltà. Quello che io sono è in questo simbolo: io credo nel rispetto, nella laicità dello Stato, nella sacralità della vita, nella solidarietà perché me lo ha insegnato questo simbolo". Lo dice il presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni nel video "2 minuti con Giorgia", su Facebook.

12:41Salvini, nessun tavolo con chi protegge stupratori

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - "Stiamo ricevendo centinaia di telefonate, messaggi, mail di donne e uomini arrabbiati e delusi per l'incredibile scelta di Fi di proteggere stupratori e assassini. Per quanto ci riguarda, sospendiamo le nostre previste partecipazioni a tavoli e incontri con Fi e Berlusconi finché non ci sarà un chiarimento ufficiale". Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini dopo il voto contrario di Fi in comm. giustizia al Senato all'iter veloce per la legge Molteni che nega sconti di pena per reati gravissimi.

12:40Basket: Nba, Gallinari assente ma Clippers a segno

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Sia pur senza Danilo Gallinari, fermato da un problema ad un'anca, i Los Angeles Clippers passano 105-96 in casa degli Orlando Magic totalizzando la loro undicesima vittoria su 26 partite disputate nella regular season del campionato di basket Nba. Miglior realizzatore dell'incontro con 31 punti Lou Williams, guardia dei Clippers. Grazie al successo interno per 108-96 sui Charlotte Hornets(31 punti di Chris Paul) gli Houston Rockets consolidano il comando nella Western Conference, così come i Boston Celtics (124-118 ai Denver Nuggets con 33 punti di Kylie Irving) mantengono la testa della Eastern Conference. Gli Oklahoma City Thunder passano 100-95 in casa degli Indiana Pacers, i Washington Wizards superano 93-87 i Memphis Grizzlies, i Portland Trail Blazers si impongono 102-95 in trasferta sui Miami Heat. Successo esterno anche per i Toronto Raptors (115-109 sui Phoenix Suns) mentre Chicago Bulls e New Orleans Pelicans hanno la meglio rispettivamente su Utah Jazz (103-100) e Milwaukee Bucks (115-108).

12:37Comune trapanese cura gatto malato di Aids, ed è polemica

(ANSA) - PALERMO, 14 DIC - E' polemica a Campobello di Mazara (Tp) per la spesa che il comune ha sostenuto per curare un gatto randagio affetto dall'Aids felino. Costo per l'assistenza 2.120 euro. Il 30 dicembre 2016 l'animale malato fu segnalato alla polizia municipale da un cittadino. Gli agenti lo fecero visitare a un veterinario. Poi il trasporto alla clinica San Vito di Mazara del Vallo. Da lì è iniziato l'iter d'assistenza per capire la patologia: le analisi del sangue, quelli specifici contro i virus e la diagnosi. Per il gatto, riporta il Giornale di Sicilia, è iniziata la cura farmacologia. "Nel centro il felino è rimasto dal 30 dicembre 2016 al 28 febbraio scorso - spiega Giuliano Panierino, comandante della polizia municipale - poi, è rimasto ancora lì sino al 7 aprile prima che un' associazione, lo adottasse". La determina di spesa ha scatenato le critiche del gruppo Io amo Campobello. "L' urgenza dell'intervento non ci ha consentito di coinvolgere l'Asp", replica Panierino. (ANSA).

Archivio Ultima ora