Sostenibilità, Pirelli leader mondiale da sette anni

ROMA.-  Da sette anni non ce n’è proprio per nessuno. Anche questa volta Pirelli è stata confermata leader mondiale nel settore Atx Auto Components negli indici di sostenibilità Dow Jones Sustainability World e Dow Jones Sustainability Europe, con 85 punti rispetto a una media di settore pari a 51 punti. Oggetto di analisi sono le performance economico-finanziaria, ambientale e sociale che insieme determinano la sostenibilità aziendale. Il modello di sostenibilità Pirelli – spiega l’azienda – si ispira al Global Compact delle Nazioni Unite (forum globale lanciato nel 1999 dall’allora segretario generale delle Nazioni Unite Kofi Annan per promuovere la responsabilità sociale delle imprese), di cui Pirelli è membro attivo sin dal 2004, ed alle Linee Guida ISO 26000 sulla responsabilità sociale d’impresa. “Operare per garantire uno sviluppo responsabile di lungo periodo – si legge sul Codice etico approvato nel 2003 e fornito a tutte le affiliate del Gruppo -, nella piena consapevolezza dei legami e delle interazioni esistenti tra le dimensioni economica, sociale e ambientale, considerando le ripercussioni che una decisione assunta in uno di questi ambiti esercita sui restanti. Cercare la leadership nella ricerca e nello sviluppo di tecnologie e prodotti ‘verdi’, anticipando la domanda del mercato, nella consapevolezza degli effetti positivi che l’operato di oggi avrà sul mondo di domani. Coniugare creazione di valore, progresso della società, attenzione agli stakeholders, innalzamento degli standard di vita e qualità dell’ambiente”. La performance sostenibile di Pirelli viene rendicontata ogni anno attraverso il bilancio di sostenibilità, per comunicare obiettivi raggiunti e nuove sfide a tutti gli stakeholders del Gruppo. (Red)

SCHEDA / LA POLITICA DI GREEN SOURCING

La Politica di Green Sourcing ha l’obiettivo di stimolare e incentivare una coscienza ambientale lungo tutta la catena di fornitura, e di favorire scelte che possano ridurre l’impatto sull’ambiente dell’attività di approvvigionamento di beni e servizi da parte di Pirelli. Il documento diffuso agli affiliati del Gruppo “esorta fortemente ad allargare il più possibile lo sguardo attraverso un approccio di metodo basato sull’analisi di tutte le possibilità di riduzione di impatto ambientale attraverso l’intera catena di fornitura, includendo anche ciò che viene concepito e progettato internamente e poi commissionato ai fornitori”. La Politica di Green Sourcing è stata definita con un forte contenuto pragmatico e volutamente non generalista. Essa cita infatti parole chiave come: “ciclo di vita”, l’unico approccio che l’azienda sceglie di seguire al fine di essere in grado di decidere sulla base di analisi complete e inclusive; “riduzione, riuso e recupero” sono le macrocategorie che determinano le modalità di riduzione degli impatti di un bene o di un servizio. Pirelli si impegna, inoltre, a incoraggiare i propri fornitori a integrare la politica di Green Sourcing nel loro modello di approvvigionamento e lungo la relativa catena di fornitura.

(© 9Colonne)