Positive ricadute per i nostri imprenditori

Pubblicato il 25 novembre 2013 da redazione

ROMA – Sobrio e assai sintetico. Non si perde in inutili giri di parole ma va subito al grano. Il Sottosegretario agli Esteri con delega all’America Latina, Mario Giro, come anticipato  durante la sua visita in Venezuela, ha incontrato la “Voce” a Roma e fatto un bilancio della sua recente visita a Caracas, una visita, è proprio il caso di dirlo, corta ma certamente produttiva e densa di incontri ad altissimo livello istituzionale.

– Secondo me – ha detto il Sottosegretario alla “Voce” – il bilancio è molto positivo. Negli incontri sostenuti a Caracas si è parlato di tantissime cose. La ripresa di relazioni istituzionali tra i due Paesi è molto importante. Ci interessa il movimento di idee, la sua vitalità e la sua energia. A volte – commenta -, il Venezuela viene sottovalutato dall’Italia. Lo considero un errore. Dobbiamo sforzarci per acquisire una conoscenza diretta del Paese. Ed è quello che mi sono impegnato a fare.

Il Sottosegretario Giro assicura che durante la sua visita “ci si è sforzati di trovare una soluzione alle importanti questioni che riguardano le nostre imprese”.

– Questioni – ci confida – che mi auguro possano essere risolte al più presto.

– Avete incontrato esponenti del Governo, ad esempio i ministri Elìas Jaua e Jorge Giordani. Con loro di cosa avere parlato?

– Abbiamo affrontato argomenti pratici – ci dice -. Ad esempio, quello delle piccole e medie imprese e la loro internazionalizzazione. Quindi abbiamo analizzato come l’Italia, che ha un importante know how, potrebbe aiutare  in questo processo.

Con i ministri sono state “affrontate anche le questioni inerenti ai grandi lavori, nell’ambito delle infrastrutture, ai quali partecipano le nostre multinazionali e abbiamo parlato anche delle difficoltà dell’Alitalia”

– Altro tema importante – aggiunge – sono state le relazioni politiche.

Per quel che riguarda le piccole e medie imprese, il Sottosegretario agli Esteri sottolinea l’interesse manifestato dal Venezuela verso i distretti industriali e in generale verso l’esperienza italiana”

– E’ un argomento che approfondiremo durante la Conferenza Italia- America Latina che si svolgerà in Italia. – spiega -. Ci è stato chiesto di poter visitare anche alcune nostre realtà. Lo faremo.

– E’ stato affrontato, almeno toccato, il tema degli espropri?

– Ne abbiamo parlato – ci dice -. Sono questioni assai delicate; argomenti di politica interna molto sensibili che coinvolgono anche la nostra comunità. Si cerca una soluzione condivisa.

– La Conferenza Italia- America Latina avrà come tema centrale le piccole e medie imprese. Come lei sicuramente saprà, il tessuto imprenditoriale costituito dalle piccole e medie imprese in Venezuela  è stato creato, in gran parte, dai nostri emigranti. Purtroppo, oggi molte di queste imprese sono in crisi. E lo sono per varie ragione, in primis le tante difficoltà per avere accesso al dollaro preferenziale; valuta indispensabile per acquistare pezzi di ricambio, materie prime per portare avanti la produzione e tecnologia d’avanguardia per essere più efficienti e competitivi. Lei crede che un rafforzamento delle relazioni tra Italia e Venezuela potrà favorire anche i nostri imprenditori?

– Certamente – assicura il ministro Giro -. Nel quadro dell’attualizzazione economica svolta dal Governo venezuelano, noi pensiamo che lo spirito  di imprenditorialità alla base della  creazione di un tessuto di piccole e medie imprese possa ben sposarsi  con scelte di politica  economica. Si tratta di imprese  che vivono nel territorio, che lo arricchiscono, che non lo sfruttano ma lo valorizzano. Questo, secondo noi, è il modello. E su questo stiamo discutendo con le autorità venezolane che hanno manifestato grande interesse. Si tratta di aiutare le realtà già esistenti, di dare loro un maggior slancio.

– In occasione della Conferenza, è prevista anche la presenza delle nostre Camere di Commercio Binazionali?

Non lo esclude, ma precisa:

– La Conferenza è ministeriale. Ciò vuol dire che è prevista la presenza dei ministeri degli Esteri e, in alcuni casi, di quelli dell’area economica. Camere di commercio… ci saranno, ma ovviamente non tutte… solo alcune.

– Ci saranno ricadute positive per le nostre Comunità? Secondo lei, la nostra Collettività potrá trarre alcun vantaggio dal rafforzamento delle relazioni tra Italia e Venezuela?

– Si – afferma –. A volte – spiega -, per risolvere le questioni dei mercati e delle nostre collettività è indispensabile una maggiore presenza istituzionale. Ed è quello che mi prometto di fare.

Assicura che tornerà in Venezuela anche se, per il momento, non è stata fissata alcuna data.

– Dei Paesi dell’America Latina da lei visitati, quali considera più interessanti? Quali crede che possano avere un maggior “feeling” con l’Italia?

– Dobbiamo tener conto che tutta l’America Latina è in fermento, è in pieno risveglio: sia nell’ambito economico sia in quello delle idee. Quindi, reputo che una rinnovata presenza economica e politica favorirà le relazioni con l’Italia. Naturalmente, ci sono paesi nei quali siamo già presenti dal punto di vista economico. E’ il caso del Messico, del Venezuela, dell’Argentina. In altri come ad esempio Perù, Colombia e Cile, cercheremo di esserlo di più. Insomma, ci sono livelli diversi ma in questo momento non mi sento di fare distinzioni. Tutta l’America Latina è un campo assai interessante.

Conoscendo il passato del Sottosegretario Giro, e il suo interesse per l’aspetto sociale – interesse e preoccupazione che non sono mai scemati nonostante le responsabilità assunte negli ultimi mesi – chiediamo come, a suo parere, l’Italia potrebbe aiutare i paesi di questa parte dell’America nell’ambito sociale.

– L’Italia ha tanto da imparare perché le nuove politiche messe in atto nei vari paesi, parlo dell’Ecuador, dell’Argentina, del Brasile e dello stesso Venezuela, sono molto interessanti. Abbiamo da imparare. L’Italia può dare il suo contributo attraverso l’esperienza delle piccole e medie imprese. Dobbiamo saper ascoltare e imparare da quanto fanno i nostri partner latinoamericani

Per concludere sottolinea convinto che “la competizione mondiale sarà vinta non da chi cresce di più ma da chi saprà distribuire meglio le ricchezze”.

– Noi guardiamo all’esperienza venezuelana con interesse. Ritengo – sostiene con incisività – che spesso alcune situazioni dell’America Latina vengano caricaturizzate. Ed invece devono essere guardate più da vicino e con maggior rispetto. Mi impegno, se riuscirò a trovare il tempo per farlo, a dare più forza alle relazioni istituzionali tra l’Italia e l’America Latina e, quindi, anche tra il nostro paese e il Venezuela.

 Mauro Bafile

Ultima ora

11:23‘Our Le Mans’: ecco il docufilm di Cetilar Villorba Corse

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Sarà distribuito via web lunedì 18 dicembre Our Le Mans ("La nostra Le Mans"), il docufilm che racconta l'esordio del team Cetilar Villorba Corse alla 24 Ore di Le Mans 2017. Diretto da Nico Fulciniti di JOBDV/Studio, il film sarà visibile collegandosi alla pagina www.cetilarvillorbacorse.com/film all'interno del portale ufficiale del team tutto italiano diretto da Raimondo Amadio che con la Dallara P217 condotta da Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto e Andrea Belicchi si è classificato nono assoluto e settimo di classe LMP2. Totalmente incentrata sul racconto/resoconto di questo straordinario debutto nella leggendaria ed estenuante gara automobilistica francese, la pellicola è il sequel del precedente "Road to Le Mans", presentato nell'aprile scorso e che raccontava l'evoluzione del progetto Cetilar Villorba Corse dalla nascita fino alla conferma della prima partecipazione avvenuta nel segno del motto distintivo "Italian Spirit of Le Mans" nel giugno scorso.

11:13Moto: varati calendari 2018 minimoto e Civ Junior

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Scatteranno nel fine settimana del 22 aprile il Campionato Italiano Minimoto e il CIV Junior 2018. A poco più quattro mesi dall'inizio dei tricolori dedicati ai giovanissimi della velocità nazionale, sono stati pubblicati i calendari di entrambe le competizioni a ruote basse. Sia nel Campionato Italiano Minimoto che nel CIV Junior si disputeranno due round per ogni weekend, per un totale di 5 tappe e 10 gare a Campionato. Campionato Italiano Minimoto: la prima partenza avverrà nel nuovo impianto di Cervesina (PV), poi si correrà una volta al mese (ad eccezione di agosto mese dedicato al campionato europeo) fino a settembre. Dopo il semaforo verde del 21 e 22 aprile, il secondo appuntamento si svolgerà il 12 e 13 maggio a Castrezzato (BS). Gli impianti di San Mauro Mare (FC) e Contigliano (RI) ospiteranno, rispettivamente il 9-10 giugno e il 14-15 luglio, gare che potranno essere determinanti. Gran finale il 15 e 16 settembre a Jesolo (VE).

11:05Basket: Nba, tonfo inatteso di Boston, corre Houston

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - L'inatteso tonfo casalingo di Boston e la dodicesima vittoria consecutiva di Houston sono i dati salienti della notte Nba, nella quale si sono giocate undici partite. I Celtics hanno dovuto cedere le armi agli Utah Jazz con il punteggio di 107-95. Sonante la vittoria dei Rockets sui San Antonio Spurs, 124-109 (Chris Paul a segno con 28 punti). Vittoria di misura 96-94 dei Memphis Grizzlies sugli Atlanta Hawks di Marco Belinelli, autore di una buona prestazione, segnando 14 punti in soli 21 minuti. Prestazione magnifica invece per Russell Westbrook, ormai tornato quello dei tempi migliori, che ha messo a segno una tripla doppia (27 punti, 17 rimbalzi e 15 assist) trascinando alla vittoria Oklahoma su Philadelphia per 119-117 in una partita allungata fino a 3 overtime. Da segnalare infine la sconfitta dei Clippers con i Washington Wizards per 100-91 e la vittoria di Denver su New Orleans per 117-111.

10:48Ghiaccio: Kostner incanta nel corto ai campionati italiani

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Supera anche le più rosee aspettative Carolina Kostner nella terza giornata di gare dei Campionati Italiani 2018 di pattinaggio di figura. All'Agorà di Milano la campionessa delle Fiamme Azzurre conferma il suo ottimo stato di forma realizzando un eccezionale programma corto da 81.91 punti (42.27 di valutazione tecnica e 39.64 per i components) con cui guida la classifica parziale dell'individuale femminile. E all'Agorà non tradiscono nemmeno gli altri big, attesissimi sul ghiaccio milanese. E' infatti spettacolare, una volta di più, il programma corto di Cappellini-Lanotte (Fiamme Azzurre) che vale al tandem lombardo la testa della classifica parziale nella danza a quota 82.08 (43.60 di valutazione tecnica e 38.48 per i components), con poco più di 5 punti di margine su Guignard-Fabbri (Fiamme Azzurre), secondi con 76.84 (40.64 di valutazione tecnica e 36.20 per i components). Più staccate le altre due coppie in gara, Tessari-Fioretti (Ice Lab) e Moscheni-Fabbri (Ice Lab), rispettivamente terza e quarta.

10:43Dakar: Kamaz rilancia la sfida e punta al 15esimo sigillo

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - La categoria dei camion alla Dakar parla russo da quando Vladimir Chagin centrò la prima vittoria nel 2000, ai piedi delle piramidi del Cairo. Da quell'edizione, il dominio di Kamaz è stato interrotto solo tre volte, nel 2007, 2012 e 2016. Con il ritiro dello "zar", avvenuto dopo aver battuto il record di Karel Loprais con un settimo sigillo, la squadra russa si è aperta ad una nuova generazione di piloti. L'erede diretto e campione in carica è Eduard Nikolaev, che si è imposto vincendo per la prima volta all'età di 30 anni nel 2013, come il suo compagno di squadra Airat Mardeev nel 2015. Quest'anno, i due campioni della Dakar saranno accompagnati da un altro giovane, Dmitry Sotnikov, che ha già mostrato grande talento finendo secondo l'anno scorso. L'obiettivo è riconfermarsi per il 15mo titolo. I camion Iveco del Team De Rooy sono stati gli unici a minacciare la supremazia russa nel continente sudamericano e saranno gli avversari più impegnativi.

10:38Vela: Ettorre, Mondiali giovanili orgoglio per federazione

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - "Il 2017 si chiude con il campionato del mondo giovanile vinto dall'Italia in Cina: un successo atteso, ci credevamo molto, sia sul trofeo a squadre che sull'individuale. Il fatto che abbiamo conquistato 4 medaglie individuali e un trofeo per nazioni per la seconda volta consecutiva ci riempie di orgoglio, un successo che ha dimostrato come la crescita mondo giovanile sia stratificata su tutte le classi". Così il presidente della Federazione italiana vela, Francesco Ettorre, nell'incontro di fine anno con la stampa al termine del Consiglio federale di oggi andato in scena al Salone d'Onore del Coni. "Il bilancio del 2017 è sicuramente positivo - prosegue Ettorre - sia per quello che riguarda la vela agonistica, che per la promozione e i numeri della vela italiana che parlano di una vela in crescita''.

09:51Usa: California, brucia ancora zona a ovest di Los Angeles

(ANSA) - SANTA BARBARA, 16 DIC - Brucia ancora la zona a ovest di Los Angeles, in California, dove le fiamme - alimentate da forti venti - minacciano ora migliaia di case, mentre migliora la situazione a nordovest della città. L'incendio, soprannominato Thomas Fire, e' il quarto più grande che ha mai colpito la California: i vigili del fuoco sono riusciti finora a domarlo per circa il 35% rispetto al totale dell'area colpita dal 4 dicembre scorso di circa 1.036 chilometri quadrati tra le contee di Ventura e Santa Barbara. Finora l'incendio ha distrutti oltre 1.000 edifici e oltre 700 case e secondo le autorità potrebbe colpire altre 18.000 strutture. Giovedì, come e' noto, l'incendio e' costato la vita a un vigile del fuoco.

Archivio Ultima ora