Conto rovescia per lo stop all’Iva

Pubblicato il 11 settembre 2013 da redazione

ROMA  – Il conto alla rovescia per scongiurare l’aumento dell’Iva è iniziato. Venti giorni scarsi per reperire il miliardo che serve a evitare lo scatto dal 21 al 22% dell’aliquota dal primo ottobre che costerebbe a ogni famiglia 28 euro solo negli ultimi tre mesi dell’anno e fino a 103 euro in più ‘a regime’, come ha stimato la Cgia di Mestre.

– Il governo è impegnato a evitarlo – assicura il ministro dello Sviluppo economico Flavio Zanonato arrivando alla presentazione delle nuove stime di Confindustria.

Quasi contemporaneamente alla platea degli industriali il ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni garantisce che con la legge di stabilità si comincerà a guardare al futuro, cercando di proporre interventi che oltre a ‘voci di spesa’ siano anche germogli di riforme che non richiedano correzioni nel giro di poco tempo, partendo magari da interventi sulla ”spesa improduttiva”, anche attraverso una struttura ”permanente” per la spending review, che liberino risorse da riversare in primis alle imprese ”le sole in grado di produrre posti di lavoro stabile”.

Il nodo del taglio del cuneo non entra nel discorso ufficiale ma ai giornalisti che lo incalzano Saccomanni conferma che ”la riduzione del cuneo è tra le cose su cui dobbiamo intervenire”. Anticipa così il premier Enrico Letta che subito dopo spiega come il taglio del costo del lavoro sia ”il cuore della politica di crescita”. Ma per il varo della legge di stabilità manca ancora un mese e il nodo, come sempre, è quello delle risorse.

Confindustria chiede un taglio di 4-5 miliardi, piú del doppio di quanto al momento l’esecutivo può garantire. Sulle coperture per i prossimi interventi e per la legge di Stabilitá il lavoro è già iniziato con il vaglio delle indicazioni dei ministeri.

– Ho chiesto loro – ricorda Saccomanni – di tracciare sí il libro dei sogni ma di dare anche un contributo se non proprio di copertura integrale almeno di riforma.

Legato – perché richiede risorse – é anche il lavoro per congelare l’Iva ancora per tre mesi stringono. Su questo punto, all’interno dell’esecutivo, il tema è in realtà ancora apertissimo. Non tanto sulla linea (”tutti siamo per nona aumentare l’Iva e faremo di tutto per non aumentarla” conferma anche il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta), quanto sul come riuscirci. Tanto che si pronostica che se un intervento ci sarà, arriverà all’ultimo giorno utile.

– Bisogna avere coscienza – sottolinea sempre Baretta – del fatto che Iva, più Imu, un miliardo la prima e oltre 2 per la cancellazione della seconda rata della tassa sulla casa, più cassa integrazione, per la quale sono stati appena stanziati 500 milioni ma che probabilmente andrà rifinanziata ancora, più missioni all’estero, per le quali servono altri 400 milioni, rappresentano una quantità di risorse impegnativa.

Un ‘conto’ da oltre 4 miliardi, insomma, da reperire tutti per quest’anno. Senza contare le risorse che andranno messe in fila per la programmazione del 2014. Solo per le Infrastrutture, annuncia il ministro Lupi, saranno previsti interventi ”per 10 miliardi, che daranno 100mila posti di lavoro”.

E poi ci sono i due miliardi per alleggerire la Service Tax che verrà, e gli altri 2 per evitare l’aumento dei ticket sanitari. Niente ”miracoli” ma la speranza che le risorse si trovino, chiede Squinzi direttamente a Saccomanni pensando al patto di Genova. Ma visto che già per la eliminare la prima rata dell’Imu si è raschiato il fondo del barile, se si troveranno altre risorse per finanziare tutto l’evento sarà proprio da catalogare nella categoria dei miracoli.

Ultima ora

18:25Calcio: Giampaolo, pronti a battaglia in Coppa

(ANSA) - GENOVA, 12 DIC - "Non ci sono partite semplici e gli avversari forti ti stimolano. Ce la giocheremo alla pari". Marco Giampaolo si affida a SampTv per presentare l'ottavo di Coppa Italia contro la Fiorentina di domani. "Alla Coppa ci teniamo anche se - ha spiegato - la formula così concepita è difficile, perché devi vincere fuori casa a Firenze per passare il turno. In ogni caso la rispettiamo come sempre e farò giocare la miglior formazione possibile. Abbiamo recuperato bene rispetto alla partita di sabato alcuni elementi non sono al meglio della condizione. Dovremo farei i conti con alcune assenze. In ogni caso chi scenderà in campo darà battaglia". A Genova sono rimasti Viviano, Quagliarella e Linetty, tutti per motivi fisici "Domattina - aggiunge Giampaolo - farò la valutazione di chi è disponibile. A oggi non ho la minima idea di chi far giocare. La Fiorentina? E' una squadra forte che è cresciuta e arriva a questa sfida dopo i risultati positivi con Lazio e Napoli".

18:23Tetraplegico per tre mesi in autobus a scuola nel milanese

(ANSA) - MILANO, 12 DIC - Tre mesi di tempo perché uno studente tetraplegico di 16 anni, milanese, ottenesse un trasporto adeguato alla scuola che frequenta fuori città, a Corsico. Nel frattempo è stato costretto ad andare sull'autobus accompagnato dalla madre o in auto col padre, perché "il Comune di Milano non ha fornito il mezzo adeguato poiché l'istituto era fuori dal capoluogo lombardo". La denuncia è di Angelo Ciocca, europarlamentare della Lega: "è un episodio davvero spiacevole, sono imbarazzato nel dire che sono dovuto intervenire su un'assenza del Comune chiedendo un intervento della Regione e non mi sembra giusto che un disabile non abbia il trattamento di cui ha diritto". "La Regione nel cuore dell'estate ha trasferito le competenze per i trasporti degli studenti superiori disabili ai Comuni, - ha replicato il Comune -. Purtroppo per la decina di studenti che vanno fuori città il contributo di Regione Lombardia è molto al di sotto del costo del servizio. Quindi il Comune ha avuto bisogno di reperire le risorse".

18:19Serena Grandi a giudizio per fallimento ristorante

(ANSA) - RIMINI, 12 DIC - Serena Grandi è stata rinviata a giudizio per il fallimento, dichiarato nel 2015, della società 'Donna serena srl' che ha gestito il ristorante la 'Locanda di Miranda', nel borgo San Giuliano di Rimini. L'attrice bolognese, 59 anni, all'anagrafe Serena Faggioli, difesa dall'avvocato Christian Guidi, sarà giudicata a partire dal prossimo 12 giugno davanti al Tribunale collegiale. Stando alle accuse, Serena Grandi, in qualità di legale rappresentante della società 'Donna serena' avrebbe distratto parte dei beni strumentali, impiegati presso il ristorante, e sottratto i libri contabili e altra documentazione obbligatoria per legge relativi alla gestione della 'Locanda di Miranda'. La procedura fallimentare della società è ancora in corso davanti al Tribunale fallimentare di Rimini.(ANSA).

18:13Il Rally del Salento ‘corre’ con la Pizzica

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - Il Rally del Salento e la Pizzica, perfetto connubio in un territorio davvero unico per le sue eccellenze. Parte da queste basi l'accordo tra Aci Lecce e la Fondazione la Notte Della Taranta presentato durante la serata dal titolo "La danza del volante" svoltasi presso la Sala Angioina del Castello di Copertino. Un'importante sinergia, quella tra il Rally del Salento gara di rilievo internazionale, e la Pizzica, danza popolare salentina famosa in tutto il mondo, che si presenta come un nuovo ed inedito canale di promozione del Salento. "Unire due manifestazioni che pur nella diversità delle loro esperienza sono la massima espressione del territorio nei loro rispettivi campi è stato un risultato particolarmente importante" ha affermato il Presidente dell'Aci Lecce Aurelio Filippi Filippi. Per il n.1 dell'Aci Sticchi Damiani "Il Rally del Salento ha contribuito a far si che il territorio salentino fosse conosciuto non solo per il mare ma per tutta una serie di attrattive''

18:12Calcio: Napoli, De Laurentiis allontana crisi

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - Alla presentazione del film 'Super vacanze di Natale' di Paolo Ruffini, in sala dal 14 dicembre, Aurelio De Laurentiis non raccoglie la provocazione di chi gli chiede della presunta crisi del Napoli di cui è presidente. "Una cosa va detta - ha replicato - siamo l'unica società che ha i conti a posto. Certo, essere primi è importante, ma i primi, come si sa, si vedono solo alla fine".

18:10Calcio: Coppa Italia, Giampaolo “pronti a dare battaglia”

(ANSA) - GENOVA, 12 DIC - "Non ci sono partite semplici e gli avversari forti ti stimolano. Ce la giocheremo alla pari". Marco Giampaolo si affida a SampTv per presentare l'ottavo di Coppa Italia contro la Fiorentina domani al Franchi e sottolinea. "Alla Coppa ci teniamo anche se - ha spiegato - la formula così concepita è difficile, perché devi vincere fuori casa a Firenze per passare il turno. In ogni caso la rispettiamo come sempre e farò giocare la miglior formazione possibile". Probabilmente scenderà in campo una Sampdoria diversa rispetto a quella che ha giocato a Cagliari ma, più che di turn-over tecnico, si deve parlare di turn-over fisico. "Abbiamo recuperato bene rispetto alla partita di sabato, ma alcuni elementi non sono al meglio della condizione. Dovremo farei i conti con alcune assenze. In ogni caso chi scenderà in campo darà battaglia". A Genova sono rimasti Viviano, Quagliarella e Linetty, tutti per motivi fisici, mentre le ultime scelte Giampaolo le farà domattina.

18:04Valanghe: pericolo marcato in Alto Adige

(ANSA) - BOLZANO, 12 DIC - Sulle montagne dell'Alto Adige il pericolo valanghe è marcato (grado 3 di 5). Le zone più critiche continuano ad essere quelle con maggior neve fresca come la val d'Ultimo e la Val Passiria. Il principale pericolo è determinato dai nuovi accumuli eolici che poggiano su un vecchio manto a debole coesione e perciò sono particolarmente fragili. Già un singolo escursionista può distaccare una valanga. Specie sui pendii sottovento sono da aspettarsi ancora valanghe spontanee anche di grandi dimensioni. Per l'attività al di fuori delle piste controllate viene consigliata prudenza. (ANSA).

Archivio Ultima ora