Renzi incassa primi risultati; Cuperlo sarà il presidente del Pd

Pubblicato il 13 dicembre 2013 da redazione

ROMA  – A meno di una settimana dalla vittoria alle primarie, Matteo Renzi può rivendicare già i primi risultati. Lo spostamento, fortemente voluto, della legge elettorale dal Senato alla Camera; il colpo battuto dal governo sul fronte del finanziamento ai partiti e, non ultimo, l’ok, di Gianni Cuperlo a presiedere l’Assemblea del Pd. L’ingresso della sinistra alla guida di uno degli organismi dell’apparato è un buon viatico per una gestione più unitaria del partito dopo che il candidato ex Ds aveva scelto di non indicare propri esponenti per la segreteria.

E’ una decisione che Cuperlo ha maturato superando le sue prime resistenze e frutto anche di un pressing della sua area, in particolare i ‘giovani turchi’ e nato anche da alcuni colloqui col neo-segretario. Il sì è arrivato anche per salvaguardare l’unità del gruppo che si è coagulato attorno al suo nome e del quale è determinato a mantenere comunque la guida. Anche se c’è già chi pronostica che, a questo punto, partirà una corsa alla conquista della leadership della sinistra del partito.

Il sindaco, dunque, galvanizzato anche dai sondaggi che vedono i Dem in crescita, può ben dirsi soddisfatto dei primi giorni a Largo del Nazareno. E’ la ‘cura-Renzi’ a governo e partito, dicono i suoi. Del resto il neo-leader Dem sa che i primi mesi della sua segreteria sono cruciali e ha bisogno di segnali tangibili da subito. Per carattere morde il freno e già prima delle primarie mostrava di non voler mettere troppi limiti alle proprie ambizioni.

– Rifaremo l’Italia da capo a piedi – diceva in un colloquio a metà novembre per il libro ‘Matteo il conquistatore. La vera storia di un’ascesa politica’. E ancora:

– Il Pd incalzerà il governo ogni giorno perchè le riforme si facciano seriamente e gli italiani tornino a fidarsi della politica.

Il segretario, tra l’altro, fa capire che sui temi che ha a cuore non mollerà la presa: sulla riforma del Porcellum i suoi stanno già predisponendo un testo che sarà depositato, probabilmente, già la prossima settimana alla Camera e non avrebbe rinunciato alla ‘sorpresina’ sul fronte del finanziamento pubblico preannunciata a Beppe Grillo (si vocifera addirittura di qualche forma di restituzione dei fondi visto che – di fatto – l’abolizione tout court secondo il dl governativo scatterà solo nel 2017). L’annuncio promesso arriverà all’Assemblea di domenica a Milano. La prima dell”era Renzi’ che dovrà votare anche gli oltre 120 componenti della nuova direzione insieme alla presidenza.

Dopo che Cuperlo ha sciolto la riserva, quindi, dovrebbe venire votato all’unanimità alla guida dell’organismo. La scommessa per il principale competitor di Renzi alle primarie, a questo punto, è quella del mantenimento della guida della ‘sua’ area anche da un organismo per definizione ‘di garanzia’. C’è già, infatti, chi sospetta i ‘giovani turchi’ (che hanno tra i nomi ‘forti’ il ministro Andrea Orlando o il vice ministro Stefano Fassina), della volontà di prendersi la guida dell’area di sinistra dalla quale riaprire il dialogo con Renzi.

Ultima ora

09:40F1: Australia, ultimo Gp vinto da Ferrari a Singapore 2015

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - La Ferrari non vinceva un Gran Premio di Formula 1 dal 20 settembre 2015 quando sul circuito di Singapore Sebastian Vettel vinse la sua terza gara al volante della Rossa. Nel 2016 la Rossa non aveva vinto nessun Gran Premio.

09:35F1:Australia,Vettel, oggi potevo guidare Ferrari per sempre

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - ''E' stato un Gp fantastico, è stato folle in senso positivo vedere tutte queste bandiere rosse, la macchina è divertente da guidare, è stata una giornata bellissima''. Parola di Sebastian Vettel sul podio di Melbourne tra una doccia di champagne, gli abbracci e le strette di mano con gli avversari. ''Noi ci siamo - ha detto il pilota tedesco della Ferrari - siamo qui per lottare. Abbiamo fatto un lavoro eccellente, la Ferrari ci permette di competere quest'anno, è molto divertente da guidare, oggi avrei potuto continuare a guidare per sempre''.

09:33Vettel esulta in italiano’grande Ferrari, è per noi’

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - ''Questa è per noi, grande Ferrari, grazie ragazzi''. Gioia ed esultanza targata Sebastian Vettel che appena tagliato il traguardo per primo del Gran Premio d'Australia si lascia andare parlando in italiano con il box ad una gioia irrefrenabile. Poi sceso dall'abitacolo salta come un grillo andando ad abbracciare i suoi meccanici dando il via alla festa della Rossa sul podio di Melbourne, nella prima gara della stagione di Formula 1.

09:32Usa: Pence, ‘lotta all’Obamacare continuerà’

(ANSA) - WASHINGTON, 26 MAR - La lotta all'Obamacare "proseguirà" per mettere fine a "un incubo e dare al popolo americano l'assistenza sanitaria che merita". E' quanto ha sottolineato il vicepresidente americano Mike Pence, intervenendo ad un incontro di imprenditori in West Virginia, all'indomani del fallimento del tentativo Gop di abrogare la legge di assistenza sanitaria voluta da Barack Obama che non è riuscito a raccogliere il sostegno repubblicano sufficiente per essere approvato alla Camera.

09:31Usa: si barrica su bus a Las Vegas e spara, un morto

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Un uomo su un autobus a due piani nella zona dei casinò di Las Vegas, ha estratto una pistola e ha cominciato a sparare, uccidendo una persona e ferendone un'altra per poi barricarsi all'interno per diverse ore prima di arrendersi ed essere arrestato dalla polizia. Le due persone colpite sono state portate in ospedale ma per una di loro non c'era più niente a fare, ha fatto sapere una fonte del University Medical Centermorto. Per ore, i negoziatori, robot e veicoli blindati hanno circondato il bus con le autorità incerte se ci fossero altre vittime all'interno. Nel frattempo, gli ufficiali hanno fatto evacuare i casinò vicini, mettendo in guardia i turisti e i passanti di allontanarsi dalla zona.

09:31F1: Australia, Giovinazzi chiude suo primo Gp al 12/o posto

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Il pilota italiano della Sauber Antonio Giovinazzi ha chiuso al dodicesimo posto il Gran Premio d'Australia, il primo della sua carriera in Formula 1. Dopo 6 anni di assenza, dai tempi di Jarno Trulli e Vitantonio Liuzzi l'Italia, l'Italia rivede un suo driver passare sotto la bandiera a scacchi di un Gp della massima serie. Chiude al quinto posto la Red Bull di Verstappen davanti alla Williams di Massa e alla Force India di Perez. Ottava posizione per la Toro Rosso di Sainz che ha preceduto il compagno di scuderia Kvyat e la Force India di Ocon. Ritirata l'altra Red Bull dell'idolo di casa Daniel Ricciardo e stessa sorte per la McLaren di Fernando Alonso.

09:26Usa: scontri tra pro e anti-Trump in California, 4 arresti

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Tafferugli tra i sostenitori e gli oppositori di Donald Trump su una popolare spiaggia della California del Sud. Il bilancio è di 4 arresti. Lo riferiscono i media statunitensi. Un gruppo di sostenitori di Trump ha improvvisato un corteo sulla spiaggia di Bolsa Chica. Un gruppetto di oppositori - tutti vestiti in nero - era nei pressi. Si è scatenata una battaglia a colpi di pugni e spray al peperoncino.

Archivio Ultima ora