La ripresa dell’Italia ancora a rischio

Pubblicato il 12 settembre 2013 da redazione

ROMA – Un calo così non se lo aspettava nessuno. Il -1,1% messo a segno dall’industria italiana a luglio rispetto al mese precedente (con un crollo tendenziale ancora più pesante del 4,3%) ha riportato le nubi su un cielo che, dopo le rosee previsioni arrivate solo 24 ore fa da Confindustria, sembrava ormai volgere al sereno. E invece proprio chi aveva sperato che l’Italia, pur arrancando, avesse cominciato a cogliere i frutti della ripresa europea ed internazionale, dai germogli peraltro ancora ”molto molto verdi”, per dirla con il presidente della Bce, Mario Draghi, si è dovuto improvvisamente ricredere. A cominciare dalla stessa associazione degli industriali che, annunciando la fine della crisi economica a partire dal terzo trimestre dell’anno, cioè esattamente a partire dal mese di luglio, ha gettato forse troppo audacemente il cuore oltre l’ostacolo.

La produzione manifatturiera e industriale italiana è infatti tornata ai livelli di 4 anni fa, quelli di aprile 2009. I leggeri rialzi di maggio e giugno che avevano lasciato intravedere uno spiraglio e che avevano indotto analisti e operatori del settore a prevedere anche per luglio un terzo aumento, seppur frazionale, sono stati annullati da un contraccolpo del tutto imprevisto. Probabilmente anche dal ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni, che da settimane parla di una ripresa ormai in corso.

Il dato calcolato dall’Istat ”è peggiore delle attese”, ha dunque ammesso il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini. La recessione ”si sta appiattendo”, ha assicurato immediatamente, ma certamente non basteranno aumenti ”dello zero virgola qualcosa” per ridurre il tasso di disoccupazione.

L’unica a non essere stupita dalle rilevazioni statistiche sembra invece Susanna Camusso. Per la leader della Cgil, ”parlare di ripresa è immotivato”.

– Il dato sulla produzione industriale tristemente non sorprende – ha detto -. Sorprende invece che si continui a temporeggiare sulle strategie da adottare per invertire la tendenza.

La ripresa ”è solo un annuncio” anche per il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli.

– Imprese e famiglie restano ancora in attesa – sottolinea, facendo quasi eco alle parole pronunciate, come sempre senza peli sulla lingua, dal sindaco di Firenze Matteo Renzi. L’Italia sembra dunque condannata a restare ai margini della ripresa, peraltro ancora estremamente fragile, dell’Ue.

– I germogli sono ancora molto, molto verdi – ha osservato Draghi, frenando gli entusiasmi dell’ultima ora. E per questo la Bce promette una politica monetaria ”accomodante” per tutto il tempo necessario. Conferma la ‘forward guidance’, l’impegno per un periodo ”prolungato” a mantenere i tassi allo 0,50% o a tagliarli ancora. E ritiene ”nient’affatto esaurito” il suo arsenale di misure a disposizione.

– Vediamo i primi segnali che l’economia dell’Eurozona possa essere davanti a una svolta, – ha detto Draghi – anche se – probabile riferimento anche all’Italia – vi sono rischi significativi, fra cui l’instabilità politica in alcuni Paesi e la possibilità di fare passi indietro su alcune riforme.

Ma Draghi invita alla cautela. Quasi a difendersi, spiega di ”non aver manifestato entusiasmo sulla ripresa”. Il bollettino della Bce pubblicato ieri vede una ”ripresa graduale” con un ”lento recupero del prodotto” atteso nel resto del 2013.

Parole pesate con il bilancino per difendere la ‘forward guidance’ sulla quale fra gli investitori continuano a serpeggiare dubbi. Lo sforzo di Draghi per convincerli che i tassi resteranno bassi cozza contro la svolta della Fed americana, che di fronte alla ripresa degli Usa più convinta va verso una stretta monetaria e inizierà a stringere il rubinetto degli acquisti di bond in autunno.

Ultima ora

21:39Calcio: Var anche in Francia, da prossima stagione in Ligue1

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - La Var fa proseliti e dall'anno prossimo, dopo Italia, Germania e Portogallo (per citare i campionati più importanti) farà il suo esordio anche nella Ligue1 francese. Lo ha deliberato oggi, la Lega calcio transalpina (Lfp) che ha dato il via libera alla sua introduzione a partire dalla prossima stagione.

20:53Calcio: Mertens, nessuno può vincerle tutte

(ANSA) - NAPOLI, 14 DIC - "Non siamo stanchi, le partite sono tante e non le puoi vincere tutte. Non ho mai visto una squadra che non abbia avuto un momento difficile in campionato. Noi siamo sempre lì e vedremo chi sarà avanti alla fine". Lo ha detto Dries Mertens in un'intervista a Canale 21 che andrà in onda stasera alle 20.35. L'attaccante belga ha difeso l'operato di Maurizio Sarri: "Senza di lui non saremmo dove siamo adesso. Ha molte responsabilità, fa le sue scelte, ha cambiato il Napoli e da quando allena questa squadra ha fatto diventare forti giocatori normali".

20:45Nuoto: Europei, Quadarella bronzo negli 800 stile libero

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - L'azzurra Simona Quadarella ha vinto la medaglia di bronzo negli 800 metri stile libero agli Europei di nuoto in vasca corta in corso a Copenaghen, con il tempo di 8'16"53, suo primato personale. L'oro è andato alla tedesca Sarah Koehler (8'10"65), il bronzo all'ungherese Boglarka Kapas (8'11"13). "Non pensavo di riuscire a prendere la medaglia quindi sono molto contenta del podio" ha commentato l'atleta romana, che lunedì compirà 19 anni.

20:33Calcio: Donnarumma “Io sono un tifoso del Milan”

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - Poche parole ma tante foto e autografi. Se Gattuso dopo la contestazione di ieri sera aveva chiesto ai tifosi di proteggere Gianluigi Donnarumma, i ragazzi del vivaio del Milan, durante la festa di Natale, hanno seguito alla lettera le richieste del mister, coccolando il portiere con tanti applausi e un vero bagno di folla. Donnarumma si è dimostrato molto disponibile, ha salutato tutti i ragazzi sempre con il sorriso e dal palco ha ribadito un concetto: ''Sono un tifoso del Milan''. Ha fatto a tutti gli auguri di ''buon Natale'', ha ammesso di ''sognare un gol come quello fatto da Brignoli'', sottolineando quanto un gol del portiere arrivi solo in situazione di svantaggio, e ha ricordato che il suo idolo sia sempre stato Abbiati.

20:31Nuoto: Europei, Rivolta-Codia, doppietta 100 farfalla

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - 14 DIC - Matteo Rivolta ha vinto la medaglia d'oro nei 100 farfalla all'Europeo di nuoto in vasca corta in corso a Copenaghen con il tempo di 49"93. La doppietta azzurra è stata completata dall'argento di Piero Codia (49"96). Terzo posto e medaglia di bronzo per il tedesco Marius Kusch (50"01).

20:29Consip: difetto iter, nulla sospensione di Scafarto e Sessa

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Per un difetto di procedura, il mancato interrogatorio degli indagati prima dell'emissione del provvedimento della loro sospensione dalle funzioni, il gip di Roma Gaspare Sturzo ha annullato l'interdizione disposta nei confronti del maggiore dei carabinieri Gian Paolo Scafarto e del colonnello Alessandro Sessa, entrambi coinvolti nell'inchiesta della procura sul caso Consip. La misura dell'interdizione sarà quindi ripristinata la settimana prossima subito dopo l'interrogatorio dei due ufficiali dell'Arma.

20:26Ex calciatore scomparso: trovato ucciso dopo un mese

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - E' stato trovato ucciso Andrea La Rosa, l'ex calciatore di serie C, poi direttore sportivo del Brugherio calcio, scomparso il 14 novembre scorso. I carabinieri avevano aperto un'inchiesta che ipotizzava l'omicidio dopo la denuncia di scomparsa da parte della famiglia.

Archivio Ultima ora