Kerry offre un piano per la sicurezza d’Israele

Pubblicato il 04 dicembre 2013 da redazione

TEL AVIV  – A un mese dall’ultimo, tempestoso, incontro con il premier israeliano Benyamin Netanyahu causato dall’accordo con l’Iran, il segretario di stato Usa John Kerry torna nella regione nel tentativo di ridare ossigeno all’asfittico processo di pace israelo-palestinese. E lo fa portando con sè – secondo Haaretz – un Piano per garantire la sicurezza dello Stato ebraico, una volta nato quello palestinese. Kerry ha in programma colloqui sia con Netanyahu sia col presidente dell’Autorita’ nazionale palestinese (Anp) Abu Mazen, ben conscio dell’arrocco in cui entrambe le parti si sono rinserrate.

E il Piano – se accettato al tavolo negoziale – potrebbe spezzare l’impasse, vista l’importanza che Israele annette al dossier sicurezza come Netanyahu ha sempre rivendicato. La speranza americana é che possa indurre lo stesso premier – hanno anticipato le fonti al quotidiano – a presentare in cambio posizioni chiare sui confini del futuro stato palestinese. Tema, questo, giudicato nodale dall’amministrazione Obama, oltre che – ovviamente – dall’Anp. Del resto, a invocare il ruolo del segretario di stato Usa nel negoziato, ci ha pensato Saeb Erekat capo del team negoziale palestinese.

– Kerry – ha avvertito Erekat in un’intervista a Radio Palestina citata dai media israeliani – deve lavorare per salvare i colloqui, fermare il deteriorarsi dei negoziati causato dall’incessante attività israeliana per nuovi insediamenti, e i crimini commessi a sangue freddo.

Mentre lo stesso Abu Mazen, pur confermando di voler percorrere i 9 mesi previsti per i negoziati, ha di recente ammonito che in caso di scacco dei colloqui potrebbe essere automatico un ricorso palestinese alle organizzazioni internazionali. Il Piano – messo a punto dal generale John Allen, consigliere speciale di Kerry e del segretario alla difesa Chuck Hagel – prevedrebbe condizioni che vanno incontro alle richieste israeliane sulla sicurezza, nell’ambito di un accordo finale con i Palestinesi. A cominciare dalla garanzia chiesta da Israele sulla presenza di proprie forze militari lungo tutto il fiume Giordano per un periodo lungo o, ancora, dal controllo aereo dello spazio aereo sulla Cisgiordania.

Intanto ieri la stampa – non a caso nell’imminenza dell’arrivo di Kerry – ha annunciato che il ministero israeliano della difesa ha dato un assenso di principio alla realizzazione di progetti economici a favore della popolazione palestinese su 2000 ettari di terre private nelle ‘Zona C’. Ossia, quella della Cisgiordania sotto totale controllo dell’esercito israeliano. Attenuatesi, almeno a livello ufficiale, le critiche del governo Netanyahu all’intesa di Ginevra sul nucleare di Teheran sottoscritta dalle potenze del ‘5+1’ su impulso di Washington, sul tavolo provano dunque a ritrovare spazio i colloqui di pace israelo-palestinesi. Anche se appare inverosimile che a Gerusalemme, a porte chiuse, Kerry non si ritrovi a parlare ancora pure del dossier Iran.

Ultima ora

20:13Berlusconi, ho sperato in Renzi ma è stata promessa mancata

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - "Renzi è stata una promessa in cui molti hanno sperato tra cui il sottoscritto ma è stata promessa mancata". Lo afferma Silvio Berlusconi ospite del programma Quinta Colonna su rete 4.

20:12Uccisa da uno sparo accidentale, indagato il ragazzo

(ANSA) - BERGAMO, 18 GEN - Sarà eseguita mercoledì prossimo l'autopsia sul corpo di Alessandra Cornago, la studentessa ventunenne di Ponteranica morta ieri sera per un proiettile esploso dalla pistola del fidanzato, l'ex guardia giurata Denis Zeni, suo coetaneo, da oggi indagato a piede libero per omicidio colposo. Gli inquirenti hanno sequestrato gli smartphone dei due fidanzati e il computer su cui stava studiando Alessandra Cornago. Denis aveva in camera da letto una pistola perché, per circa sei mesi e fino a un anno fa, aveva lavorato come guardia particolare giurata all'istituto di vigilanza privato Fidelitas. Dopo aver lasciato l'istituto, aveva continuato a detenere legalmente l'arma. Pochi istanti dopo la tragedia la reazione del giovane è stata di quelle che, a detta degli inquirenti, non lasciano dubbi sull'involontarietà dell'episodio: ha cercato di rianimarla, ha chiamato la madre che era in un'altra stanza (il papà era invece fuori casa) e hanno subito avvertito il 118. Era sotto choc.

20:10Maltempo: in Belgio si fermano treni ad alta velocità

(ANSA) - BRUXELLES, 18 GEN - La circolazione dei treni ad alta velocità Thalys dal Belgio verso Olanda e Germania è stata interrotta, per l'intera giornata, a causa del maltempo. Una cinquantina di treni regionali sono stati cancellati, e sono stati accumulati ritardi per oltre 20 ore sulla rete ferroviaria del Paese. Inoltre si sono registrati una ventina di incidenti ferroviari a causa dei detriti finiti sui binari. Lo scrivono i media online del Paese. Ad Anversa si contano almeno 4 feriti tra cui una donna grave.

20:06Calcio: serie A, Orsato arbitrerà Atalanta-Napoli

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - Sarà Daniele Orsato di Schio l'arbitro di Atalanta-Napoli, anticipo delle 12.30 della 2/a giornata di ritorno in programma domenica 21 gennaio. Inter-Roma, big match delle 20.45 è stata affidata a Davide Massa di Imperia mentre il posticipo di lunedì tra Juventus e Genoa sarà diretto da Marco Di Bello di Brindisi. Queste le altre designazioni: Bologna-Benevento ad Abbattista di Molfetta; Cagliari-Milan a Guida di Torre Annunziata; Verona-Crotone a Rocchi di Firenze; Lazio-Chievo ad Abisso di Palermo; Samp-Fiorentina a Pasqua di Tivoli; Sassuolo-Torino a Fabbri di Ravenna; Udinese-Spal a Doveri di Roma 1.

19:58Adescava ragazze minorenni con regali, arrestato

(ANSA) - COMO, 18 GEN - I Carabinieri della Compagnia di Como hanno arrestato su disposizione della Procura della Repubblica di Milano un uomo di 36 anni residente in Piemonte, ritenuto gravemente indiziato dei reati di prostituzione minorile e violenza sessuale. Le indagini hanno avuto inizio dopo la denuncia sporta da un minore e i carabinieri hanno accertato il modus operandi con cui l'indagato operava: consapevole della minore età, contattava le ragazzine attraverso social network o tramite passaparola, proponendo loro di uscire, dietro il compenso fisso di 80 euro, pagando lo shopping e, successivamente, avanzando richieste sessuali con ulteriore offerta di denaro, fino a 800 euro, proponendo anche iPhone, macchine fotografiche e trucchi. I rapporti sono stati consumati in auto o in hotel, dove l'uomo andava nascondendo le minori nel baule della vettura. L'indagine ha permesso di accertare, in otto mesi, 16 episodi in cui l'indagato è rimasto coinvolto, tra atti di voyerismo e consumazione di rapporti sessuali.

19:57Antagonisti su tetto palazzo occupato fino a pomeriggio

(ANSA) - FIRENZE, 18 GEN - Hanno trascorso la giornata sul tetto per impedire lo sgombero di un palazzo occupato a Firenze, in via Foggini, da parte della polizia: protagonisti un ragazzo e una ragazza, che stamani erano saliti in cima allo stabile dove sono stati sorvegliati a distanza dalle forze dell'ordine fino alla loro discesa, intorno alle ore 17. Gli altri antagonisti occupanti dello stabile, una decina, sono stati portati in questura e denunciati per invasione di terreni ed edifici. Alcuni di loro, che durante il blitz della polizia hanno tentato di opporsi allo sgombero, dovranno rispondere anche di resistenza a pubblico ufficiale. Lo stabile era stato occupato il 28 dicembre scorso da una ventina di militanti di area antagonista. Di proprietà di un privato e destinato a ospitare un fast food, in passato il palazzo è stato sede di uffici dell'Inps. Lo scorso anno era già stato occupato da alcuni antagonisti e poi sgomberato dalle forze dell'ordine.

19:46Maltempo: ancora venti forti in regioni del Centro-Nord

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - Un nuovo flusso di correnti di origine atlantica provocherà a partire dalle prossime ore un aumento dei venti su molte regioni italiane del centro-nord: lo rende noto la Protezione Civile che ha emesso una allerta meteo a partire dal tardo pomeriggio di oggi con venti forti o di burrasca su Toscana, Emilia-Romagna e Marche, specie sui settori appenninici. Previste anche mareggiate lungo le coste esposte della Toscana. Per la giornata di domani, venerdì 19 gennaio, sarà allerta gialla sui settori appenninici di Abruzzo e Molise. Permane l'allerta arancione per rischio idrogeologico sul Veneto.(ANSA).

Archivio Ultima ora