Lazio. I biancocelesti sprecano e chiudono al secondo posto

ROMA – Missione fallita per la Lazio, che non riesce a riscattare il brutto periodo in campionato, facendosi fermare sullo 0-0 dal Trabzonspor, pareggio che significa secondo posto nel Gruppo J di Europa League. All’Olimpico, nell’ultima giornata della fase a gironi, i Biancocelesti giocano un ottimo primo tempo, ma non riescono a capitalizzare le tante occasioni create e vedono così sfumare il primo posto.

Alla squadra di Vladimir Petković serviva una vittoria per scavalcare in classifica i turchi, ma malgrado l’imbattibilità europea, non è riuscita a scardinare l’ordinata difesa degli avversari: adesso dovrà vedersela contro una testa di serie nei sedicesimi di finale.

Sono gli ospiti a creare i primi pericoli in avvio di gara: al 7’ Malouda riesce a liberarsi sulla trequarti e a calciare violentemente con il sinistro, trovando pronto Berisha che si oppone distendendosi sulla propria sinistra. I più attivi tra le fila laziali sono i due esterni Keita e Felipe Anderson, ma spesso i loro cross non trovano nessuno in area. Il primo acuto dei padroni di casa è di Ederson, che su punizione impegna nella presa a terra il capitano ospite Krvrak.

E’ sempre il brasiliano il più attivo per gli uomini di Petković, il suo destro al 36’ viene ancora una volta controllato dal Krvrak. Le migliori occasioni per i Biancocelesti arrivano negli ultimi cinque minuti della prima frazione: dopo Floccari, che sfiora il palo sugli sviluppi di un corner, al 43’ è Ederson a provare la rovesciata e a non trovare la porta da pochi passi.

L’ultimo sussulto dei padroni di casa è di Felipe Anderson che, liberato sul dischetto dal perfetto assist di Keita, spedisce la sfera poco sopra l’incrocio dei pali a conclusione di una bellissima azione corale.

Ripresa che si apre con il sinistro debole di Ederson che, nonostante una buonissima prestazione, non riesce a trovare il primo gol stagionale in Europa. Gli ospiti si fanno vedere al 53’ con Yumlu, abile a deviare in area su un calcio piazzato, ma sfortunato nel non trovare l’angolo della porta di Berisha. La partita vive un lungo periodo di pausa, che viene ravvivato da un veloce contropiede laziale al 70’, quando Floccari raccoglie la sponda di Novaretti in area, ma trova sulla sua girata la scivolata provvidenziale di Bamba.

La manovra dei Biancocelesti è troppo lenta e permette ai Granata di controllare agevolmente il pareggio, così la Lazio si deve accontentare del pari, uscendo dal campo tra gli implacabili fischi dei suoi tifosi.

Condividi: