Governo- Opposizione: la sfida per le amministrazioni locali

CARACAS – Ormai è tutto pronto,  i candidati ai governi locali, hanno chiuso  la loro campagna elettorale. Come nelle elezioni per il presidente della Repubblica, la sfida tra Opposizione e Governo si è caratterizzata per il linguaggio violento ed aggressivo, a volte al limite dell’insulto.

I leaders delle varie anime che costituiscono la coalizione di governo, hanno costruito l’impalcatura elettorale attorno alla figura del presidente Chàvez e, soprattutto, al presunto complotto ad opera delle frange radicali di quella che hanno battezzato col nome di “estrema destra”.

Dal canto suo, l’Opposizione, con a capo Henrique Capriles Radonski che non si è permesso un attimo di riposo, ha fatto della crisi economica – leggasi inflazione e carenza di generi alimentari – e dell’insicurezza il suo cavallo di battaglia.

Mentre il governo ha ripetutamente accusato l’opposizione di voler provocare il caos nel paese di essere l’autore, non solo intelettuale, dei black out che colpiscono soprattutto la città della provincia e le aree rurali, la Mud e i suoi leaders hanno denunciato quella che, a loro dire, è una palese incapacità di governare il paese, di assicurare il benessere alla popolazione e di castigare con una azione effettiva la delinquenza dilagante.

Domenica anche gli italo-venezolani, che vivono la realtà del paese, avranno la responsabilitá partecipare e decidere quale futuro per il Paese.

Condividi: