Farnesina: Workshop reti energia per sviluppo in America Latina

ROMA. – Lo sviluppo di infrastrutture di rete e di generazione energetica, soprattutto rinnovabile, come fattore strategico per sostenere la forte crescita del subcontinente latino-americano: questo il tema del Workshop ‘L’energia elettrica e le reti di trasmissione come fattore di sviluppo sostenibile ed integrazione dell’America Latina’, svoltosi alla Farnesina e organizzato dal Ministero degli Affari Esteri e dall’Istituto Italo-Latino America (IILA), con la partecipazione del Ministero dello Sviluppo Economico. L’esperienza maturata dall’Italia nei settori idroelettrico, geotermico, eolico, solare e di produzione energetica da biomasse, costituisce un solido patrimonio in termini di know-how che – si legge in una nota – si intende condividere con i Paesi latino-americani, attraverso sinergie e collaborazioni mirate cui forte è l’interesse delle aziende italiane. I lavori sono stati aperti dal Sottosegretario Mario Giro, cui sono seguiti gli interventi del Segretario Generale dell’IILA, Ambasciatore Giorgio Malfatti e del Capo divisione Energie Rinnovabili dell’Agenzia Internazionale per l’Energia, Paolo Frankl. Al convegno – ricorda la nota – hanno partecipato i rappresentanti delle principali società del settore energetico in Italia: Gruppo Enel, Gestore dei Servizi Energetici Spa, Terna. Presente anche Alberto Biancardi per l’Autorità per l’energia elettrica e il gas. E, ancora, ospiti internazionali come l’Amministratore delegato di Endesa, Cile, Joaquin Galindo, nonché i responsabili di enti pubblici e commissioni del settore energetico di Ecuador, Guatemala, Messico e Uruguay, ed i responsabili di settore di organismi quali la banca di sviluppo CAF, che conta sulla membership di 18 Paesi latino-americani, la Banca Interamericana di Sviluppo, la Commissione Europea e le Nazioni Unite.