Intercomites Argentina: Colombo, cittadinanza e passaporti in primo piano

MAR DEL PLATA.– Si è tenuta sabato scorso nei saloni della Casa d’Italia di Mar del Plata la riunione dell’Intercomites Argentina, alla presenza del Consigliere dell’Ambasciata d’Italia in Argentina, Martin Lorenzini, Capo Ufficio Sociale e Coordinamento Consolare, il Console italiano a Mar del Plata Marcelo Curci, il Presidente del Comites di Mar del Plata Raffaele Vitiello, il Neo Presidente del Comites di Rosario, Franco Tirelli, il Presidente del Comites di Cordoba, Rodolfo Borghese, il Presidente del Comites di Moron, Francesco Rotundo, il Presidente del Comites di La Plata, Guillermo Rucci, Graciela Laino di Buenos Aires, ed il Presidente del Comites di Bahía Blanca Carlos Paglialunga. Presenti anche alcuni membri del Comites di Mar del Plata e zona.

Dopo il benvenuto del Presidente Vitiello e del Console Curci, è stata votata l’approvazione del verbale della seduta precedente, sotto lettura del coordinatore dell’Intercomites: sono intervenuti i presidenti dei Comites che hanno illustrato la situazione di ciascuna circoscrizione consolare assegnata. Sul tavolo: il Monumento a Cristoforo Colombo, Cittadinanza, Passaporti, Cultura.

Grande preoccupazione in generale è stata espressa per i tagli finanziari al comparto lingua e cultura e ai Consolati, tagli che, è stato ribadito, “mettono un’altra volta a rischio il loro funzionamento, la degna attenzione dei nostri connazionali e anche l’arretrato dei lavori in conseguenza della notevole riduzione del personale”.

I tagli operati dal MAE in termini di organici, è stato concluso, stanno causando seri disagi alla collettività in argentina. (Aise)

Condividi: