ESTREMI. Presentata a Caracas la tappa del Mondiale di Bodyboard

CARACAS – E’ stata presentata a Caracas la nona edizione del campionato mondiale di bodyboard. Per il terzo anno consecutivo Playa Parguito, nell’Isola di Margarita farà da cornice a questa tappa del mondiale (la penultima del calendario) omologato dalla IBA. La competizione si svolgerà dall’8 al 12 ottobre.

A presentare l’evento c’era la campionessa “criolla” Lumar Guittard, la massima rappresentante del bodyboard venezuelano nel mondo. “Quest’anno ci saranno altre innovazioni nel BPF, abbiamo aggiunto la modalità del Dropknee femminile per incentivare la conoscenza di questo sport tra le ragazze. Ogni anno aumenta il numero di atlete che vogliono entrare nel tour mondiale e mi sembra giusto che anche le ragazze abbiano l’opportunità di cimentarsi nel mondo del dropknee, che consiste nel domare le onde sulle ginocchia” spiega la sportiva.

All’evento parteciperanno 250 atleti provenienti da 20 paesi tra cui spiccano Stati Uniti, Brasile, Australia, Francia, Spagna e Portogallo.

Tra gli atleti che hanno dato la loro adesione alla competizione ci sono la brasiliana Isabella Souza, l’australiana Emma Conn e la cinque volte campione del mondo la carioca Neymara Carvalho. A difendere i colori del Venezuela ci penseranno Izamar Vivas, Yuleiner González, Ruth Parra e Lumar Guittard.

Nella categoria maschile ‘DKWT’ cercheranno di domare le onde di Playa Parguito l’hawaiano Dave Hubbard, il peruviano Pancho Galdos, il brasiliano Daniel Alves e i ‘criollos’ José Cristiano e Felipe Fernández. Mentre nella modalità ‘GQS’ ci saranno i cariocas Roberto Bruno e Eder Luciano, il marochino Brahimm Iddouch e per i padroni di casa Edwin Aldana, Enyer Moncada e l’italo-venezuelano Alberto Colucci.

Quella che si disputerà nell’isola di Margarita sarà la penultima tappa del campionato mondiale 2013, l’ultima tappa si disputerà a Porto Rico. Ma la cosa affascinante è che Playa Parguito potrebbe essere lo scenario della consagrazione di Emma Cobb come campionessa in questa stagione.

L’atleta Lumar Guittard lavora da diversi anni per far crescere la diffusione di questo affascinate sport in Venezuela. In questa tappa del mondiale ci sarà anche una categoria Under 12. Grazie all’accademia fondata da Luma, ‘Lumy Surf School’ permetterà a questi ragazzi di aquisire esperienza in questo sport e che in un futuro potrebbero entrare nell’elité di questo affascinante sport. Dalla scuola di Lumar Guittard si è fatto apprezzare il campione Sergio Alonso, attualmente una delle stelle di questo sport.

Come ogni anno, per il post gara è stato organizzato un ‘terzo tempo ecologico’, in cui i partecipanti aiuteranno a pulire la spiaggia su cui si è svolto il torneo.

Fioravante De Simone

Condividi: