Amm, un sostegno del Museo dell’Emigrato di Magnocavallo

MANTOVA. – L’associazione mantovani nel Mondo appoggia la causa del Museo dell’Emigrato di Magnacavallo: per finanziarne lo sviluppo multimediale e farlo diventare anche un vero e proprio museo virtuale online, il Museo che verrà inaugurato il prossimo 8 settembre si appoggia alla nota piattaforma di crowdfunding Eppela. Entro il 22 settembre dovranno essere raccolti 3mila euro: tutti potranno dare il loro contributo, informa l’associazione “a partire da 5 euro, ed in cambio è prevista tutta una serie di ricompense: dalla citazione in una targa ricordo alla visita guidata al Museo con rinfresco finale”.

A partire dal Museo classico, ospitato tra le mura di un’ala del municipio di Magnacavallo, l’intenzione “è costituire un Museo virtuale, multimediale e online, per permettere a tutti gli italiani nel mondo di poter vedere, consultare, utilizzare il patrimonio documentale del Museo”.

“Ma – prosegue la Mantovani nel Mondo la crisi economica fa sentire i suoi effetti in tutte le direzioni. I canali tradizionali (i fondi da Enti pubblici, dalle Banche, da Grandi Filantropi) si sono praticamente prosciugati. La salvezza può venire solo dal basso, dal finanziamento popolare, rivolgendosi direttamente ai singoli, alle persone, a chi il Museo lo visiterà e utilizzerà”.

L’Associazione Mantovani nel Mondo Onlus, che collabora con il Comune di Magnacavallo alla realizzazione e gestione del Museo, e che ha ideato e realizzato la campagna di crowdfunding, è in contatto con altre Associazioni di emigrati italiani in Brasile, Costa Rica e Stati Uniti per replicare il Museo dell’Emigrato e unire, in un unico luogo virtuale, accessibile tramite internet, i documenti e i materiali dei vari musei. (aise)

 

Condividi: