Bonino: “Con il riorientamento della rete consolare i servizi agli utenti non verranno meno”

Pubblicato il 25 settembre 2013 da redazione

ROMA – A New York il ministro degli Esteri Emma Bonino ha incontrato, presso la sede del nostro Consolato Generale, i rappresentanti della comunità italiana. L’incontro, secondo quanto riportato nel servizio televisivo di I- Italy Tv, è stato introdotto dal console generale Natalia Quintavalle che ha evidenziato la presenza alla riunione “di una piccola ma rappresentativa tessera del ricco e variegato mosaico di una delle più importanti collettività italiane all’estero. Una risorsa straordinaria ed unica – ha precisato la Quintavalle – su cui il nostro paese può fare affidamento anche nella prospettiva di quella diplomazia della crescita perseguita con impegno dal ministro degli Esteri. La nostra immagine e la nostra presenza in una città così affascinante e complessa come New York – ha aggiunto il console generale – si regge sul lavoro quotidiano delle 40 persone che lavorano in questo edificio e che sono costantemente all’ascolto dei bisogni della comunità, insieme al personale di tutte le altre istituzioni italiane a New York”. L’ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti Claudio Bisogniero ha dal canto suo ricordato l’importante contributo dato dalla comunità italiana allo sviluppo degli Usa e all’azione che il sistema Italia svolge negli Stati Uniti in campo economico, commerciale e culturale. “ In tutti questi settori – ha affermato Bisogniero rivolgendosi direttamente alla variegata platea degli intervenuti – la vostra azione è assolutamente preziosa, così come anche nel campo della promozione della lingua italiana. Noi abbiamo sviluppato insieme a voi un programma volto alla reintroduzione nei licei americani dell’insegnamento della lingua italiana. E’ un’iniziativa molto importante, ma la storia non è finita e dobbiamo lavorarci ancora insieme. Questo – ha proseguito l’ambasciatore – è un altro segnale di quanto sia importante e intenso il raccordo fra le istituzioni e la collettività italiana in questo paese. Perché alla fine si tratta di sviluppare e disseminare un’immagine aggiornata della nostra identità nazionale. In pratica – ha concluso Bisogniero – dobbiamo promuovere la nostra grande tradizione ed eredità culturale artistica e storica, ma anche quello che l’Italia può produrre, oggi e domani, nel campo della scienza, della ricerca e della tecnologia. Oggi questo lo fate insieme a noi”.

Ha poi preso la parola il ministro degli Esteri Emma Bonino che ha in primo luogo illustrato le motivazioni che porteranno alla chiusura del consolato Newark e di altre sedi della rete consolare italiana. “Il nostro paese – ha spiegato la Bonino – dal 2006 ha avuto una riduzione dei diplomatici del 10% ed ha avuto una diminuzione dei funzionari del 23%. L’Italia ha la metà dei diplomatici della Germania, della Francia e dell’Inghilterra avendo più o meno la medesima rete diplomatica di queste nazioni. Il nostro paese vive un momento molto difficile e noi abbiamo bisogno di rendere più efficiente e di razionalizzare la rete consolare. Siamo arrivati a questa decisione tenendo conto di diversi criteri, come ad esempio il livello di integrazione della comunità o la facilità di contatto della collettività con il consolato generale. Quello che però volevo dirvi – ha assicurato la Bonino – è che i servizi agli utenti non verranno meno, troveremo altre forme come ad esempio potenziamento del consolato, ma credetemi il nostro paese non può più vivere in questa dimensione. Noi – ha continuato il ministro rivolgendosi direttamente ai presenti – abbiamo bisogno di chiedere a voi un po’ di disagi, ma lo scopo è quello di fornire adeguati servizi in altre parti del mondo dove siamo completamente scoperti, ad esempio in Cina, e dove vi sono numerosi italiani come voi”. Dopo aver ricordato la necessità di risparmiare risorse per la promozione della lingua e cultura italiana, la Bonino si è anche soffermata sia sul problema del terrorismo internazionale. Il ministro ha poi sottolineato la valenza del progetto, recentemente varato dal Governo “Destinazione Italia” che si propone di rendere il nostro paese più attrattivo rispetto agli investimenti esteri e di consolidare gli investimenti degli italiani. “Mi auguro – ha infine concluso la Bonino dopo aver segnalato la fragilità della politica italiana e la necessità di essere vicini in questo momento di crisi all’Italia – che il vostro sostegno per il paese dove abitate e quello d’origine sia una sinergia importante e lo dico agli italiani venuti negli Stati Uniti tanto tempo fa, ma anche ai ragazzi che giungono adesso e che sono i nostri ambasciatori nel mondo. Io non ho mai pensato che fosse giusto definire l’emigrazione di questi giovani ‘fuga di cervelli’, credo invece che si debba parlare di ‘cervelli in movimento ’ e che anche l’Italia debba attrarre nuovi talenti”.

Secondo quanto riportato da La Voce di New York il ministro ha poi risposto, fra i vari quesiti sollevati dalla platea, anche ad una domanda sull’effettiva utilità del Cgie. “Non sta a me dire se questa è un’istituzione ancora utile. – ha spiegato la Bonino ai giornalisti de La Voce di New York – Questo lo decideranno i comitati che, credo, stiano prendendo atto che il mondo oggi è un po’ cambiato e hanno quindi aperto una discussione interna su cosa rappresentano oggi e su come possono meglio posizionarsi per rappresentare gli interessi e le aspettative degli italiani all’estero. Io non ho lezioni da dare a nessuno. Prendo atto però che all’interno dei comitati è aperto un dibattito e che i vari comitati rappresentano realtà molto diverse fra loro: gli Stati Uniti non sono l’America Latina e non sono la realtà Europea. Un dato di flessibilità e di attenzione alle specifiche esigenze può essere una strada da seguire”.

Ultima ora

22:58Calcio: Buffon, Juve sta bene nel mucchio selvaggio in testa

(ANSA) - MILANO, 12 DIC - La Juventus "sta bene nel mucchio selvaggio" in testa al campionato, e "non deve sottovalutare" il Tottenham in Champions League. Gianluigi Buffon analizza la doppia corsa, sottolineando che per i bianconeri "è un bel momento". "Pur non vincendo una gara importante contro l'Inter, i risultati delle altre ci hanno dato una grossa mano a vedere il bicchiere mezzo pieno e a far sì che si sia creato questo mucchio selvaggio in testa alla classifica. È chiaro che diventa un campionato più avvincente e noi secondo me ci sentiamo meglio in una posizione così ravvicinata alla testa della classifica", ha notato il capitano juventino a margine dei Gazzetta Sports Awards. "Il Tottenham è una squadra da prendere con le molle, ha tanta fisicità in quasi tutti i singoli e grande tecnica in cinque o sei elementi. Di solito impone alla gara un ritmo forsennato, di conseguenza sulle due gare è un avversario veramente temibile e da non sottovalutare".

22:44Donna dell’Agrigentino festeggia 106 anni con sorella di 112

(ANSA) - CANICATTI' (AGRIGENTO), 12 DIC - Altro compleanno ultracentenario a Canicattì (Ag) in casa Cammalleri. Attorniata dai familiari, tra cui la sorella Diega "Deddè" di 112 anni e la cognata di 94, ha festeggiato le sue 106 primavere Fifì Cammalleri, nata il 12 dicembre 1911. Le due sorelle vivono nella stessa casa. Nell'ottobre dello scorso anno, per i suoi 111 anni, Diega, che è stata a lungo insegnante, ricevette una medaglia d'oro dall'allora ministro dell'Istruzione Stefania Giannini. In quell'occasione l'interessata disse di non aver mai punito i suoi alunni "ma se necessario li ho solo corretti". Ai festeggiamenti di oggi erano presenti i numerosi nipoti delle due sorelle, anche loro avanti in età. (ANSA).

22:39Tap: Emiliano, Governo incosciente, presenteremo esposto

(ANSA) - BARI, 12 DIC - "I fatti accaduti in Austria hanno dimostrato che le preoccupazioni della Regione Puglia hanno un fondamento evidente che ci obbligherà nei prossimi giorni a sottoporre alla Procura della Repubblica competente un esposto che mira a salvaguardare l'incolumità pubblica dalla incosciente decisione del Governo di ritenere non assoggettabile alle direttive Seveso l'impianto Tap". In una nota, il presidente della Puglia, Michele Emiliano, replica al ministro dello Sviluppo Carlo Calenda, che aveva criticato le rimostranze della regione sul gasdotto Tap. Per Emiliano, "di incoscienza collettiva evidentemente si tratta se è vero che il Ministro Calenda dalle notizie della vittima e dei 21 feriti in Austria trae lo spunto solo per ribadire che il TAP è necessario proprio per sopperire alla temporanea carenza di gas distribuita nel Nord Europa ove dovessero ripetersi incidenti analoghi a quello accaduto oggi". "Si tratta con ogni evidenza - rimarca Emiliano - di un caso di strabismo politico".

22:06Calcio: Mondiale club, 1-0 al Pachuca dts, Gremio in finale

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - I brasiliani del Gremio si sono qualificati alla finalissima del Mondiale per club battendo 1-0 i messicani del Pachuca dopo i tempi supplementari del match giocato ad Al Ain, stadio Hazza bin Zayed, negli Emirati Arabi Uniti. Decisivo il gol di Everton al 5' del primo tempo supplementare dopo che i 90' regolamentari si erano conclusi a reti inviolate. La squadra allenata dall'ex romanista Renato affronterà la vincente dell'altra semifinale tra Real Madrid e l'Al-Jazira in programma domani.

21:53Terremoto: Boldrini a delegazione Camerino,vi resterò vicina

(ANSA) - CAMERINO (MACERATA), 12 DIC - "Quello che ho visto nelle vostre terre non lo dimenticherò mai, anche perché la vostra terra è anche la mia terra. Abbiamo fatto molto e sono consapevole che molto di più c'è ancora da fare. Siamo arrivati a fine legislatura, ma io, qualunque sarà il mio ruolo in futuro, continuerò a esservi vicina. Questa è la mia promessa". Sono le parole, si legge in una nota del Comune di Camerino, che la presidente della Camera Laura Boldrini ha rivolto a una delegazione di cittadini camerti, ricevuta in visita a Montecitorio. Insieme al sindaco Gianluca Pasqui c'erano rappresentanti di scuole, associazioni e dell'Università. Pasqui ha anche preso parte alla riunione del Comitato legislativo, ricordando che ''se davvero si vuole fare il bene dei Comuni terremotati bisogna entrare nello specifico delle singole realtà''. "Ho chiesto di rivedere il cratere sismico - ha detto il sindaco -. Non è possibile che ogni comune venga curato alla stessa maniera, che a più malati venga data la stessa medicina. Dobbiamo intervenire con decisione affinché il cratere venga rivisto, senza escludere nessuno, ma intervenendo con le necessarie indicazioni in base alle necessità. Le differenze ci sono e le istituzioni le devono evidenziare affinché parta quella ricostruzione che oggi sembra ancora un miraggio".

21:52Ap: direzione vota documento separazione consensuale

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - Il documento per la separazione consensuale di Ap, che mantiene al momento invariati i gruppi parlamentari, è stato votato all'unanimità dalla Direzione Nazionale.

21:51Migranti: domani vertice a Parigi Macron-Gentiloni-Merkel

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni sarà domani, mercoledì 13 dicembre, a Parigi, per il vertice con il presidente francese Emmanuel Macron, la cancelliera tedesca Angela Merkel e i capi di Stato e di governo del G5 Sahel Burkina Faso, Ciad, Mali, Mauritania e Niger. L'incontro, presso il castello di La Celle-Saint-Cloud, avrà inizio alle ore 12. Al termine è prevista una conferenza stampa congiunta. E' quanto si legge in una nota di Palazzo Chigi.

Archivio Ultima ora