Capriles è partito per Roma

CARACAS. – Henrique Capriles, governatore dello stato Miranda e leader dell’opposizione al governo di Nicolás Maduro, è partito verso Roma, dove sarà ricevuto in udienza da Papa Francesco. Lo ha annunciato lo stesso Capriles attraverso la sua pagina Twitter, dove ha reso noto che porta con sé “gli auguri di milioni di venezuelani” per Francesco e ha chiesto ai suoi compatrioti di scrivere su un portale web creato per l’occasione i messaggi che vorrebbero inviare al pontefice argentino.

Nel frattempo il rettore del Consiglio Nazionale Elettorale (CNE), Vicente Diaz, l’unico in quota opposizione in questo consesso, si è dichiarato fermamente in disaccordo con l’imposizione per decreto presidenziale, pubblicata in Gazzetta Ufficiale, di dichiarare l’8 dicembre come “Giornata di lealtà e amore per Hugo Chavez “.

In un messaggio nel suo account di Twitter ha aggiunto che il “Decreto Nr. 541 in cui si sancisce proprio l’8 dicembre, il giorno delle elezioni, come il Giorno della fedeltà a Hugo Chavez è un atto grave di opportunismo elettorale” ed ha invitato lo stesso CNE a richiederne la sospensione.