Importante strumento socio-pastorale sul fenomeno della mobilità italiana

ROMA. – Verrà presentato a Roma, giovedì 3 ottobre presso Auditorium “V. Bachelet” della Domus Mariae, a Palazzo Carpegna sull’Aurelia, il Rapporto Italiani nel Mondo 2013 della Fondazione Migrantes. L’ottavo Rapporto Italiani nel Mondo (RIM) – più di 40 approfondimenti elaborati da 50 autori dall’Italia e dall’estero – inaugura una nuova fase del progetto editoriale dedicato allo studio della mobilità italiana di ieri e di oggi, alle difficoltà e alle opportunità avvertite da tanti italiani in un momento in cui la crisi generale stenta ad allentare la sua morsa sull’intero Paese.

“Il RIM si pone nel panorama culturale italiano quale strumento socio-pastorale dove ritrovare le notizie necessarie per conoscere il e/o aggiornarsi sul fenomeno della mobilità italiana”, scrivono nelle considerazioni generali del volume monsignor Gian Carlo Perego e Delfina Licata, rispettivamente direttore generale della Migrantes e curatrice del Rapporto. “La collaborazione con le istituzioni civili ed ecclesiali e con diversi enti di ricerca, l’apertura al mondo accademico, il coinvolgimento delle associazioni e di varie strutture pubbliche e private, fa del volume una sorta di “luogo pubblico” dove poter non solo descrivere le situazioni, ma portare idee e proposte”.

La presentazione di giovedì prossimo sarà aperta dal saluto e dall’introduzione di monsignor Francesco Montenegro, presidente Fondazione Migrantes. Seguirà la proiezione del video “Rapporto Italiani nel Mondo 2013”, che sarà presentato dal regista Marco Matteo Donat-Cattin. Alla relazione introduttiva di monsignor Gian Carlo Perego, direttore generale Fondazione Migrantes e coordinatore scientifico del Rapporto, che parlerà de “L’VIII Rapporto Italiani nel Mondo: uno strumento culturale della Migrantes al servizio della società”, seguirà la presentazione del volume – dati, studi e curiosità – a cura di Delfina Licata, curatrice del Rapporto Italiani nel Mondo.

A commento del volume, moderati dalla giornalista e scrittrice Tiziana Grassi, sono previsti poi gli interventi di: Massimo Vedovelli, rettore dell’Università per Stranieri di Siena e membro della Commissione Scientifica Rapporto Italiani nel Mondo, su “Italiani nel mondo: interpreti di lingua e cultura”; Alberto Toso, presidente del Comitato di rappresentanza degli assistenti parlamentari accreditati al Parlamento europeo e redattore del Rapporto Italiani nel Mondo 2013, su “L’Italia mobile nel contesto della mobilità europea”; ed Ilaria Del Bianco, presidente Associazione Lucchesi nel Mondo e redattore del Rapporto, su “L’associazionismo degli emigrati oggi: problematiche, opportunità e prospettive”. Le conclusioni saranno affidate a Cristina Ravaglia, direttore generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie della Farnesina, e Claudio Micheloni, senatore del Pd e presidente del Comitato per le Questioni degli Italiani all’Estero.