VENEZUELA. Il Caracas di Saragò torna in vetta

CARACAS – Non deve essere la panchina più comoda della Primera División quella dell’italo-venezuelano Eduardo Saragò, chiamato a soffiare lo Scudetto al Zamora e far vincere il 12esimo scudetto al Caracas, ma per ora l’ex allenatore del Deportivo Lara non sbaglia un colpo: la ‘scommessa’ Javier Guarino segna più di quanto avevano gli ultimi ‘importados’ dei ‘rojos del Ávila’. Il nuovo modulo è stato metabolizzato e i capitolini sono in vetta alla classifica con 12 punti dopo il 3-0 (reti di Rómulo Otero al 42’, Javier Guarino al 46’ e Rubert Quijada all’87’) in casa dello Zulia. Il primato è in coabitazione con Mineros e Deportivo Anzoategui.

Il Mineros nell’anticipo ha espugnato il campo del Deportivo Petare, l’eroe della giornata per i ragazzi di Richard Páez è stato Zamir Valoyes. Il bomber colombiano autore di una doppietta (13’ e 27’) è arrivato a quota 5 gol in questo inizio di stagione.

L’altra capolista, il Deportivo Anzoátegui ha superato con facilità l’Atlético El Vigía. Per gli aurirojos hanno lasciato il segno Jaime Moreno (9’) Edwin Aguilar (47’) e Ronald Girardo (89’). Mentre Flavio de Oliveira (83’) ha segnato il momentaneo 2-1 per gli ospiti.
Lo Zamora è stato fermato sullo 0-0 a Barinas dall’Atlético Venezuela. I campioni in carica durante i 90 minuti di gioco non sono riusciti a sfondare la porta difesa da Javier Toyo, vero protagonista del match.

Hanno completato il quadro della quinta giornata della Primera División: Estudiantes-Trujillanos 0-0, Deportivo Táchira-Tucanes 2-1, Aragua-Carabobo 1-2 e Yaracuyanos-Deportivo Lara 1-0.

F.D.S.