Stalker al femminile, arrestata donna a Torino dopo due anni di persecuzioni

TORINO  – Due anni di pedinamenti, minacce di morte e centinaia di sms minatori nei confronti del suo ex. Questa volta lo stalker però è una donna di 36 anni di Torino che è stata arrestata dai carabinieri di Torino vicino al posto di lavoro del suo ex fidanzato, un imprenditore torinese di 44 anni. Nell’ultimo sms la donna aveva minacciato l’uomo dicendogli che gli avrebbe spaccato e sfondato il negozio con la macchina.

A quel punto l’uomo ha denunciato tutto ai carabinieri raccontando di aver intrapreso da qualche tempo un’altra relazione sentimentale, e di essere talmente stanco e stressato da tutta la situazione da essere costretto a dormire in albergo con la nuova fidanzata per evitare di trovare la ex sotto casa.

Secondo il racconto del 44enne la relazione con la ex era finita per la gelosia asfissiante di lei che, ad esempio, aveva trascritto su un foglio tutti i contatti di donne della rubrica telefonica e dell’ufficio dell’uomo e le aveva poi chiamate ad una ad una, annotando con un ”si” o ”no”, se il ‘contatto’ fosse a conoscenza della relazione del 44enne con lei. Sullo stesso foglio la 36enne aveva registrato orari delle telefonate e degli sms inviati o ricevuti dall’ex da amiche, parenti e clienti.

Condividi: