Tutto pronto all’Olimpico per il “clásico” Caracas-Táchira

CARACAS – La sfida della Primera División di domenica tra Caracas e Deportivo Táchira sarà la prima di tre che nelle prossime settimane avranno come protagoniste le due grandi del Venezuela. Tre incontri che certo contribuiranno a far salire di tono la storica rivalità dei due club, anche perche in ballo c’è il campionato e la Coppa Venezuela. A fare da aperitivo alla sfida di coppa, ci sarà quella in programma domani nella Liga: gli uomini di Eduardo Saragò scenderanno in campo nello stadio Olimpico con l’obiettivo di mantenere la vetta della classifica.

“Tutt’e due siamo obbligati a vincere (il match di domani), noi dobbiamo puntare assolutamente alla vittoria, un altro risultato cambierebbe i nostri obbiettivi stagionali. D’altra parte anche il Táchira è obbligato a vincere per non perdere contatto con la vetta” ha spiegato Eduardo Saragò.

Caracas si fermarà e l’Olimpico si riempierà (fino ad oggi si sono venduti 15 mila dei 20 tagliandi messi in vendita) per la gara più attesa dell’anno. I tifosi sono pronti ad assistere alla sfida più sentita del Paese e le misure di sicurezza saranno molto rigide, per evitare gli scontri che spesso hanno caratterizzato le parteti tra queste squadre.

Attenzione però, il “Clásico” non sarà l’unico match clou della 15ª giornata. Infatti nello stadio Misael Delgado di Valencia saranno impegnati il Carabobo e lo Zamora. Entrambe le squadre sono terze, appaiate a 27 punti. I granata, fino alla scorsa settimana leader del Torneo Apertura, cercheranno di ritrovare la strada della vittoria dopo la cocente sconfitta della scorsa settimana. I bianconeri di Barinas, attuali campioni in carica, non vogliono perdere contatto con la vetta del campionato, quando mancano poche giornate alla fine del torneo.

Detto delle due gare di cartello della giornata, non è da trascurare neanche l’incontro tra Mineros e l’Atlético Venezuela che si disputerà nello stadio Cachamay di Puerto Ordaz. I neroazzurri sono leader del torneo insieme al Caracas dopo la vittoria contro El Vigía la scorsa settimana, l’Atletico Venezuela è una delle rivelazioni della stagione e deve riscattarsi dal passo falso della scorsa settimana contro l’Estudiantes de Mérida.

Nell’anticipo della giornata il Deportivo Petare farà visita all’Aragua. La squadra municipale che, da quando Saul Maldonado ha preso in mano, accumula nelle tre gare disputate altrettanti pareggi. Il Petare ha lavorato duro durante la settimana per ottenere la terza vittoria stagionale.  Gli obbiettivi dei municipali per questo incontro li conosce molto bene uno dei capitani della squadra, Alain Giroletti: “Cercheremo di portare a casa l’intera posta in palio, sappiamo bene che l’Aragua è un rivale difficile. Durante la settimana abbiamo lavorato sodo per scardinare nel modo migliore il loro schema”. Giroletti, che in questa stagione ha disputato in tutto 512 minuti, afferma: “Dobbiamo saper giocare bene in contropiede, dobbiamo essere veloci sia nelle azioni offensive come in quelle difensive. Se riusciamo a mantenere il ritmo, potremmo portare a casa i tre punti”.

A completare il quadro della giornata ci saranno le gare: Zulia-Yaracuyanos, Deportivo La Guaira-Deportivo Lara, Llaneros-Deportivo Anzoátegui, Estudiantes-Tucanes e Trujillanos-El Vigía.

Fioravante De Simone

Condividi: