Letta “Temo tanto un aumento della migrazione”

PALERMO  – Quando gli uomini della Guardia costiera sono arrivati, a 35 miglia a sud-est della costa di Siracusa, sul barcone dei migranti hanno trovato una donna morta, coperta con un telo, l’ennesima vittima della quotidiana tragedia dell’immigrazione. E’ una palestinese di 52 anni, che viveva in Siria e soffriva di asma. Il suo fisico non ha retto.

E, intanto, il premier Enrico Letta si aspetta che “i venti di crisi che vengono dal Medio Oriente e dalla Siria, oltre alla instabile situazione in Egitto e in Libia, portino a una recrudescenza del problema migratorio”.

Condividi: