Fediba alla Kirchner: “Ricollocare il monumento a Colombo”

Pubblicato il 20 agosto 2013 da redazione

BUENOS AIRES.- In una lettera rivolta alla presidente dell’Argentina Cristina Fernández de Kirchner e consegnata a mano al segretario generale della Presidenza Oscar Parrilli, la FEDIBA (Federazione delle Associazioni Italiane di Buenos Aires) ha ribadito la sua posizione contraria al trasloco del monumento a Cristoforo Colombo, donato un secolo fa dalla collettività italiana, che si trova a Buenos Aires nella piazza che porta il nome del navigatore genovese, dietro alla Casa Rosada.

Nella lettera, firmata dal presidente della federazione Dario Signorini (che ha consegnato personalmente la missiva) e dal segretario del sodalizio José Stracquadaini, viene chiesto al Capo dello Stato dell’Argentina che il monumento sia rimesso al suo posto e lasciato nella piazza nella quale si trova fin dalla sua inaugurazione nel 1921.

Come è noto, c’è un progetto del governo argentino di portare il monumento a Colombo alla città di Mar del Plata, e di innalzare nella piazza Colón di Buenos Aires, un monumento a Juana Azurduy, combattente nelle guerre dell’Indipendenza argentina nata nel territorio dell’attuale Bolivia, paese che donerà la statua.

L’iniziativa ha trovato l’opposizione degli enti organizzati che rappresentano la comunità italiana in Argentina, ma anche del Governo della Città Autonoma di Buenos Aires, che rivendica la proprietà della piazza e del monumento, e di varie ong dedite alla difesa del patrimionio storico e monumentale.

Il caso è scoppiato nel mese di marzo quando è stata data notizia dell’intenzione della Casa Rosada di smontare e traslocare il monumento, finanziato con una raccolta di fondi tra gli emigrati italiani all’inizio del XX secolo, realizzato dallo scultore fiorentino Arnaldo Zocchi e donato dalla collettività italiana all’Argentina come espressione di ringraziamento per l’accoglienza e di appartenenza alla società che aveva accolto milioni di italiani emigrati in tempi difficili per l’Italia. L’occasione è stata la celebrazione del primo centenario della nascita dell’Argentina, celebrata il 25 maggio 1910.

Nella lettera, consegnata il 24 luglio, ma resa nota solo nei giorni scorsi per non interferire con la campagna elettorale per le primarie celebrate domenica 11 agosto, FEDIBA si appella alla sensibilità della Presidente, per mantenere la fiducia in lei e perché il monumento sia lasciato nel posto dove si trova ancora oggi.

Ricorda poi che il monumento “fu concepito come espressione di gratitudine degli emigrati italiani al popolo argentino per averli accolti in questo benedetto paese, nel quale hanno costituito le loro famiglie e dove si sono stabiliti definitivamente”.

Bisogna, infine, ricordare che il monumento è stato smontato ed è sottoposto allo studio di un restauratore che si occupò anche della conservazione del corpo di Evita; inoltre, una misura cautelare, decisa da un giudice a fine giugno, vieta per novanta giorni lo spostamento del monumento, fino a che non sarà deciso se esso appartiene allo Stato nazionale o a quello della città di Buenos Aires.

 

Ultima ora

19:58Nuoto: Europei, Sabbioni argento nei 100 dorso

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Argento di Simone Sabbioni nei 100 metri dorso agli Europei di nuoto in vasca corta di Copenhagen. L'azzurro con il tempo di 49"68 ha stabilito il record italiano in vasca corta, migliorando il proprio 49"96, ottenuto agli assoluti di Riccione. L'oro è andato al russo Kliment Kolesnikov (48"99), il bronzo al rumeno Robert-Andrei Glinta (49"99).

19:47Banche: Zoggia, chiediamo audizione Boschi in Commissione

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - "Il calendario delle audizioni alla Commissione parlamentare d'inchiesta sulle banche è chiuso, come deciso alcuni giorni fa. Tuttavia, se il presidente Casini decidesse di riaprirlo, pare evidente e urgente la necessità di ascoltare la Sottosegretaria Boschi. Se il presidente valuterà l'opzione, noi formalizzeremo subito la richiesta di audire Boschi". Lo dichiara il deputato Davide Zoggia (Mdp-LeU), membro della commissione parlamentare d'inchiesta sulle banche.

19:46Mafia:sciolto comune Lamezia, ‘illecita acquisizione voti’

(ANSA) - CATANZARO, 15 DIC - "Fonti tecniche di prova hanno attestato come la campagna elettorale per il rinnovo degli organi elettivi sia stata caratterizzata da un'illecita acquisizione dei voti che ha riguardato, direttamente o indirettamente, esponenti della maggioranza e della minoranza consiliare". E' uno dei passaggi della relazione al Presidente della Repubblica fatta dal ministro dell'Interno Marco Minniti che ha portato allo scioglimento del Consiglio comunale di Lamezia Terme, terza città calabrese con i suoi 70 mila abitanti, decretato il 22 novembre scorso. Minniti afferma che la relazione del Prefetto alla luce dell'accesso antimafia effettua un "raffronto tra le risultanze dell'accesso attuale e quelle che diedero luogo agli scioglimenti nel 1991 e nel 2002 rinvenendo, in assoluta continuità, la persistenza delle medesime dinamiche collusive e dell'operatività degli stessi personaggi di spicco delle organizzazioni criminali dominanti". L'accesso era stato disposto dal Prefetto di Catanzaro nel giugno 2017.

19:41Milan: Uefa respinge Voluntary Agreement

(ANSA) - MILANO, 15 DIC - La Uefa ha respinto la richiesta di Voluntary Agreement del Milan. Lo annuncia la stessa Uefa con un comunicato pubblicato sul proprio sito. ''Il consiglio - si legge - ha deciso di non approvare la richiesta del club perché ci sono ancora delle incertezze in relazione al rifinanziamento del debito in scadenza nell'ottobre del 2018 e alle garanzie finanziarie del principale azionista''.

19:39Nuoto: 200 farfalla donne, argento a Ilaria Bianchi

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Ilaria Bianchi ha vinto l'argento nella finale dei 200 metri farfalla agli Europei di nuoto in vasca corta di Copenhagen, con il tempo di 2'04"22, record italiano. L'oro è andato alla tedesca Franziska Hentke (2'03"92), il bronzo alla francese Lara Grangeon (2'04"31).

19:35Nuoto: Europei, bronzo Panziera nei 200 dorso donne

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Margherita Panziera ha vinto il bronzo nella finale dei 200 metri dorso, agli Europei di nuoto in vasca corta di Copenhagen. La 22enne di Montebelluna - allenata a Roma da Gianluca Belfiore - con il tempo di 2'02"43 è stata preceduta dal'ungherese Katinka Hosszu (2'01"59) e dall'ucraina Daryna Zevina (2'02"27). Panziera ha migliorato il primato italiano che lei stessa aveva stabilito a Riccione due settimane fa in 2'03"15.

19:33Corea Nord: Guterres offre buoni uffici soluzione pacifica

(ANSA) - NEW YORK, 15 DIC - Il Segretario Generale dell'Onu Antonio Guterres ha offerto i suoi "buoni uffici" per evitare che l'"allarmante" programma nucleare della Corea del Nord finisca accidentalmente per provocare un conflitto dalle conseguenze devastanti. Parlando in Consiglio di Sicurezza, Guterres ha detto che l'Onu mette a disposizione i suoi assett strategici in tre aree chiave: imparzialità, valori e principi per soluzioni diplomatiche pacifiche e canali di comunicazione con tutte le parti: "Le Nazioni Unite sono un luogo dove tutte le sei parti sono rappresentate e possono interagire per ridurre le differenze e promuovere misure di costruzione di fiducia reciproca".

Archivio Ultima ora