Basket, Rodman in Corea del Nord per allenare la nazionale

LONDRA – L’ex ‘stella’ dei Chicago Bulls Dennis Rodman, amico del Leader nordcoreano Kim Jong-Un, torna per la terza volta nel paese asiatico, e questa volta lo fa per allenare la nazionale di basket locale in vista di una partita da disputare a gennaio del prossimo anno.

“Saremo lì dal 18 al 21 dicembre”, ha spiegato Rory Scott, portavoce della casa di scommesse Paddy Power che patrocina questa operazione. “Rodman allenerà la nazionale nodcoreana in vista del grande match che giocherà in gennaio – ha aggiunto -, probabilmente contro una selezione di ex stelle della Nba. Gireremo anche un documentario e presto Dennis darà la lista dei convocati”.

Rodman, vincitore di cinque titoli Nba e più volte ‘difensore dell’anno’, oltre che ai vertici delle classifiche dei rimbalzisti, è uno dei pochi occidentali a cui viene permesso di entrare in Corea del Nord, e ciò grazie ai suoi rapporti con il regime. Kim Jong-un, del quale non si conosce neppure l’età esatta, è succeduto al padre Kim Jong-Il, il ‘caro leader’, alla morte di questi nel dicembre del 2011. Di lui si sa pochissimo, ma è certa la sua passione per il basket e la Nba.