Parlamento concede poteri speciali a Maduro

CARACAS. – L’Assamblea Nazionale ha approvato in via definitiva la cosiddetta “legge abilitante” che concede al presidente Nicolás Maduro poteri speciali per governare per decreto, senza controllo del potere legislativo, per un periodo di 12 mesi. Il progetto di legge, già approvato in prima lettura giovedì scorso, è stato confermato con 99 voti pari ai tre quinti richiesti. Critica e allarmata l’opposizione che tra l’altro ha messo in evidenza come Maduro sia riuscito a battere il record del suo predecessore Hugo Chavez – già noto per la sua loquacità – in materia di presenza televisiva: dal 15 aprile, data in cui ha inaugurato il suo mandato, al 15 è riuscito ad accumulare l’equivalente di tre giorni consecutivi di presenza nel piccolo schermo. Secondo un computo diffuso da El Nacional, in quel periodo Maduro ha usato la trasmissione obbligatoria a reti unificate durante 90 ore e 27 minuti, mentre Chavez nei suoi primi dieci mesi di governo era intervenuto nello stesso modo per 78 ore e 7 minuti. Nei soli primi 15 giorni di novembre, Maduro ha parlato in televisione durante 525 minuti per spiegare le misure lanciate dal suo governo nella “guerra economica” che ha lanciato contro la “borghesia parassita”, accusata di essere la responsabile dell’inflazione e della scarsità di prodotti.

 

Condividi: