La scure di Letta: via 3 aerei Stato

Pubblicato il 12 agosto 2013 da redazione

ROMA – Tre ‘aerei blu’ in vendita e sedici auto di servizio ‘rottamate’. La scure di Enrico Letta cade sui trasporti di Stato. Con l’inedita decisione di mettere sul mercato un Airbus 319 e due Falcon 900 della presidenza del Consiglio. Per contenere i costi e dare insieme ossigeno, con elicotteri e Canadair, alla flotta anti incendi della Protezione civile, che è “in grande difficoltà” dopo che è stata “ridotta ai minimi” dalle ultime finanziarie.

Si compie “un’ulteriore scelta verso la riduzione dei costi e dei privilegi e una maggiore efficienza”. Il premier in persona, in maniche di camicia, annuncia tre nuovi interventi all’insegna dell’austerity.

– Si tratta di una tappa, una scelta autonoma della presidenza del Consiglio – spiega Letta in conferenza stampa a Palazzo Chigi. E lascia intendere che non finisce qui:

– Si può fare di più, vedremo i passi successivi.

Il primo intervento che il premier annuncia è quello sulle auto blu, con una razionalizzazione dell’utilizzo e un nuovo taglio del 25% delle macchine di servizio presso la presidenza del Consiglio: da 60 a 44, escluse quelle in dotazione per esigenze di sicurezza. Ma è al secondo intervento, quello sugli aerei di Stato, che Letta tiene di più, perché fa calare la scure sui costi della politica e insieme dà ossigeno a chi è impegnato nella lotta agli incendi.

Non solo, infatti, con le direttive degli ultimi anni (l’ultima di maggio) si sono, spiega Letta, “più che dimezzate” le ore di volo con a bordo presidenti e ministri: dalle 10.050 del 2010, alle 5 mila previste nel 2013 (“non faccio riferimento – precisa il premier – al 2012 quando il numero di ore è sceso” a 5.952). Ma soprattutto, si dà adesso il via libera alla vendita di tre dei dieci aerei della “sovrabbondante” flotta di Stato, con un risparmio stimato di circa 50 milioni di euro.

– Quei fondi – annuncia Letta – abbiamo deciso di assegnarli alla Protezione civile, per rimettere in funzione, con elicotteri e Canadair, tutta quella parte di flotta anti incendio che invece i tagli delle ultime finanziarie hanno ridotto, in termini di operatività, ai minimi.

Gli effetti dei tagli “si sono visti pesantemente”, con “momenti di grande difficoltà”, in questa estate, innanzitutto in Sardegna. Di qui la decisione di destinare al lavoro di Protezione civile e Vigili del fuoco il nuovo taglio ai privilegi della politica.

In nome dell’austerity, il premier annuncia anche un terzo intervento, sulle missioni dei dipendenti della presidenza del Consiglio, che saranno possibili sono per “esigenze di servizio assolutamente inderogabili”: niente voli a carico dello Stato per partecipare a convegni o seminari e classe economica “anche per tratte transcontinentali superiori a cinque ore”. E ancora: impegno a cercare, con “congruo anticipo”, il volo e il soggiorno meno oneroso. E niente taxi, a meno che non sia il mezzo più economico.

Per i politici, infine, la possibilità di svolgere solo missioni legate alla loro delega. Le nuove misure annunciate dal premier vengono accolte da generale plauso, ma anche da qualche nota polemica. Renato Brunetta, tra l’altro, ricorda come sulle auto blu il dossier dei tagli sia stato aperto da Berlusconi. Mentre Paolo Ferrero (Prc), ben più velenoso, dichiara:

-Inutile tagliare uno spreco per farne un altro, enorme, come continuare il programma degli F35.

Imu, Letta: “Soluzione entro il 31 agosto”
Il premier Enrico Letta ribadisce che sull’Imu si troverà ”una soluzione” entro il 31 agosto. Ma l’altolà del presidente del consiglio (”se cade il governo, la tassa sulla casa si pagherà”) non fa abbassare la guardia del Pdl. Il partito di Silvio Berlusconi pretende al più presto una cabina di regia e indica i 6 miliardi di maggiori entrate fiscali, evidenziati da Bankitalia, come prova dell’esistenza dei 4 miliardi per abolire l’Imu. Ma anche il Pd tiene alta la guardia e rilancia la richiesta del Pdl di un incontro tra governo e maggioranza per mettere ordine nelle priorità degli interventi economici.

Dopo le proposte indicate dal ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni, la ricerca di una via di uscita sul nodo dell’Imu prosegue a livello di sherpa e, spiegano fonti di governo, una soluzione non è lontana. Ma il timore del Pdl, come incalza Maurizio Gasparri, è che si arrivi ad una rimodulazione che ”nasconde imbrogli o trucchi” che il Pdl non potrà mai accettare. E così in vista del consiglio dei ministri che approverà la riforma – il 23 dovrebbe esserci un esame preliminare per arrivare al via libera nel cdm di fine mese -, chiede di vedere le carte.

– Saccomanni – incalza il capogruppo Renato Brunetta, da tempo in polemica con il titolare del Tesoro – anziché fare proposte e dossier, dovrebbe semplicemente convocare la cabina di regia.

Ultima ora

15:03Consip: interdizione da funzione per Scafarto e Sessa

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - Interdizione di un anno dall'esercizio di pubblici ufficiali dei carabinieri ed una nuova accusa, questa volta di depistaggio per il maggiore dei carabinieri Gian Paolo Scafarto e per il colonnello Alessandro Sessa, indagati nell'ambito dell'inchiesta della procura di Roma su Consip. L'ha disposta il gip Gaspare Sturzo su richiesta del procuratore aggiunto Paolo Ielo e del sostituto Mario Palazzi. Per Scafarto, già indagato per falso e rivelazione del segreto d'ufficio, è scattata anche l'ipotesi di depistaggio. Stessa ipotesi per Sessa, già iscritto sempre per depistaggio in relazione alle false dichiarazioni rese al pm. La nuova accusa di depistaggio si riferisce all'eliminazione delle comunicazioni intercorse tra i due al fine di sviare, secondo l'accusa, le indagini della procura sulla fuga di notizie riguardanti l'inchiesta a suo tempo aperta a Napoli su Consip.

15:01Coni: Lotti, ‘Limite mandati? Solo polemiche sterili’

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - "Sul limite dei mandati un favore a Malagò? Non rispondo alle polemiche sterili". Il ministro per lo Sport, Luca Lotti, risponde così alle polemiche innescate dalle modifiche all'emendamento della legge di Stabilità sull'innalzamento a tre del limite dei mandati. "Noi per tre anni abbiamo discusso in Parlamento di mettere finalmente un limite ai mandati: tutti parlano, noi lo abbiamo fatto e ora siamo alla parte finale", sottolinea Lotti a margine dell'incontro con la nazionale di basket Fisdir alla Sala Monumentale della presidenza del Consiglio dei ministri. "In Senato - conclude il ministro - è in discussione l'ultima lettura per l'approvazione, che è ciò che tutte le forze politiche chiedono da qualche anno. Non so come andrà a finire la discussione, ma le polemiche sono sterili e stanno a zero. Noi vogliamo riorganizzare i mandati delle federazioni, punto. Se esisterà un modo per farlo nella Finanziaria lo faremo, altrimenti speriamo nella calendarizzazione".

14:57Doping: 200 atleti russi possono andare ai Giochi

(ANSA) - MOSCA, 12 DIC - Sono oltre 200 gli atleti russi che potrebbero potenzialmente partecipare alle Olimpiadi invernali di PyeongChang 2018, ma spetta al Cio decidere chi potrà prendere parte ai Giochi: lo ha detto il presidente del Comitato olimpico russo Aleksandr Zhukov.

14:53Ciclismo: Navardauskas risale in bici,è ideoneo all’attività

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Ramunas Navardauskas è stato riaggregato al team Bahrain-Merida, che sta svolgendo la preparazione a Hvar (Croazia). Dopo essere stato sottoposto a un intervento chirurgico, per un'aritmia cardiaca, il lituano è stato ritenuto ideoneo dal dott. Carlo Guardascione, medico della squadra. "Dopo il trattamento di ablazione a Monaco di Baviera a settembre, Navardauskas ha ottenuto l'idoneità fisica per l'attività agonistica il 2 dicembre, a Torino. Durante i test non si sono verificate aritmie o problemi cardiaci, quindi non dovrà seguire alcuna terapia specifica. È al 100% e capace di allenarsi con i compagni". Il corridore ha già raggiunto il ritiro croato, dove è apparso smanioso di tornare in bici. "Sono grato per il supporto del mio team e del personale medico perché, senza di loro, la situazione sarebbe stata molto diversa - ha detto il corridore -. Sono tornato in sella e sono contento". Secondo Gorazd Stangelj, ds del Bahrain-Merida, Navardauskas potrebbe partecipare al Tour Down Under, un Australia.

14:52Calcio: Milan, atteso confronto con Donnarumma

(ANSA) - MILANO, 12 DIC - Nelle prossime ore atteso un confronto fra la dirigenza del Milan e Gianluigi Donnarumma, il portiere che secondo il Corriere della Sera, attraverso il proprio entourage, ha inviato alla società un documento in cui sostiene di essere stato oggetto di pressioni psicologiche, firmando in estate senza la necessaria serenità il rinnovo di contratto fino al 2021, da oltre 5 milioni di euro di ingaggio. I dirigenti hanno intenzione di affrontare il tema con il giocatore cercando di capire se qualcosa non funziona ma partendo dal presupposto che Donnarumma è inamovibile, gode della massima fiducia, ha un contratto che va rispettato, è parte dell'asse portante su cui Rino Gattuso sta costruendo il suo Milan, e non è sul mercato, verranno prese in considerazioni solo eventuali offerte clamorose. Secondo quanto filtra, negli ambienti rossoneri la mossa legale dell'agente del portiere, Mino Raiola, è vista come un tentativo di creare instabilità. L'annullamento del contratto è solo uno degli scenari possibili.

14:46Figc: Gravina, noi con Tommasi? Non lo so

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - "Tommasi candidato alla presidenza della Federcalcio? Damiano è una persona straordinaria, ma non so se la Lega Pro può sostenere una candidatura di questo tipo". Il presidente della Lega Pro Gabriele Gravina commenta così l'ipotesi della candidatura di Damiano Tommasi, numero uno dell'Associazione calciatori, alla presidenza della Federcalcio in occasione delle elezioni in programma il prossimo 29 gennaio. "Votano le società e non io - ha spiegato Gravina a margine del premio Andrea Fortunato - Il 18 dicembre avremo un'assemblea a Firenze e sfioreremo questo problema, ci incontreremo e ne parleremo. Noi siamo alla ricerca della soluzione con il più ampio consenso possibile: è quello che chiede il Coni, quello che chiede chi ama il calcio italiano ed è quello che chiediamo noi come dirigenti. Il problema è capire quanto riesce ad aggregare una componente (l'Aic, ndr) che per un passaggio storico e culturale ancora non viene vissuta trasversalmente da tutto il mondo del calcio".

14:38Morto in culla a 2 mesi, prime risposte da autopsia

(ANSA) - CAGLIARI, 12 DIC - Sarà eseguita domani, al Policlinico di Monserrato (Cagliari), l'autopsia sul corpicino del neonato di due mesi morto nella sua culla a Sant'Antioco, nel Sulcis Iglesiente. L'esame è stato disposto dal sostituto procuratore di Cagliari Gaetano Porcu, che ha chiesto al medico legale Nicola Lenigno di scoprire le cause del misterioso decesso. Ieri sera i genitori si erano accorti che il bimbo aveva smesso di respirare: hanno subito chiamato il 118, ma i soccorritori una volta giunti sul posto hanno potuto solo constatarne il decesso. La magistratura non formula ancora ipotesi, ma la Procura del capoluogo sardo ha chiesto al proprio esperto di scoprire le condizioni di salute del piccolo al momento prima della morte e le eventuali cause. Già esclusa la morte violenta o imputabile a terzi, l'ipotesi più accreditata resta quella di una disgrazia, la classica morte in culla, ma solo l'autopsia potrà dare risposte certe. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della stazione di Sant'Antioco che hanno già notificato una informativa al magistrato. (ANSA).

Archivio Ultima ora