Libano: sale a 7 bilancio persone uccise in attentato

BEIRUT. – E’ salito a sette il numero delle persone uccise nell’attentato che ha ieri insanguinato il centro di Beirut e nel quale è morto l’ex ministro libanese delle finanze Muhammad Shatah. Lo riferisce l’agenzia nazionale Nna, precisando che il sedicenne Muhammad Shaar, in coma da ieri, è morto stamani all’Ospedale americano di Beirut (Aub). Il giovane si trovava sul luogo dell’esplosione, nel centro ricostruito della capitale, assieme a tre coetanei per una passeggiata mattutina nel pieno delle festività di fine d’anno.