Expo 2015: Bonino, sia primo Expo con protagonismo donne

ROMA. – L’Expo 2015 deve essere il primo del “protagonismo al femminile”. E’ l’auspicio espresso dal ministro degli Esteri, Emma Bonino, alla prima riunione svoltasi a Roma del board internazionale del Comitato Women in Diplomacy, costituito con l’obiettivo di lavorare da qui al 2015 sulla promozione del ruolo delle donne nel campo della sicurezza alimentare e di coadiuvare il ministero degli Esteri nella realizzazione di convegni e workshop tematici in vista dell’Expo di Milano. “E’ l’inizio di un sogno che diventa realtà”, ha aggiunto Bonino auspicando che il ruolo centrale delle donne a Milano 2015 possa essere una eredità per eventi futuri, incluso l’Expo di Dubai 2020. All’incontro a Villa Madama – dove è stata servita una cena basata sui criteri della sostenibilità ambientale, della stagionalità e del basso food cost – hanno partecipato Jody Williams, vincitrice del Premio Nobel per la pace nel 1997, Giuseppe Sala, Amministratore Delegato di Expo 2015 Spa, nonché il Commissario unico del Governo Italiano per Expo 2015, il Ministro per l’Integrazione Cécile Kyenge. Invece, si svolgerà alla Fao l’evento “Women and Nutrition: Ideas for a Sustainable Future”, a margine dell’appuntamento preparatorio della II Conferenza internazionale sulla Nutrizione. Sarà questa l’occasione per approfondire il tema della sicurezza alimentare e della nutrizione, focalizzando l’attenzione sul ruolo delle donne. Obiettivo del progetto ‘WE – Women for Expo’ è quello di valorizzare le idee e le soluzioni per un futuro sostenibile, a partire dall’importante contributo che le donne possono dare alla sicurezza alimentare e al diritto di accesso universale al cibo.