Egitto: stop agli aiuti Usa ma la Casa Bianca smentisce

Pubblicato il 20 agosto 2013 da redazione

WASHINGTON. – Tensione tra Washington e Riad sul tema cruciale degli aiuti economici e soprattutto militari al governo egiziano. Intanto, negli States, s’é sparsa la voce che l’amministrazione Obama avrebbe deciso, in modo segreto, di sospendere temporaneamente la consegna di armi all’esercito egiziano e alcune forme di aiuti economici. Lo scoop é del Daily Beast e se risultasse accurato contraddirebbe in modo plateale quanto sostenuto dal Dipartimento di Stato americano. Tutta la questione degli aiuti é ancora sotto esame e ancora non é stata presa alcuna decisione circa l’enorme flusso di denaro (almeno un miliardo e mezzo di dollari l’anno) tra Washington e il Cairo, é la versione ufficiale.

E’ stato il senatore democratico Patrick Leathy, attraverso il suo portavoce, a rivelare al sito di Tina Brown che ”gli aiuti sono stati bloccati”. Il punto decisivo riguarda la fornitura degli elicotteri Apache, giá pagati dal governo egiziano, oltre a ingenti sostegni economici a favore di programmi che aiutano l’esecutivo del Cairo. Come ampiamente previsto, l’amministrazione smentisce lo scoop del Daily Beast negando fermamente che si sia deciso segretamente alcun ché circa lo stop, temporaneo o permanente, degli aiuti Usa all’Egitto. Una portavoce del National Security Council ha infatti ribadito quando dichiarato giá nei giorni scorsi: il governo sta valutando giorno dopo giorno l’opportunitá di questi aiuti, ma ancora non é stata presa nessuna decisione al riguardo. Successivamente, é stata direttamente la Casa Bianca a definire ”errata” ogni notizia circa la sospensione degli aiuti, sottolineando che l’esame di questi interventi ”non é ancora conclusa”. Ma a impensierire gli Stati Uniti non é solo il Daily Beast, quanto la condotta adottata dai vertici sauditi. A Washington non é stata presa per niente bene la notizia che Riad e altri Paesi del Golfo legati sono pronti a compensare qualsiasi taglio degli aiuti occidentali all’Egitto del generale al Sissi. Un annuncio che provoca nuova tensione tra gli Stati Uniti e i sauditi, considerati tradizionalmente gli alleati piú stretti dell’America in tutta la regione. Barack Obama, da ore sulla graticola con l’accusa di aver perso influenza in Medio Oriente, non puó certo permettersi di vedere allentare i suoi rapporti privilegiati non solo con l’Egitto, sconvolto dalla repressione dell’esercito, ma anche dal Riad, ormai dichiaratamente schierata con i generali golpisti. Una preoccupazione resa bene da un articolo in prima pagina del Washington Post. Del resto, sin dal colpo di stato militare del 3 luglio, gli Stati Uniti e i sauditi si sono mossi in ordine sparso. Da quando Morsi é stato deposto, l’Arabia Saudita e i suoi alleati del Golfo hanno versato nelle casse del nuovo governo la bellezza di 12 miliardi di dollari. Del resto anche i sauditi devono stare attenti. Il ministro degli Esteri, il principe Saud al-Faisal, ha definito con una certa enfasi l’Egitto una ”sua seconda patria”, aggiungendo che non avrebbe mai permesso che finisse travolta dal caos. Tuttavia, appoggiare in modo cosí incondizionato i generali del Cairo rischia di mettere in crisi i loro rapporti non solo con il colosso americano ma anche con la Turchia e il Qatar, aggiungendo nuove incognite al giá complicato scacchiere mediorientale.

Ultima ora

22:44Tav: approvata mozione M5s, Torino esce da Osservatorio

(ANSA) - TORINO, 5 DIC - Il Consiglio comunale di Torino ha approvato con 26 voti favorevoli e 6 contrari la mozione che fa uscire Torino dall'Osservatorio tecnico sulla Torino-Lione. Il voto è stato accolto dall'applauso della maggioranza pentastellata, mentre davanti a Palazzo civico un presidio di No Tav, alcuni dei quali provenienti dalla Francia, gridava"sarà dura", lo slogan del movimento che si oppone all'Alta Velocità. Bagarre in aula, durante la discussione, quando la consigliera pentastellata Carlotta Tevere ha espresso solidarietà ai 38 No Tav condannati di recente nel maxi processo per gli scontri dell'estate 2011. "Vergogna, vergogna", è stata la replica dell'opposizione, che ha costretto il presidente Fabio Versaci a sospendere la seduta e a richiamare i consiglieri al rispetto delle regole. "So bene che un sindaco non può bloccare la Torino-Lione, ma questo è un atto che ha grande valenza politica, di cui sono molto orgogliosa", ha sottolineato la sindaca Chiara Appendino.(ANSA).

22:38Calcio: Napoli, Sarri, non sappiamo giocare per il pareggio

(ANSA) - NAPOLI, 5 DIC - "Giocare per il pareggio non fa per noi, potrebbe rovinarci la prestazione. Non siamo abituati a gestire il pari". Lo ha detto il tecnico del Napoli Maurizio Sarri alla vigilia della sfida contro il Benfica. "Non penseremo - ha detto Sarri - a quello che accade nell'altra gara del girone". Sarri ha spiegato che "la gara può cambiare violentemente nella fase finale. Nei primi 60'-70' si giocherà con equilibrio, tecnica, poi nel finale per forza di cose una delle due dovrà prendersi rischi enormi e portarla su aspetti meno tattici".

22:30Calcio: Chievo-Genoa 0-0

(ANSA) - ROMA, 5 DIC - Chievo-Genoa 0-0 in uno dei posticipi della 15/a giornata del campionato di serie A.

22:29Calcio:Sarri ‘stadio caldissimo, ma meritiamo passare’

(ANSA) NAPOLI, 5 DIC - "Domani ci giochiamo una finale, sarà una partita difficile, molto diversa da quella dell'andata". Lo ha detto l'allenatore del Napoli Maurizio Sarri alla vigilia della sfida decisiva di Champions League a Lisbona contro il Benfica. Sarri invita a dimenticare il 4-2 del San Paolo e ricorda le inside del Da Luz: "Giocheremo in uno stadio caldissimo, ma noi vogliamo qualificarci, meritiamo di passare".

22:21Calcio:Inter, Zanetti, Champions? Abbiamo l’obbligo provarci

(ANSA) - MILANO, 05 DIC - "Abbiamo l'obbligo di provare a raggiungere la Champions League poi alla fine di questo campionato faremo le valutazioni. Non ci nascondiamo, i problemi sono tanti ma dobbiamo avere la forza di risolverli". Il vicepresidente dell'Inter Javier Zanetti, a margine della festa per i 15 anni della Fondazione Pupi, ammette il periodo difficile dei nerazzurri ma non per questo cambia gli obiettivi stagionali. E sulla possibilita' di vedere Simeone sulla panchina dell'Inter non si sbilancia: "Quello che accadrà in futuro chi lo sa, noi ci concentriamo sul presente, su Pioli, sul rimediare e tentare di arrivare il più in alto possibile. Il futuro nessuno lo sa". C'e' fiducia in Stefano Pioli che ha avuto "in grande impatto". La sconfitta per 3-0 contro il Napoli un ko "difficile da smaltire perche' per la prima volta abbiamo sbagliato l'approccio", secondo Zanetti, deve essere cancellato in fretta: "Devono contare i fatti. E' arrivato il momento di renderci consapevoli''.

22:17Calcio: Di Francesco,Fiorentina-Sassuolo no sfida tra deluse

(ANSA) - MONTECATINI TERME (PISTOIA), 05 DIC - "Sfida tra deluse? Non direi, io almeno non lo sono. I bilanci definitivi li faremo più avanti". Così, parlando della prossima gara di campionato tra Fiorentina e Sassuolo, il tecnico degli emiliani Eusebio Di Francesco, parlando stasera a Montecatini Terme (Pistoia) per il premio Maestrelli che gli è stato attribuito quale miglior allenatore dello scorso campionato. Di Francesco ha parlato anche di Domenico Berardi, fermo da tempo per infortunio: "Tornerà a gennaio e sarà il nostro acquisto: è un giocatore di livello internazionale ed è come se l'avessimo mandato in prestito per metà campionato". Poi, sul giocatore della Fiorentina Bernardeschi, ha detto che è un "ottimo giocatore, magari lo avessimo al Sassuolo". Quindi ha definito Lapadula del Milan come "un vero giocatore".

22:15Calcio: Napoli, Hamsik, sarà una finale, daremo il massimo

(ANSA) - NAPOLI, 5 DIC - "Domani ci aspetta una finale, daremo il massimo, perché in testa abbiamo un solo pensiero, passare il turno di Champions League, punteremo sulla nostra forza, che è il gioco" ha detto Marek Hamsik alla vigilia della sfida decisiva del Napoli in casa del Benfica per l'ultima giornata del girone di Champions League. Il capitano del Napoli ha sottolineato: "Sarà una partita difficile ma voi vogliamo vincere e ci proveremo giocando il nostro calcio".

Archivio Ultima ora