Il monito di Napolitano, le riforme vanno fatte

Pubblicato il 23 ottobre 2013 da redazione

FIRENZE. – ”Non lasciamoci fermare dai fuochi di sbarramento”, bisogna vincere il ”fronte di resistenza conservatrice” senza ”cedere al clima avvelenato”. E’ quasi una chiamata alle armi quella di Giorgio Napolitano che ha scelto l’assemblea dell’Anci per scuotere la politica e rilanciare le riforme il cui il percorso traballa pericolosamente sempre più ostaggio delle guerre interne dei partiti e delle vicende giudiziarie di Silvio Berlusconi. ”Il momento è ora e non ci si può più girare attorno”, ha scandito il presidente pensando al tanto tempo perso. Il presidente della Repubblica è giunto a Firenze con in mente un discorso a filo unico, tutto dedicato alle riforme, costruito su gelide sferzate ai partiti ed iniezioni di fiducia per il Parlamento invitato a non svendere la propria dignità ”lasciando il campo ad altre istituzioni”. Cioè delegando alla Consulta il destino del Porcellum. Si tratta, per Napolitano, di ”un limite estremo” che non deve essere superato. E la sentenza della Corte Costituzionale è fissata a breve, il 3 dicembre. Prima, ad esempio, del congresso del Pd. E questo potrebbe essere stato uno degli argomenti affrontati con Matteo Renzi in un ”cordiale” incontro che si è svolto in mattinata in Prefettura. Ma strada facendo, leggendo con attenzione i giornali – con un occhio agli attacchi personali e con l’altro alle prime indiscrezioni che filtravano da Napoli – il capo dello Stato ha scelto di chiudere il proprio discorso con un altolà a quanti ”con calunnie e faziosità” stanno tentando di ”destabilizzare l’equilibrio del Governo” e ”gettare ombre sulle istituzioni di più alta garanzia e di imparziale rappresentanza istituzionale”. Cioè sul Quirinale, come succede da settimane con voci ed allusioni su presunti ”patti segreti” per far uscire morbidamente il Cavaliere dai propri guai giudiziari che si aggravano di mese in mese. Calunnie che a volte suonano per il Colle come minacce ed alle quali Napolitano reagisce con rabbiosa veemenza: ”da parte mia non mi sottrarrò a nessun adempimento scomodo o facilmente aggredibile che sia, purché rientri nei limiti del mio mandato”, ha assicurato parlando alla ricchissima platea raccolta a Firenze per l’apertura della trentesima assemblea dell’Anci. Ad ascoltare l’anziano presidente c’era a Firenze il passato, il presente e il futuro della politica italiana. In un turbinio di incontri e rapidi capanelli si sono visti chiacchierare negli ampi spazi della Fortezza da Basso Matteo Renzi con Napolitano, Letta con Marino e Fassino, lo stesso premier in una saletta a tu per tu per un quarto d’ora con il sindaco di Firenze. Scelta carica di significati simbolici, perchè il presidente ha citato proprio la riuscita riforma per l’elezioni diretta dei sindaci come prova di coraggio premiato. Napolitano ha ricordato come anche allora c’era chi si sgolava a dire che ”il Parlamento era delegittimato” e che la riforma non si doveva fare. ”Guai se ci fossimo fermati; non ci arrendemmo e andammo avanti”, ha detto tra gli applausi dei primi cittadini. Un coraggio che evoca di sponda anche Enrico Letta spiegando ai sindaci che ”se l’Italia non funziona è perchè ha regole che non funzionano, regole vecchie”. Per questo ”non bisogna avere paura dei cambiamenti istituzionali che permetteranno al nostro Paese di funzionare meglio”.

Ultima ora

10:48Auto: Profeta va all’assalto della Ronde di Sperlonga

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Tradizionale impegno di fine anno per il pilota palermitano Alessio Profeta che, nel prossimo week-end, sarà al via della 9/a Ronde di Sperlonga (Lt). Il ventunenne portacolori della scuderia Island motorsport sarà al volante della Peugeot 208 in configurazione R5, coadiuvato dalla conterranea Jessica Miuccio. L'affiatato equipaggio isolano, già sfortunato protagonista nella Ronde di Gioiosa Marea (Me) di pochi giorni addietro (archiviata anzitempo per l'afflosciamento della gomma anteriore sinistra, dovuto a un brusco 'atterraggio' subito dopo un salto quasi a fine tracciato), punterà a un piazzamento di rilievo, pur consapevole di doversi confrontare con alcuni tra i migliori interpreti nazionali della disciplina. Per Profeta si tratterà della seconda partecipazione consecutiva alla gara laziale, dopo un esordio degno di nota all'edizione 2016, contrassegnato dall'11/a piazza assoluta e, in quell'occasione, per la prima volta alla guida della Ford Fiesta R5. La manifestazione si aprirà sabato 16 dicembre.

10:48Calcio: Copa Sudamericana, vincono argentini Independiente

(ANSA) - SAN PAOLO (BRASILE), 14 DIC - Gli argentini dell'Independiente hanno vinto la Copa Sudamericana, secondo trofeo più prestigioso del Sud America (paragonabile a un'Europa League sudamericana). Un pareggio ieri sera per 1-1 con i brasiliani del Flamengo a Rio de Janeiro ha regalato agli argentini una vittoria per 3-2 nel risultato complessivo e il loro secondo titolo nella competizione. Il titolo riporta un certo orgoglio all'Independiente, dopo che la squadra di Buenos Aires è stata retrocessa nel suo campionato nazionale nel 2013.

10:39Sci: Cortina 2021, siglati protocolli antimafia

(ANSA) - BELLUNO, 14 DIC - Una 'lente d'ingrandimento' sulle vicende societarie delle imprese esecutrici e un controllo coordinato dei cantieri: sono gli strumenti principali previsti nelle due intese sottoscritte in Prefettura a Belluno per prevenire le infiltrazioni mafiose nel settore degli appalti legati all'organizzazione dei Mondiali di sci alpino di Cortina nel 2021. Il progetto è articolato su due accordi che consentiranno di rendere più efficace la prevenzione da indebite ingerenze della criminalità organizzata nell'esecuzione delle opere pubbliche. Il primo consentirà di disporre di un quadro informativo completo sulle ditte appaltatrici, il secondo di prevenire tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nelle opere rientranti nel "Piano straordinario per l'accessibilità a Cortina 2021".

10:24Gerusalemme: fonti, rinviata visita Mike Pence

(ANSAmed) - TEL AVIV, 14 DIC - La visita dal 17 al 19 dicembre del vicepresidente Usa Mike Pence in Israele e nella regione è stata rinviata "di qualche giorno". Lo afferma una fonte a Gerusalemme secondo cui la decisione è legata all'esigenza della presenza di Pence al Congresso Usa. La visita - secondo la stessa fonte - è stata riprogrammata per la metà della prossima settimana.

10:01Tunisia: disordini ieri sera nella capitale

(ANSAmed) - TUNISI, 14 DIC - E' tornata la calma nel quartiere popolare del Kram di Tunisi, dopo gli scontri ieri sera tra forze dell'ordine e un gruppo di giovani sceso in strada per protestare contro il trattamento brutale, secondo alcuni testimoni, riservato dalla polizia a un pescivendolo del quartiere. Dopo l'uso di gas lacrimogeni per disperdere i manifestanti la situazione è tornata alla normalità, riferiscono i media locali.

10:00Giappone: indennizzo governo a operaio Fukushima

(ANSA) - TOKYO, 14 DIC - Il ministero del Lavoro giapponese ha certificato il diritto all'indennizzo delle spese mediche per un ex operaio della centrale nucleare di Fukushima, ammalatosi di leucemia dopo un'eccessiva esposizione alle radiazioni. Secondo il canale pubblico Nhk, l'uomo, poco più che quarantenne, ha lavorato 19 anni per la Tokyo Electric Power (Tepco), il gestore dell'impianto che ha subito le maggiori conseguenze dello tsunami e la successiva dispersione delle radiazioni. L'operaio è stato esposto a 99,3 millisieverts di radiazioni; un valore che secondo il ministero della Salute nipponico può causare la leucemia. Si tratta della quarta persona in Giappone a vedere riconosciuti i propri diritti ad un rimborso, dopo aver certificato lo sviluppo della leucemia e il cancro alla tiroide, come conseguenza delle condizioni di lavoro. Dalla catastrofe di Fukushima circa 56.000 persone sono state impiegate per i lavori di smantellamento dell'impianto fino al maggio di quest'anno.

09:59Somalia: kamikaze contro polizia, almeno 10 morti

(ANSA) - MOGADISCIO, 14 DIC - E' di almeno 10 morti il bilancio di un attacco contro una accademia di polizia a Mogadiscio. Un attentatore suicida si è infiltrato tra gli agenti, facendosi esplodere durante l'addestramento del mattino.

Archivio Ultima ora