“Sogno di correre a Le Mans”

Pubblicato il 10 luglio 2013 da redazione

CARACAS – Il pilota italo-venezuelano Emilio Di Guida attualmente partecipa nei campionati dell’International GT Open e da poco ha fatto il suo esordio nella categoria Daytona Prototipos.

Il ‘caraqueño’ guida una Porsche del team Auto Orlando nella categoria GT Open, in cui partecipano macchine da strada modificate, e tutte le gare si disputano in territorio europeo., E’ anche membro della scuderia venezuelana 8StarMotorSport che disputa il campionato Rolex Grand Am, le cui prove vanno in scena negli Stati Uniti.

“Le differenze tra le due vetture è abissale. I prototipi hanno un  motore più potente, una migliore frenata ed un’ottima sospensione. Pero il lato negativo è che sono meno comode che quelle del campionato GT Open”.

Il sogno nel cassetto è quello di essere sulla griglia di partenza della famosa ‘24 ore di Le Mans’.

Per Di Guida, la passione per i motori e la velocità nacque appena si mise al volante della sua prima macchina: “Ricordo che ho iniziato a fare le corse per strada, io stesso facevo le modifiche della mia macchina. Al principio papà e mamma si opponevano a questo mio desiderio di partecipare alle corse, ma poi a poco a poco mi sono guadagnato la loro fiducia studiando (Emilio è laureato in ingegneria meccania ed è tecnico superiore in ingegneria automotrice. Ndr)”.

Poi ha avuto la possibilità di passare dalle corse stradali a quelle sulle piste. Nel 1988, sulla pista di Turagua, ha partecipato per la prima volta ad una gara ufficiale, dove tral’altro ha vinto.

“Di quel primo giorno ricordo che la paura era tantissima. Mi dicevo, ma chi me l’ha fatto fare. Ma poi giro dopo giro la paura passa e ti senti a tuo agio”.

L’anno seguente l’italo-venezuealano ha partecipato al campionato nazionale di ‘stock’ dove ha vinto i premi di ‘rockie’ dell’anno oltre ad aggiudicarsi il campionato: “Mi sentivo così motivato, che ho partecipato anche al campionato l’anno successivo vincendolo nuovamente”.

Di Guida voleva mettere in mostra le sue abilità come pilota e lascia le gare di stock per passare alle corse vere e proprie: “Il primo anno è stato difficile, poi ho lavorato nella messa a punto della mia macchina e sono riuscito a calibrarla bene. Tant’è vero che ho vinto”.

Il pilota di origini italiane poi ci ha preso gusto a vincere, aggiudicandosi per cinque volte il campionato nazionale, successi che gli hanno permesso di partecipare a prestigiose gare internazionali. In questo 2013 ha avuto la possibilitá di correre in Germania (arrivando terzo), Inghilterra e Spagna (secondo e terzo). Nei prossimi impegni gareggerá in Belgio e nella storica pista di Monza, scenario di tamte gare spettacolari in tutte le categorie motoristiche.

“Correre sulla pista di Monza, mi emoziona. Da bambino, quando guardavo le gare di Formula 1, mi dicevo sempre che un giorno avrei avuto la possibilitá di conoscere quel tracciato e di correrci”.

Per Di Guida, in questo 2013, é stato  un vero peccato che l’aiuto degli sponsor sia arrivato tardi facendogli perdere diverse gare del campionato e allontanandolo così dalla possibilitá di lottare per il campionato: “Sono sicuro che per l’anno prossimo la storia sará diversa, adesso gli sponsor mi conoscono e giá parlano di me. Ho dimostrato con i fatti quello che valgo”.

Per la stagione 2014 é in trattativa con la Posche e la Ferrari per inscriversi al campionato della World Endurence Challence (WEC), campionato omologato dalla Fia, e considerato dalla stessa federazione internazionale come il campionato piú importante dopo quello della F1.

Nel calendario della WEC, c’é la famosa 24 ore di Le Mans. Un tracciato che pur essendo strutturalmente un circuito profondamente diverso da quello di Indianapolis, ha molti lati in comune con il tracciato statunitense. Infatti anche la pista di Le Mans è legata ad una sola manifestazione annuale, la ’24 ore’. Certo, per i francesi, il circuito di Le Mans è una sorta di orgoglio nazionale, forse più di quanto non lo sia Indy per gli americani, se non altro per il diverso carattere dei due popoli e per il nazionalismo dei francesi.

“Sogno di partecipare al campionato della WEC, una delle cose che mi affascina é che parteciperó alla famosa gara della 24 ore di Le Mans. Una delle gare piú spettacolari al mondo”.

A Le Mans i drivers corrono, si divertono, soffrono, si deprimono o si entusiasmano. Vivono un’esperienza unica che da 90 anni infiamma un pubblico foltissimo, che va dai bambini ai pensionati, pronti a vivere accampati per giorni lungo i 13 km della pista, per non perdere neanche un secondo del film che dura 24 ore.

La Pista di Le Mans ha giá visto salire sul gradino piú alto del podio un’italo-venezuelano: Enzo Potolicchio, amico e compagno di Di Guida. Forse per il 2014, gli dará qualche consiglio utile per aiutarlo a realizzare il suo sogno.

 Fioravante De Simone

Ultima ora

01:08Mirabelli: “Donnarumma? Sappiamo da dove viene male”

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - "Non tutte le colpe sono di Gigio Donnarumma. Purtroppo sappiamo da dove viene il male, speriamo nei prossimi mesi di risolvere il problema". Nelle parole del ds del Milan, Massimiliano Mirabelli, c'è un chiaro riferimento all'agente Mino Raiola: "Gigio dovrà venire a supplicarci di mandarlo via. Semmai dovesse succedere, qualsiasi squadra arrivi detteremo noi le condizioni. Non ci facciamo prendere per il collo da nessuno. Io credo che un giorno si accorgerà dove sta il bene e dove sta il male".

01:07Calcio: Letta, fossi in curva fischierei Donnarumma

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - "Mi spiace dirlo, ma fossi in Curva a #SanSiro, stasera #Donnarumma lo fischierei". E' il tweet con cui Enrico Letta, tifoso del Milan ed ex presidente del Consiglio, interviene sulla vicenda Donnarumma. Il portiere dei rossoneri, dopo che nei giorni scorsi il suo procuratore Mino Raiola ha chiesto di annullare il contratto appena rinnovato con il club, è stato fischiato e insultato dai tifosi stasera a San Siro, prima della partita di Coppa Italia vinta sul Verona.

00:27Calcio: Premier, Manchester City vittoria con il record

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Tutto invariato al vertice della Premier League, dopo le partite del turno infrasettimanale, valide per la 17/a giornata. Vincono i due Manchester, che restano separati di 11 punti in classifica: il City leader s'impone sul campo dei gallesi dello Swansea per 4-0 (15/a vittoria di fila e record), con doppietta di David Silva, reti di De Bruyne e Aguero, in campo da titolare. E' la 15/a vittoria di fila per la squadra di Guardiola, un record per il campionato. Il City non ha faatto bottino pieno l'ultima volta il 21 agosto. Lo United si è imposto per 1-0 in casa contro il Bournemouth, grazie a un gol di Romelu Lulaku, servito da Juan Mata. al 25'. Successo anche per Antonio Conte e il Chelsea sul campo dell'Huddersfield per 3-1. Di Bakayoko, Willian e Pedrito le reti. Senza gol, infine, uno dei tanti derby di Londra, quello fra West Ham United e Arsenal.

00:16Calcio: Germania, Bayern di misura e ora a +9 sullo Schalke

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Basta un gol del polacco Robert Lewandowski, al quarto d'ora della ripresa, per regalare la vittoria al Bayern Monaco, nella 16/a giornata della Bundesliga. Opposti al Colonia, i bavaresi si sono imposti per 1-0 e adesso hanno un vantaggio di 9 punti sullo Schalke 04, che ha dovuto faticare contro l'Augusta, piegata per 3-2. Di Di Santo al 44' l'1-0, Burgstaller firma il raddoppio al 47', poi arriva la riscossa ospite: al 19' della ripresa Caiuby accorcia le distanze, Gregoritsch pareggia. A 7' dal 90' Caligiuri fa esplodere l'AufSchalke Arena, regalando 3 punti ai 'suoi'. Adesso in classifica Bayern 38 punti, Schalke 29, il Lipsia è a quota 28, dopo essere stato fermato sul pareggio in trasferta dal Wolfsburg (di Verhaegh il vantaggio dei padroni di casa, di Halstenberg il pari ospite). (ANSA).

00:05Calcio: ottavi Coppa Italia, Milan batte Verona 3-0

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Il Milan batte il Verona 3-0 e si qualifica per i quarti di finale della Coppa Italia, dove troverà i 'cugini' dell'Inter, che ieri sera hanno superato ai rigori il Pordenone. I gol che hanno deciso il match sono stati realizzati al 22' da Suso, al 30' da Romagnoli e, nella ripresa, al 10' da Cutrone. Fischi e contestazione a Donnarumma prima dell'inizio del confronto.

22:51Calcio: incidenti al derby Belgrado, decine di feriti

(ANSA) - BELGRADO, 13 DIC - Gravi incidenti, con almeno una dozzina di feriti di cui uno in pericolo di vita, sono avvenuti a Belgrado durante il derby di campionato serbo tra le tifoserie rivali del Partizan e della Stella Rossa. Gli incidenti sarebbero stati causati da un 'invasione' dei sostenitori della Stella Rossa nella porzione di stadio occupata da quelli della squadra di casa, che non hanno esitato a reagire. La polizia, che nonostante l'ampio dispiegamento non era riuscita ad evitare il contatto, è intervenuta in forze e dopo dieci minuti, senza risparmiare le manganellate, è arrivata a separare i due gruppi e ad arrestare alcuni responsabili dei tafferugli. L'incontro si è comunque svolto regolarmente e si è concluso col punteggio di 1-1, lasciando la Stella Rossa prima in classifica prima della pausa invernale (si riprenderà a metà febbraio) con nove punti di vantaggio sul Partizan.

22:46Ap: lite Cicchitto-Formigoni su adesioni a intesa con Pd

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Lite fra Fabrizio Cicchitto e Roberto Formigoni su quanti parlamentari di Ap hanno optato per l'alleanza con il Pd e quanti invece sono favorevoli a una intesa con il centrodestra. "Eegistriamo che una larga parte di AP - ha detto CIcchitto - ritiene giusto convertire la coalizione di governo in una alleanza politico-elettorale caratterizzata dall'incontro tra liste autonome e diverse. Su questa linea finora si sono collocati larga parte dei coordinatori regionali del partito e oltre due terzi dei parlamentari di Camera e Senato". "Sono dichiarazioni molto impegnative - ha replicato Formigoni - ma se le fa l'onorevole Cicchitto penso proprio che sia in grado di fornire un elenco nominativo di questi due terzi di parlamentari e di questa larga parte dei Coordinatori regionali. Siamo tutti curiosi di leggere questo elenco. Se però l'onorevole Cicchitto non fosse in grado di fornire questo elenco, credo che potrà con onestà intellettuale fare ammenda di un conteggio del tutto sbagliato".

Archivio Ultima ora