Il Comites di Madrid e l’Ambasciata consegnano le targhe all’italianitá

MADRID  – Si è svolto il 16 dicembre presso le sale della Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia a Madrid, il consueto Cocktail di Natale organizzato dal Comites di Madrid in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia e la Camera di Commercio Italiana.

Nel corso della serata, come ormai prassi consolidata dal 2004, sono stati premiati i connazionali che più si sono distinti nel mettere in evidenza il “marchio Italia” all’estero, relativamente alle categorie: Industria, Cultura, Sport, Imprenditore, Solidarietà Sociale.

Per quest’anno, inoltre, il Consiglio del Comites di Madrid ha deciso di elargire due ulteriori Targhe all’Italianità speciali: una a favore di Silvano Bonezzi ed un’altra ad memoriam di Giulio Rosi.

Alle 20.30 il presidente del Comites Almerino Furlan ha dato inizio alla cerimonia di premiazione, chiamando sul palco l’Ambasciatore d’Italia a Madrid Pietro Sebastiani, che, in carica da circa un anno, ha colto l’occasione per presentarsi alla numerosissima collettività italiana presente all’evento.

Dopo un breve discorso introduttivo, in cui l’Ambasciatore ha ricordato l’importanza del ruolo dei Comites, punti di riferimento per i connazionali all’estero, e le solide e antiche basi culturali che legano Italia e Spagna, la serata ha visto succedersi sul palco i diversi premiati.

Per la Categoria Industria la Targa all’Italianità è andata a Vittorio Colussi, uomo chiave del Gruppo Mediolanum, che si è detto “davvero grato di aver ricevuto tale onorificenza”, ringraziando oltre al Comites, anche tutti gli italiani ed i numerosi spagnoli che gli hanno accordato la fiducia.

A seguire, il riconoscimento per la categoria Cultura è stato consegnato a Stefano Russomanno, responsabile dal 2001 della sezione di musica del supplemento culturale del giornale ABC.

Dopo la Cultura lo Sport, che ha visto premiato Carlo Ancelotti, attuale allenatore dei Merengues. Per la Categoria Imprenditore, la Targa all’Italianità è stata assegnata ad Alberto Putin. Quanto invece alla Targa all’italianità per la Categoria Solidarietà Sociale, quest’anno è stata consegnata all’Associazione Comunità Papa Juan XXIII.

A questo punto si è poi passati all’assegnazione di due Targhe all’Italianità “Speciali”: la prima volta a premiare l’impegno e l’assiduo lavoro di Silvano Bonezzi, fondatore e Presidente dell’Ente Gestore Scuola Materna Italiana di Madrid. Ultima Targa all’Italianità, quella ad memoriam a Giulio Rosi: fondatore e direttore dell'”Agenzia Giornalistica Quotidiana Press Italia. Ha ritirato la targa Paola Pacifici.

La cerimonia si è poi conclusa con i saluti e gli auguri da parte dei Consiglieri del Comites, chiamati sul palco dal Presidente Almerino Furlan, per dar loro l’occasione di congedarsi e ringraziare i presenti, considerato che secondo le direttive del Ministro degli Affari Esteri Emma Bonino, le nuove elezioni per il rinnovo dei Comites sembrerebbero essere ormai imminenti e “questo potrebbe essere l’ultimo Cocktail organizzato dal ComItEs in carica”.

Condividi: