Letta guarda con sospetto Renzi

Pubblicato il 12 dicembre 2013 da redazione

ROMA  – “Se il buongiorno si vede dal mattino… Saranno settimane complicate”. A parlare è un parlamentare lettiano che osserva con preoccupazione l’escalation di dichiarazione dei renziani di fronte alla minaccia di Gaetano Quagliariello sulla necessità che sia la maggioranza a trovare per prima un’intesa, e in tempi brevi, sulla legge elettorale.

L’apertura di Matteo Renzi alle ‘geometrie variabili’ sulle riforme, a cominciare da quella del sistema di voto, è vista con preoccupazione anche a palazzo Chigi. Dove, come ha detto apertamente il presidente del Consiglio in Aula, si ritiene che una soluzione sul sistema di voto vada trovata “innanzitutto” nel governo e nella maggioranza e “poi” in Parlamento.

Ieri il premier è salito al Quirinale con diversi ministri per la consueta colazione in vista del vertice europeo di Bruxelles. Non l’occasione giusta per parlare di questioni che esulino dall’Europa. Ma, riferisce chi c’era, ad un certo punto il capo dello Stato e il premier si sono appartati. Nessuno ha potuto ascoltare la conversazione, ma pochi hanno avuto dubbi sull’argomento: la situazione politica e le mosse di Renzi.

Il capo dello Stato ha probabilmente raccontato dell’incontro con il segretario del Pd. E – almeno stando a quanto riferiscono due fonti ministeriali – pare che le rassicurazioni ricevute dal sindaco lo abbiano tranquillizzato solo fino a un certo punto. L’impressione, spiega un ministro, è che il segretario del Pd stia facendo buon viso a cattivo gioco.

– A noi, e a Napolitano, giura che non ha intenzione di fare scherzi, ma ad altri dice cose molto diverse- spiega il membro del governo.

Ed è questo il punto. L’intesa fra il premier e il sindaco, nonostante il voto di fiducia, poggia ancora sulla sabbia. E non tanto perché il patto di coalizione non è ancora stato siglato, ma perché nessuno – a cominciare dai cosiddetti ‘lettiani’ – crede che Renzi, qualora gli si presentasse, si lascerebbe sfuggire l’occasione di interrompere anticipatamente la legislatura.

– Il punto – spiega un democrat filogovernativo – è proprio questo: non offrire appigli a quanti vogliono le urne.

Tutti sanno che per il sindaco le europee sono un passaggio molto stretto: difficile fare campagna elettorale difendendo l’Europa e il governo, mentre dall’opposizione Berlusconi e Grillo possono liberamente sparare su entrambi. E senza un risultato convincente il suo primo test elettorale si trasformerebbe in un boomerang. Un passaggio talmente delicato che Renzi potrebbe decidere di attraversarlo correndo anche per le politiche.

Fra i renziani c’è già chi sostiene (come del resto Berlusconi) che l’accorpamento del voto sarebbe tecnicamente possibile. Ce nè abbastanza per far scattare l’allarme rosso a palazzo Chigi, dove da sempre il sindaco è visto come il pericolo maggiore.

– Renzi staccherà la spina e lo farà entro gennaio-febbraio – pronostica un ministro -. Il pretesto per farlo – aggiunge – lo troverà.

Ed è per questo che Letta sta preparando le contromosse e tessendo la sua ‘tela di sicurezza’. Sa che la tesi iniziale (sostenuta anche dal Colle) di legare la riforma del sistema di voto alle riforme istituzionali ha il fiato corto. Il segretario, con la scusa di aver bisogno di un risultato prima delle europee, chiede che sia data priorità al nuovo meccanismo elettorale. Ma i filogovernativi pensano comunque di arginare la corsa del sindaco, sostenendo che anche facendo in fretta prima di aprile difficilmente si potrà ottenere qualcosa.

L’uscita di Quagliariello, con il successivo appoggio del ministro (‘renziano’) Franceschini, ha proprio questo obiettivo: togliere qualsiasi appiglio a Renzi e allo stesso tempo costringerlo a sedersi al tavolo della maggioranza in modo da controllarlo. Ma è una tela ancora fragile e che rischia di spezzarsi in fretta.

Ultima ora

14:07Ginnastica: Biles, da Olimpiadi Rio a cheerleader Nfl

(ANSA) - ROMA, 11 DIC - Vincitrice di 4 medaglie d'oro all'Olimpiade di Rio 2016, e di dieci titoli mondiali in carriera, la fuoriclasse statunitense della ginnastica artistica, Simone Biles, ieri ha vissuto una domenica decisamente diversa. Cresciuta a Houston e tifosa del team locale di football americano, i Texans che giocano nella Nfl, ieri ha incitato la squadra del cuore vestendo i panni della cheerleader. Poi, sui social, ha documentato l'esperienza, twittando prima del match la frase "non vedo l'ora che arrivi la mia prima partita...forza Texans!" e pubblicando anche una foto scattata insieme all'ex fuoriclasse del basket (2 titoli vinti con i Rockets) Hakeem Olajuwon, anche lui allo stadio per tifare Houston, che affrontava i San Francisco 49ers. n realtà la Biles non ha portato molta fortuna ai Texans, sconfitti per 26-16 e privati, nel corso dell'incontro, del quarterback titolare, Tom Savage, costretto a uscire dopo aver preso un colpo in testa.

14:05Cause di favore per amici, arrestato magistrato

(ANSA) - NAPOLI, 11 DIC - Il giudice Mario Pagano, già magistrato del Tribunale di Salerno, attualmente in servizio presso il Tribunale di Reggio Calabria, è agli arresti domiciliari al termine di indagini disposte e coordinate dalla Procura di Napoli. Secondo la Procura, Pagano "si sarebbe adoperato nel tempo per favorire imprenditori ai quali era legato da consolidati rapporti di amicizia, trattando cause riferibili a tali amici con esito favorevole per questi ultimi" e "ricevendo dagli imprenditori utilità varie".Pagano è uno dei sette destinatari delle ordinanze cautelari disposte dal Gip di Napoli: due ai domiciliari, quattro applicative del divieto di dimora ed una applicativa dell'obbligo di dimora. Ai domiciliari anche il funzionario giudiziario Nicola Domenico Montone. Divieto di dimora nei confronti degli imprenditori Luigi Celestre Angrisani, Riccardo De Falco, Giovanni Di Iura e Roberto Leone ed infine obbligo di dimora nel comune di residenza nei confronti del consulente fiscale Antonio Piluso.

14:05India: Rahul Gandhi presidente eletto partito del Congresso

(ANSA) - NEW DELHI, 11 DIC - Rahul Gandhi è diventato oggi a New Delhi il nuovo presidente eletto dello storico partito del Congresso indiano (Inc), attualmente all'opposizione. Lo ha annunciato il presidente della Commissione centrale elettorale di questa formazione politica, Mullappally Ramachandran. L'elezione del figlio di Sonia Gandhi, che ha 47 anni e non è sposato, è divenuta automatica perché alla scadenza odierna della presentazione delle candidature per l'incarico, nessun'altra personalità del partito si è fatta avanti. Si tratta del sesto membro della famiglia Nehru-Gandhi (solo lontanamente imparentata con il Mahatma) ad assumere l'importante carica. Gli altri cinque sono stati: Motilal Nehru, Jawaharlal Nehru, Indira Gandhi, Rajiv Gandhi e Sonia Gandhi. Quest'ultima è stata la più longeva, mantenendo la presidenza per 19 anni. La trasmissione del comando fra madre e figlio, si è infine appreso, avverrà il prossimo 16 dicembre.

14:04Cancellato volo Francoforte-Orio

(ANSA) - BERGAMO, 11 DIC - Duecento passeggeri sono rimasti bloccati a Francoforte dopo che ieri sera un volo Ryanair diretto a Orio al Serio è stato cancellato per le avverse condizioni meteo. Ora i passeggeri, tra cui molti italiani, non sanno quando riusciranno a tornare. Il servizio di assistenza di Ryanair infatti ha confermato che il volo successivo, quello in programma oggi alla stessa ora, è già al completo e forse si libereranno solo 10 posti. Alcuni passeggeri hanno contattato il numero dell'assistenza della compagnia lowcost, senza ottenere risposta.

14:03Champions: Juventus-Tottenham e Shakhtar-Roma

(ANSA) - NYON (SVIZZERA), 11 DIC - Il Tottenham è l'avversario della Juventus negli ottavi di finale di Champions League, la Roma se la dovrà vedere con lo Shakhtar Donetsk. I bianconeri giocheranno la partita d'andata in casa, i giallorossi in trasferta. Questo l'esito del sorteggio svoltosi a Nyon. Il quadro completo degli incontri: (andata 13-14 e 20-21 febbraio 2018, ritorno 6-7 e 13-14 marzo): Juventus-Tottenham; Basilea-Manchester City; Porto-Liverpool; Siviglia-Manchester United; Real Madrid-Paris Saint Germain; Shakhtar Donetsk-Roma; Chelsea-Barcellona;Bayern Monaco-Besiktas.

13:58Maltempo: Belgio, 1000km totali di code e voli deviati

(ANSA) - BRUXELLES, 11 DIC - Mille chilometri totali di code (se si sommano tutte le file del Paese), tunnel chiusi nella capitale, voli dirottati su altri aeroporti, molti treni interrotti e bus fermi: è la situazione del Belgio sotto la neve, dopo un giorno e mezzo di maltempo. "Situazione catastrofica" la definisce la tv belga, che riporta del traffico "saturo in entrambi i sensi" sull'anello che circonda Bruxelles. Inoltre, fuori dalla capitale, diversi incidenti con camion coinvolti hanno provocato interruzioni alla circolazione. Molte linee dei tram sono deviate, e l'aeroporto principale, Zaventem, ha deviato parte del traffico su Liegi in attesa di pulire la pista.

13:56Gerusalemme: Netanyahu, mi aspetto europei seguano Usa

(ANSA) - BRUXELLES, 11 DIC - "Anche se ancora non abbiamo un accordo, questo è quello che credo accadrà in futuro: la maggior parte dei Paesi europei sposteranno le loro ambasciate a Gerusalemme, riconoscendola come capitale di Israele, e si impegneranno con forza, con noi, per sicurezza, pace e prosperità". Così il premier israeliano Benjamin Netanyahu, a Bruxelles, per partecipare ad una colazione informale con i ministri degli esteri Ue.

Archivio Ultima ora