Camusso: “Troppe esitazioni da parte della politica”

ROMA  – “Il fatto che si abbiano troppe esitazioni da parte di vecchi e nuovi soggetti della politica a dire chiaramente che bisogna stare da un’altra parte rispetto alle evocazioni fasciste che ci sono dentro quel movimento credo che sia un vero problema”. Lo ha detto il leader della Cgil, Susanna Camusso, parlando dei forconi.

– Da come se ne parla si avrebbe la rappresentazione di questo movimento cosiddetto dei forconi come di moltitudini che si stanno muovendo, eppure dalle cronache delle città non ci sono moltitudini, ma minacce, impedimento al lavoro e slogan non di chi vuole cambiare una condizione ma di chi ha in mente un cambiamento strutturale della democrazia di questo Paese – ha affermato Camusso, intervenendo ad una iniziativa della Cgil sull’immigrazione -. Non lo dico – ha proseguito – perché gli episodi nei confronti della nostra organizzazione si sono moltiplicati e in qualche caso hanno fatto di noi un bersaglio di quel movimento, ma lo dico perché una stagione di crisi può avere due evoluzioni, quella della crescita, della solidarietà e della tenuta e quella dell’arretramento.

Condividi: