Figlio 11enne Assad su Fb: “Voglio che Usa attacchino”

NEW YORK  – “Voglio che gli americani attacchino, così gliela faremo vedere noi”. Su Facebook un ‘post’ firmato Hafez Assad, proprio col nome del figlio undicenne del presidente siriano Bashar al Assad, ha provocato commenti e illazioni. Nel messaggio, successivamente cancellato al pari dell’account del suo titolare, Hafez sfida gli americani ad attaccare la Siria:

“Voglio così tanto che attacchino perchè così faranno il più grosso errore: cominciare qualcosa che non sanno come andrà a finire”.

E poi:

“Nessuno ha soldati come i nostri. L’America non ha soldati, ha solo codardi con nuove tecnologie”.

Il fatto che il profilo, prima di scomparire dal web, affermasse che il suo proprietario è laureato a Oxford e tifa per il Barcellona ha suggerito a molti che si tratti di un falso ma alcuni particolari hanno indotto altri a pensare che a scrivere sia stato davvero il figlio di Assad.

Il New York Times, ad esempio, nota che il ‘post’ ha ricevuto i “mi piace” da altri “account” che apparterrebbero a figli e nipoti di altri alti esponenti del regime: tra questi due figli del vicepresidente Mohammed Nassif Khierbek e tre figli di Assef Shawkat, l’ex vice ministro della difesa ucciso in un bombardamento nel luglio 2012.

 

Condividi: