Exhibitalia: il Made in Italy si presenta a Houston

HOUSTON  – Il 5 e 6 aprile 2014 la Italy America Chamber of Commerce del Texas (IACC) ospiterà presso il prestigioso George R. Brown Center di Houston Exhibitalia, una Fiera che presenterà al pubblico houstoniano le eccellenze del Made in Italy.

A darne notizia è il Consolato generale d’Italia a Houston, sottolineando come sia la città che tutto il Texas abbiano tratto grande beneficio dalla crescita economica trainata dalla rivoluzione dello Shale Oil and Gas in corso negli ultimi anni, che hanno dato rinnovato impulso ad un’economia cittadina in cui l’industria energetica riveste un ruolo importante.

Il 2013 è stato un anno di forte crescita per la metropoli texana, che è già sede del secondo porto commerciale più importante degli Stati Uniti e di 26 Corporation della lista Fortune 500. L’occupazione registra un incremento di 78,000 nuovi posti di lavoro (+ 2,5%), con la previsione di ulteriori 68,900 nel 2014 (dati Greater Houston Partnership) grazie alle ricadute su edilizia e servizi della crescita demografica che vede anche l’afflusso di una quota significativa di giovani attratti dal basso costo della vita.

L’Italia è presente a Houston con un interscambio di 3,614,832,617 dollari (+4.07%) di cui 2,659,199.830 di esportazioni italiane, prevalentemente nei settori dell’energia, dei macchinari industriali e dei metalli. Gli investimenti italiani in Texas sono appena il 6,6% del totale statunitense, e sono anch’essi concentrati nei settori dell’energia, del petrolchimico e dei macchinari industriali.

Il mercato houstoniano è tuttavia pronto per una diversificazione delle importazioni dall’Italia in settori ancora poco sviluppati quali moda e design, enogastronomia ed agroalimentare, artigianato ed accessoristica, cultura e turismo ma anche alta tecnologia, che vedono l’Italia ben posizionata per conquistare ulteriori fasce di un mercato che registra una forte crescita in numeri, potere d’acquisto ed esigenze.

Per questo, Exhibitalia darà molto spazio proprio a questi settori che l’immaginario della città associa istintivamente all’Italia grazie alla percezione del nostro Paese quale sinonimo di elevata qualità della vita e prodotti sofisticati di elevato livello.

Condividi: