Saragò: “Siamo sulla strada giusta”

CARACAS – Approdato al Caracas, l’italo-venezuelano Eduardo Saragò è consapevole che riportare i ‘rojos del Ávila’ ai vertici del calcio non sarà semplice, ma sa anche che è imperativo farlo. Ma è comunque consapevole delle sue qualità di tecnico e certo di poter riuscire nell’impresa. Con il calciomercato Saragò è riuscito ad assemblare una squadra dal giusto mix tra giovani e veterani della Primera División. Alla corte di ‘Re Mida’ sono arrivati: Ricardo Andreutti (Dvo Petare), Rafael Lobo (Dvo Lara), Bladimir Morales (Dvo Lara), César ‘Mágico’ González (Dvo La Guaira), Javier Guarino (Dvo La Guaira), Roberto Armúa (CA Estudiantes de Caseros, Argentina) e Roberto Tucker (CA Sarmiento de Junín, Argentina).

Per trovare la messa a punto dei motori che dovranno far girare a mille la squadra, Saragò ha svolto parte del suo ritiro a Maturìn, ed appena ritornato dalla città orientale ha reso le sue prime dichiarazioni. “Il bilancio è abbastanza positivo. Siamo sulla strada giusta, il ritiro a Maturín è andato tutto come previsto. Adesso siamo nella fase in cui lavoriamo per far sì che tutti i giocatori si adattino agli schemi che useremo durante la stagione. Abbiamo lavorato, e continueremo a svolgere il nostro lavoro e perfezionare il nostro stile di gioco”.

L’italo-venezuelano è soddisfatto perché i nuovi innesti si sono adattati al gruppo secondo le sue aspettative. “Avremo tre giocatori stranieri di altissimo livello, Armua è un giocatore che ha sempre fatto bene nel nostro campionato. Guarino nella passata stagione ha segnato 17 reti con il Real Esppor (adesso Deportivo Vargas); e Tucker, anche se non ha fatto il suo esordio nella nostra Primera División, so che farà benissimo, ha delle caratteristiche tecniche che lo aiuteranno a sfondare nel nostro campionato”.

Saragò in questa fase di precampionato sta provando i suoi pezzi nella scacchiera del campo da gioco e vedendo come si adattano in nuovi ruoli. E’ il caso di Romulo Otero. “Rumolo lo sto provando nei diversi ruoli del centrocampo, in campo sta dimostrando di sapersi adattare a questi cambi tattici. Secondo il mio punto di vista, se gioca con la porta di fronte, riceverà meno colpi e segnerà più reti”.

Il Caracas farà il suo esordio in campionato il prossimo 11 agosto, quando nello stadio Olimpico della Ucv affronterà una delle sorprese della scorsa stagione, il Trujillanos.

Fioravante De Simone