Turismo gastronomico: New York piena di sapori

Pubblicato il 01 agosto 2013 da redazione

Quando uno viaggia per il mondo non c’è niente di più gratificante che rilassarsi davanti ad un buon piatto della cucina tipica dei luoghi che stiamo visitando. La gastronomia è parte della cultura dei popoli in cui si mescolano tradizioni, leggende, gusti, prodotti tipici.

E viaggiare a New York è come visitare il mondo intero. La maggior parte dei ristoranti stellati della Guida Michelin si trovano proprio a New York. Quest’anno sono 66 i ristoranti che sono stati riconosciuti dalla prestigiosa guida, sette di loro hanno tre stelle: Chef’s Table, Daniel, Eleven Madison Park, Jean Georges, Le Bernardin, Masa e Per Se. Mentre sette hanno due stelle e cinquantadue hanno ricevuto una stella ciascuno.

Eleven Madison Park è il quinto nella lista dei 50 migliori ristoranti del mondo, tra cui sono elencati anche Per Se, Le Bernardin e Daniel.
New York è il sogno di tutti i viaggiatori “buone forchette”. La città offre diverse esperienze culinarie in zone – The Bronx, Brooklyn, Manhattan, Queens e  Staten Island – che possono essere classificate principalmente in base all’origine dei loro abitanti. Il cibo, così come l’arte e l’intrattenimento, riflettono le idiosincrasie di tutti gli immigrati che sono venuti alla ricerca di una migliore qualità della vita, senza peró abbandonare i propri costumi, tradizioni e religioni. E le ricette delle loro nonne. Così troviamo da un quartiere all’altro, ingredienti e creazioni culinarie diverse e succulente come le latine, europee (soprattutto italiane e francesi) o asiatiche.

Un vero gourmet normalmente pianifica dettagliatamente la sua visita gastronomica quando viaggia in tutte le città del mondo, ma soprattutto se si tratta di New York. Deve prendere in considerazione che qui domina la cucina africanoamericana di Harlem, quella Latinoamericana in generale, e di Puerto Rico e Messico in particolare. Nel Koreatown la coreana, in Little Indian la cucina di India, Pakistan e Bangladesh, e nell’East Village quella di Ucraina e India. In Alphabet City ci si può deliziare con i piatti di Puerto Rico e piatti kosher. Infine Little Italy e Chinatown, dove oltre ai piatti della cucina cinese, ci sono anche quelli vietnamiti.

Poche città al mondo offrono tante originali esperienze gastronomiche come New York. I grandi magazzini e persino i centri commerciali dedicati interamente al cibo e gastronomie sono pieni esclusivamente di vini o formaggi; le istituzioni educative e le accademie gastronomiche sono tra le più riconosciute nel mondo, camion di cibo transitano per ogni dove, chef famosi danno lezioni di cucina in giardini botanici ed insegnano che cosa mangiare nei pic-nic, agricoltori vendono i loro prodotti in mercati all’aperto, si organizzano tour gastronomici, franchising e tanti tanti ristoranti.

Protocolo e Mil Sabores
vi presentano l’itinerario gastronomico

Eataly y la Scuola di Eataly
Eataly è sulla 5th Avenue a New York; oltre al ristorante vero e proprio offre vendita di prodotti di alta qualitá, un buffet e una scuola di cucina per i buongustai. Lidia Bastianich e Mario Battaly ne sono i migliori interpreti. In totale, ci sono 17 Eataly tra  l’Italia, il Giappone, Londra e gli Stati Uniti.

Union Square Farmer’s Market
Funziona da quasi trent’anni e promuove l’agricoltura regionale dando l’opportunità agli agricoltori di vendere i prodotti coltivati in loco direttamente ai consumatori e ai newyorkesi di acquistare un cibo fresco, nutriente e di produzione locale.

Chelsea
Chelsea è un mercato all’interno di un complesso che è stato costruito dalla National Biscuit Company, la fabbrica dei primi biscotti Oreo e dove  attualmente operano anche, tra gli altri, il canale TV Food Network e gli uffici di Google.

Meat Packing District
Si tratta di una superficie di circa 20 isolati in West Manhattan, con il Chelsea Market proprio di fronte. Anche se è pieno di artisti, grafici, stilisti e architetti offre una gran varietà di ristoranti e locali notturni per tutti i gusti e le tasche.

Murray’s Cheese
L’azienda ha più di 70 anni di esistenza. Nello stabilimento si offrono degustazioni di formaggi e informazioni dettagliate sulle varietà vendute nei loro negozi, le cantine e persino sui menù dei ristoranti. Sono a Greenwich Village e nel Grand Central Market. Hanno in stagionatura oltre un centinaio di tipi diversi di formaggio nei cinque depositi di Bleecker Street che si possono visitare con le loro guide.

Restaurant Week y el Wine & Food Festival
Diversi eventi per buongustai newyorkesi sono diventati leggendari e sono stati imitati in tutto il mondo, specialmente il Restaurant Week, che si tiene due volte l’anno con sconti nei migliori ristoranti, e il Wine & Food Festival, che diventa una gustosa festa ogni anno nel mese di ottobre con la partecipazione di chef rinomati e gourmet nazionali e internazionali.
Contactar a Federica Reggeti:
federica.reggeti@viajesprotocolo.com

PROTOCOLO TOURS

Miembro de VIRTUOSO
Av. Principal El Bosque con Av. Santa Lucía
Edif. Torre Credicard, Piso 16, Oficina 165 – 166.
Urb. El Bosque, Caracas, Venezuela.
Twitter: @protocolotours
Web-Site: www.viajesprotocolo.com
Telf.: 58-212-9527075
Fax: 58-212-9511162
IATA, COTAL, AVAVIT

María Luisa Ríos guida del tour MiLSabores con Protocolo Tours a Nueva York.
www.MilSabores.net
ARP

ARP

Ultima ora

09:52Riciclaggio e frodi, Dia sequestra beni per 20 mln euro

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Dalle prime ore di questa mattina, la Sezione operativa Dia di Bologna, coadiuvata dai Centri operativi di Bari, Firenze e Napoli, dalle Sezioni operative di Lecce e Salerno e dai Nuclei di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Ravenna e Foggia, sta dando esecuzione, nelle province di Ravenna, Foggia e Taranto, a 7 provvedimenti di cattura e contestuali decreti di sequestro per un patrimonio complessivo di 20 milioni di euro, emessi dal gip di Ravenna, nonché a numerosi decreti di perquisizione disposti dalla Procura di Ravenna. L'operazione, denominata 'Malavigna', ha permesso di ricostruire l'operato di un sodalizio criminale, specializzato nel riciclaggio di ingenti capitali di provenienza illecita e nelle frodi fiscali perpetrate mediante l'utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, capeggiato da un imprenditore ravennate e da pregiudicati contigui alla criminalità organizzata operante nella provincia di Foggia.

09:34Ex calciatore ucciso: fermati un uomo e una donna

(ANSA) - MILANO, 15 DIC - Due persone, un uomo e una donna, sono state sottoposte a fermo per l'omicidio e la soppressione del cadavere di Andrea La Rosa, 35enne milanese ex calciatore di serie C e neo direttore sportivo del Brugherio calcio (Monza), scomparso il 14 novembre scorso. I due sono stati interrogati a lungo dai carabinieri dopo che nel bagagliaio dell'auto di cui la donna era alla guida era stato rinvenuto, ieri, il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa. La vettura era stata notata dai militari lungo la Milano-Meda, all'altezza del Comune di Varedo. L'auto era ferma, la donna stava tentando di liberarsi del cadavere.(ANSA).

09:00Molestie: Usa, Dustin Hoffman accusato da altre due donne

(ANSA) - NEW YORK, 15 DIC - Dustin Hoffman sempre piu' nella bufera, con nuove accuse di molestie sessuali rivolte da diverse donne. Una di queste racconta di essere stata abusata quando aveva solo 16 anni in un hotel di New York. Cori Thomas, questo il nome della ragazza, era allora una compagna di classe della sorella dell'attore che invito' le due ragazze nella sua stanza d'albergo per una cena. Quando la sorella di Hoffman ando' via - racconta Thomas - l'attore si ando' a fare una doccia e ritorno' con indosso solo un asciugamano che all'improvviso si tolse facendosi vede nudo. Hoffman chiese poi alla ragazza di massaggiargli i piedi. Un'altra donna, Melissa Kester, racconta invece come l'attore prese la sua mano e la infilo' nei suoi pantaloni mentre erano nello studio di registrazione. Hoffman, 80 anni, vincitore del premio Oscar, e' stato gia' accusato di molestie nelle settimane scorse dall'attrice Anna Graham Hunter che all'epoca dei fati, nel 1985, aveva 17 anni.

08:55Casa Bianca, Trump ha parlato al telefono con Putin

(ANSA) - NEW YORK, 14 DIC - Il presidente americano Donald Trump ha parlato al telefono nelle ultime ore col presidente russo Vladimir Putin. Lo rende noto la Casa Bianca, che per il momento non informa sui contenuti del colloquio telefonico.

00:48Calcio: 4-1 al Cittadella, Lazio nei quarti di Coppa Italia

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - La Lazio ha battuto il Cittadella 4-1 negli ottavi di Coppa Italia. Nei quarti i biancocelesti affronteranno la Fiorentina, il 26 dicembre alla stadio Olimpico. Incontro indirizzato a favore dei padroni di casa già nel primo tempo grazie alle reti di Immobile (11'), Felipe Anderson (24', con il brasiliano a segno dopo 221 giorni) e l'autorete di Camigliano (36'). Il Cittadella però non si è rassegnato ed al 41' ha accorciato le distanze con una gran punizione da 25 metri di Bartolomei. Nella ripresa, piuttosto povera di emozioni, ha chiuso i conti ancora Immobile, al 42', superando Paleari con un preciso pallonetto.

23:45Raiola, Mirabelli usa Donnarumma per attaccare me

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - "Mirabelli ha un problema personale contro di me e usa Donnarumma per attaccarmi. Gli fanno comodo queste polemiche perché tolgono l'attenzione dal vero problema del Milan: il suo progetto tecnico". Così Mino Raiola in una nota a Gazzetta.it, ricordando che il portiere aveva "offerte che nessuno avrebbe mai rifiutato. Ma Gigio e la sua famiglia hanno fatto una scelta col cuore. E l'ho rispettata. Oggi mi interessa solo che Gigio venga lasciato tranquillo, solo così potrà fare il suo meglio. Dovrebbe essere anche la priorità del ds del Milan".

22:51Donnarumma, mai detto di aver subito violenza morale

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - "Non ho mai detto né scritto di aver subito violenza morale quando ho firmato il contratto". E' quanto afferma Gianluigi Donnarumma su Instagram, all'indomani della contestazione subita dai tifosi del Milan a San Siro. "E' stata una brutta serata e non me l'aspettavo! Nonostante tutto guardo avanti e testa alla prossima partita... forza Milan!", ha scritto a corredo di una foto che lo ritrae in mezzo al campo mentre saluta il pubblico, con Rino Gattuso che gli batte una mano sul petto.

Archivio Ultima ora