Referendum: Giachetti (Pd), se gente fosse informata firmerebbe

BARI. – Se la gente ”fosse informata andrebbe a firmare i referendum radicali perché i cittadini vogliono riappropriarsi del loro ruolo decisionale”. Lo ha sostenuto il vicepresidente della Camera dei deputati, Roberto Giachetti (Pd), incontrando i giornalisti al primo tavolo organizzato a Bari dal Pd per la raccolta di firme sui referendum radicali sulla giustizia e i nuovi diritti umani e civili. ”La gente ha voglia di capire – ha proseguito il vicepresidente della Camera – ma deve essere informata e lo Stato e il servizio pubblico dovrebbero garantire questa informazione. Sui referendum pero’ c’è un velo da una parte cronico e dall’altra voluto da chi punta all’astensione”. ”Ho firmato tutti i 12 referendum convintamente e sono depositario in Cassazione dei sei sulla giustizia, quindi sono doppiamente colpevole – ha scherzato l’on. Giachetti – avrei preferito che come Pd fossimo più protagonisti perché i temi sono quelli che appartengono al centrosinistra. A firme raccolte, se i referendum passassero, sarebbe utile capire come prendere posizione prima di andare ad elezioni”. ”Mi sarei aspettato di più dal Pd perché – ha ribadito il consigliere regionale della Puglia Fabiano Amati, anche lui firmatario di tutti i referendum – tutti gli argomenti referendari appartengono alla cultura delle battaglie di questi anni”. La raccolta di firme terminerà il 20 settembre prossimo.

Condividi: