Vita nuova per il Corriere Canadese

TORONTO. – Il Corriere Canadese ha un nuovo proprietario. Il giornale storico della comunità italocanadese è stato acquistato da una cordata di imprenditori guidati dall’ex ministro federale, l’onorevole Joe Volpe. Il gruppo ha comprato anche Tandem, il settimanale in lingua inglese rivolto alle nuove generazioni di italocanadesi.

Le pubblicazioni dell’unico quotidiano in lingua italiana in Canada erano state sospese lo scorso maggio, quelle di Tandem alcuni mesi prima. L’obiettivo del gruppo Volpe è di far ripartire le pubblicazioni e la distribuzione dei due giornali attraverso un’operazione di ringiovanimento e di potenziamento nei contenuti, nella veste grafica e nella linea editoriale. L’obiettivo provvisorio è di ripartire il 1° novembre. In Ontario sono quasi un milione le persone di origine italiana. Circa 250mila abitanti della provincia usano l’italiano principalmente o frequentemente nella loro vita quotidiana: di questi circa 200mila vivono nella Gta.

– Il Corriere rappresenta la loro voce nella vita pubblica che conducono in Canada – ha dichiarato Volpe -. Tandem andrà a ricoprire un ruolo simile per l’oltre mezzo milione di persone che usano principalmente l’inglese, ma la cui prospettiva e i cui interessi riflettono il loro background italiano. Abbiamo messo a punto una tabella di marcia che prevede cinque priorità – ha poi aggiunto l’ex ministro -: riavviare il rapporto e premiare la fedeltà degli oltre 20mila e più lettori e abbonati del Corriere Canadese e di Tandem; mettere insieme una redazione di giornalisti capaci di creare un prodotto autorevole e di qualità; ridisegnare un giornale nella grafica e nello stile per renderlo attraente ai lettori e a chi acquista pubblicità; porre le basi per avere una presenza online che sia accattivante e interattiva; avviare un’aggressiva campagna di coinvolgimento nel progetto che includa tutte le comunità italocanadesi in Ontario e nelle altre Province.

Il Corriere Canadese, come ricorda Volpe, “ha raccontato e documento la vita degli italiani in Canada a partire dal secondo dopoguerra. Il giornale rappresenta una componente fondamentale dell’identità degli italocanadesi a cui, ha concluso, “non possiamo rinunciare”. Nelle prossime settimane la nuova proprietà fornirà dettagli rilevanti sul riavvio delle pubblicazioni del giornale.

Condividi: