L’esperienza del diplomatico, la saggezza del Vescovo

CARACAS –  C’é voluta l’esperienza del diplomatico e la saggezza del Vescovo per porre fine ad uno sciopero della fame che durava giá da 39 giorni. Gli studenti degli atenei “Luz” e “Ula”, accedendo allam preghiera del Nunzio Apostolico, Mons. Pietro Parolin,  hanno deciso di porre fine alla loro protesta pacifica;  protesta che per alcuni di loro durava giá da 39 giorni.

Mons. Parolin, Nunzio Apostolico in Venezuela, si era recato all’Universidad de los Andes per ufficiare la Santa Messa. Ed é stato proprio a conclusione cerimonia religiosa che il Nunzio Appostolico ha hiesto agli  studenti di abbandonare lo sciopero della fame. Una richiesta alla quale gli studenti, pur sottolineando che la lotta continua, non sono riusciti a negarsi.

– E’ la prima volta che si crea, nei venezolani, coscienza dell’importanza della democrazia e della libertá – ha sottolineato il Rettore dell’Ateneo andino, Mario Bonucci  -. Questi giovani – ha proseguito riferendosi  agli studenti  che avevano appena messo fine alle loro protesta –  sono riusciti ad unire tutti gli studenti universitari.

Condividi: