La “Giornata dell’Amicizia” negli “Altos Mirandinos”

CARACAS – Anche nella vicina Los Teques è stata celebrata la “Giornata dell’Amicizia tra Venezuela e Italia”. Organizzata dal Vice Consolato Onorario di Los Teques, con la collaborazione del “Municipio Guaicaipuro” la cerimonia, alla quale ha assistito un nutrito numero di connazionali,  si è svolta nella centrica Piazza Bolìvar.

La manifestazione, che ha voluto ricordare il forte sentimento di amicizia che unisce il Venezuela e l’Italia, è iniziata con la deposizione di una corona di fiori ai piedi della Statua equestre di Simón Bolìvar. L’occasione è stata propizia per la consegna della “Orden Generalìsimo Francisco de Miranda” (prima classe) al Generale della Guardia Nazionale, Máximo Bartilomo, di origine italiana, e al Cav. Uff. Giuseppe Persichetti, primo console onorario della regione. Dal canto loro, Gaetano Ordogna, pilota che ha ottenuto ottimi successi nei campionati GT in Europa; e Sandro Di Fazio, collaboratrice del Vice Consolato d’Italia, ricevevano l’ “Orden del Penacho de Guaicaipuro”

Grazie all’interesse del Vice Consolato di Los Teques la “Dichiarazione di Miraflores”, firmata nel 2002, si è trasformata in Decreto municipale.

La Vice Console Onoraria, Renata Mascitti, alla quale va il merito dell’ottima riuscita della manifestazione, consegnava alle autorità presenti alcune monete in oro con i colori delle due bandiere, quella italiana e quella venezolana ed una pergamena nella quale, grazie all’attento lavoro dell’esperto in genealogia, Colonello Enrique de la Concha, é stato possibile mettere in evidenza le origini italiane del “Libertador” Simón Bolívar.

A rallegrare i numerosi presenti alla cerimonia, la brillante esecuzione del piccolo tenore – di appena 6 anni – Mauricio Caruso che ha cantato “O Sole mio” interpretata più tardi, assieme ad altri brani del folklore venezolano e italiano, dal tenore Gerardo Valentin con accurati arrangiamenti per “arpa, cuatro e maracas”.

Un riconoscimento
per Maribel Abate e “Italianísimas”
CARACAS – Anche Maribel Abate, la giovane collega di “Italianisimas” – uno dei programmi radio più seguiti negli “Altos Mirandinos” – ha ricevuto un riconoscimento per il lavoro svolto fino ad oggi favorendo la diffusione della cultura italiana. Ed infatti, la Vice Console Onoraria, Renata Mascitti, ha colto l’occasione offerta dalla celebrazione della “Giornata dell’Amicizia tra Italia e Venezuela”, per consegnarle una moneta in oro con i colori del Venezuela e dell’Italia. Un riconoscimento meritato che premia il lavoro della giovane Abate.
– Abbiamo colto l’occasione – ha detto la Vice Console Orario Renata Mascitti – per decorare insigne personalitá come Giuseppe Persichetti, Gaetano Ardagna, Massimo Bertilomo, Sandro Di Fazio, Gerardo Valentón, Paolo Orlando, Francesco Lombardo, la Giunta Direttiva della nostra Casa d’Italia di Los Teques e Maribel Abate, per il suo programma radio “Italianisimas”.

AP

Condividi: