Legge Elettorale: Pressing Letta, consultazioni al Colle

Pubblicato il 30 ottobre 2013 da redazione

ROMA. – Morsa a tenaglia dal governo e dal Colle per la riforma della legge elettorale. Un pressing sul Parlamento che prova ora a dare un primo segnale di aver ricevuto il messaggio: già martedì, alla ripresa dei lavori dopo la pausa festiva, la Commissione Affari costituzionali del Senato comincerà a far pronunciare tutti i gruppi sulle tre questioni fondamentali che riguardano la riforma elettorale: turno unico o doppio, preferenze e “premietto” proposto dal Pdl nel caso in cui non si riesca a raggiungere la soglia del 40 per cento. “Condivido completamente l’appello del Presidente Napolitano” a far le riforme “in sette giorni” è l’assist del premier Enrico Letta che precisa: per il “governo sono fondamentali ma sulla legge elettorale il parlamento non vuole intrusioni”. Tuttavia Letta il suo parere lo offre: è d’accordo con Napolitano, se non si riesce a fare una “mega riforma” meglio avviare quei ritocchi necessari a cambiare il Porcellum, “il male assoluto”, nel più breve tempo possibile. Prima che intervenga la Consulta. E poi, perché, “la pazienza degli italiani è finita”. Nonostante gli appelli, tuttavia, la strada della riforma è molto stretta. La decisione, assunta in Commissione, di andare a fare la prima scrematura sui punti dirimenti la riforma, sarebbe stata presa dalla presidente Anna Finocchiaro su iniziativa del Pd, M5s e Sel. Su turno unico e doppio turno la divisione tra Pdl e Pd è profonda. Il primo chiede che il premio di maggioranza sia assegnato già al primo turno, mentre il Pd insiste che il premio vada a chi vince il ballottaggio. Ma anche sugli altri punti le distanze sono ampie: il Pdl propone l’elezione dei candidati secondo un ordine di lista mentre il Pd è per le preferenze. Per questo Finocchiaro dovrebbe chiedere ai gruppi di esprimersi sui punti controversi per avere da subito un quadro definitivo. Se dovessero essere confermate distanze ‘siderali’ si potrebbe allora passare ai ritocchi minori come consigliano governo e Colle. Una soluzione che, tuttavia, non può convincere Matteo Renzi che dice No al ‘Porcellinum’. Ma che, di fronte ad un via libera sul doppio turno, che sancirebbe lo stop a modelli proporzionalisti, potrebbe evitare di mettere nuova carne al fuoco premendo sul modello dei sindaci. In tutto questo proseguono le ‘consultazioni’ di Napolitano che ha incontrato i gruppi di opposizione. Ieri sono andati al Quirinale le delegazioni di Psi, Gal e Lega. Incontri ”molto utili per la chiarezza delle posizioni espresse” al presidente, si sottolinea al Quirinale in serata. Delegazioni che tutte – mancano i grillini – hanno mostrato di essere pronte al dialogo concreto nel merito delle riforme. Oggi sarà anche ‘celebrato’ in giro per l’Italia il ‘no Porcellum day’: manifestazioni per sostenere l’abolizione della legge ‘porcata’ con iniziative ‘sfiziose’ come la ‘porchetta’ che verrà offerta a Roma e il ‘porcheddu’ che verrà fatto a pezzi in piazza dai Riformatori sardi. A Roma l’appuntamento sarà da Eataly, presenti il patron Oscar Farinetti e il vicepresidente della Camera Roberto Giachetti, giunto oggi al 25esimo giorno di sciopero della fame.

(Francesca Chiri/ANSA)

Ultima ora

18:14Morto bimbo 6 anni caduto in piscina ad Arezzo

(ANSA) - AREZZO, 27 MAG - E' morto il bimbo di 6 anni che nel pomeriggio era caduto in acqua in piscina ad Arezzo. Secondo una prima ricostruzione, sarebbe andato in arresto cardiaco in seguito ad una congestione. I genitori hanno subito dato l'allarme. Sul posto è giunta anche la polizia. I sanitari del 118 hanno preso in carico il piccolo che è stato poi trasferito all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze con l'elicottero dove però, si riferisce, è giunto già morto. Inutili i tentativi di rianimarlo compiuti dal personale di soccorso. (ANSA).

18:13Calcio: Mihajlovic con Filadelfia onorato il passato

(ANSA) - TORINO, 27 MAG - "Solo chi conosce, capisce e onora il proprio passato è pronto ad avere un grande futuro". Sinisa Mihajlovic parla così del rinnovato stadio Filadelfia. L'inaugurazione "è stata una grande emozione, ci ha trasmesso qualcosa di importante", aggiunge il tecnico del Torino che l'altro giorno ha tenuto a battesimo l'impianto con la squadra al gran completo. "Vedere tutte quelle bandiere sui terrazzi dà emozioni forti - rivela Mihajlovic - Avere un centro sportivo all'altezza ti porta qualche punto in più in campionato; noi, con tutto il rispetto, ci siamo allenati alla Sisport, ma il campo non era nelle condizioni migliori per farlo" I tifosi sperano possa tornare quel clima familiare con i giocatori che per anni è stato l'arma in più del Toro. "Prima che arrivassi io quanti allenamenti avete visto a porte aperte? - replica in conferenza stampa ai giornalisti - Ci saranno giorni in cui si potrà assistere e altri no, perché faremo cose più tattiche".

18:10Rally Italia Talent: il sogno diventa realtà

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Il sogno diventa realtà per i vincitori dell'edizione 2017 del Rally Italia Talent. Per Samuele Pirotto, 18 anni studente di Pallare (SV) e Emanuela Revello, 21 anni studentessa di Genova, è ormai ora di partecipare al Rally d'Italia Sardegna (8/11 giugno), gara italiana valida per il Campionato del Mondo con una Abarth 500 R3T con i colori ufficiali Abarth. I 2 giovanissimi alla loro prima esperienza in assoluto in un rally saranno seguiti passo per passo da 2 Tutor d'eccezione: Giandomenico Basso, Campione Italiano Rally in carica, e Simone Scattolin navigatore nel mondiale di Lorenzo Bertelli che non sarà presente quest'anno in terra sarda. "L'emozione sta aumentando giorno dopo giorno - ha ammesso Pirotto - ed è davvero difficile da spiegare perché non mi sembra ancora vero. A 18 anni appena compiuti non è una cosa che succede tutti i giorni e questo grazie a Aci Sport, Abarth e in particolare a Aci Rally Italia Talent che ha permesso a me e Emanuela di realizzare questo fantastico sogno''.

18:00Calcio: Totti in diretta tv ‘e chi dorme stanotte…’

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - "La gente non dormirà in vista della partita di domani? E che io dormo?...". Questa la battuta con cui Francesco Totti si congeda da Sky Sport24 dopo aver fatto un'incursione durante un collegamento in diretta da Trigoria. La gara in programma all'Olimpico col Genoa chiuderà la stagione della Roma e, contemporaneamente, farà calare il sipario sulla carriera in maglia giallorossa del n.10.

17:59“Cannabis legale”, sfila a Roma la Million marijuana march

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Al grido di 'Cannabis legale', un fiume colorato di persone, accompagnato da musica rigorosamente reggae che pompa musica da sette carri, è partito per la 17/ma edizione romana della "Million Marijuana march". La 'marcia', che si svolge a maggio in oltre 400 città del mondo, ha l'obiettivo di "chiedere la fine di ogni persecuzione (sociale, penale ed amministrativa) nei confronti dei semplici assuntori, l'accesso incondizionato all'utilizzo terapeutico da parte dei pazienti che intendono sperimentare le proprietà benefiche della cannabis e la riappropriazione del diritto per tutti e tutte di poter legittimamente coltivare una pianta che appartiene al patrimonio genetico dell'umanità", spiegano gli organizzatori. Il corteo, formato soprattutto da giovani, è partito da Piazza della Repubblica e arriverà in piazza San Giovanni. Tra gli slogan, 'Autoproduzione unica soluzione, senza nessun monopolio niente più mafie e persecuzione!".

17:57Cade in piscina ad Arezzo, gravissimo un bambino di 5 anni

(ANSA) - AREZZO, 27 MAG - E' rimasto ferito gravemente e sarebbe in pericolo di vita un bambino di 5 anni che nel pomeriggio è caduto in acqua in piscina ad Arezzo. Secondo una prima ricostruzione, sarebbe andato in arresto cardiaco in seguito ad una congestione. I genitori hanno subito dato l'allarme. Sul posto è giunta anche la polizia. I sanitari del 118 hanno preso in carico il piccolo che è stato poi trasferito all' ospedale pediatrico Meyer di Firenze con l'elicottero. (ANSA).

17:55Operazione Gdf, 9 locali notturni Rimini sconosciuti a fisco

(ANSA) - RIMINI, 27 MAG - Locali notturni di Rimini, Riccione e Misano Adriatico sono finiti nel mirino della Guardia di finanza. Attraverso l'operazione, denominata "Black dance", nove società sono risultate completamente sconosciute al Fisco: pur realizzando profitti dall'attività gestita hanno omesso di presentare le dichiarazioni dei redditi e di versare le imposte dovute. I finanzieri del Gruppo di Rimini e della Tenenza di Cattolica sono comunque riusciti a ricostruire il reale volume d'affari attraverso una serie di riscontri effettuati attraverso la frammentata documentazione contabile acquisita e incrociando i dati forniti dalla Siae sulle attività di intrattenimento, alla stessa dichiarate dagli operatori sottoposti a verifica fiscale. Le "fiamme gialle" hanno constatato e segnalato all'Agenzia delle entrate incassi in nero per oltre 20 milioni di euro con imposte evase complessivamente (in materia di reddito e di Iva) per circa 9 milioni. Otto persone sono state denunciate per reati tributari. Sequestrati beni.

Archivio Ultima ora