Gli studenti stranieri scelgono Bologna, Padova e Macerata

ROMA.-  Bologna, Padova e Macerata: sono queste le tre università italiane preferite dagli studenti internazionali. E’ il risultato dell’International Student Satisfaction Awards, classifica promossa dalla piattaforma online StudyPortals e realizzata analizzando le interviste e le opinioni di circa quarantamila studenti europei. Per realizzare la graduatoria, a ogni studente è stato chiesto di raccontare la propria esperienza di studio all’estero, valutandola poi con un giudizio da uno a dieci. Dall’analisi dei dati è nato il report “Key influencers of international student satisfaction in Europe”, che raccoglie criticità ed eccellenze della mobilità studentesca europea. Dal documento emergono anche le classifiche di gradimento degli atenei nei singoli paesi e quello maceratese risulta al terzo posto, dopo università ben più grandi come quelle di Bologna e Padova, riuscendo a ottenere il Certificate for Very Good International Student Satisfaction 2013.

SCHEDA / STUDYPORTALS

StudyPortals è la piattaforma europea per la scelta dello studio partita come spin-off di associazioni studentesche europee per informare gli studenti sulle tante opportunità di studio internazionali. Garantisce trasparenza agli studenti e offre precise informazioni sul gran numero di opportunità di studio nel mercato unificato dell’educazione superiore europea. Intanto riprende a crescere anche il numero degli universitari italiani che vogliono studiare all’estero. Le mete preferite sono il Regno Unito e la Spagna. Considerevole è anche l’aumento degli italiani in Germania, paese nel quale il numero di studenti italiani era stato costantemente in calo negli anni precedenti. A  mettere in luce il fenomeno è il Rapporto italiani nel mondo 2013 – curato dalla Fondazione Migrantes – che ha analizzato gli ultimi dati Ocse disponibili (2010). Dati che secondo la Migrantes sono legati alla crisi nella quale gli atenei italiani si sono venuti a trovare dopo il taglio ai finanziamenti avvenuto nel 2008 e proseguito negli anni successivi.

(© 9Colonne)

Condividi: