La Orquesta Sinfónica Simón Bolívar de Venezuela debuta en Medio Oriente

Pubblicato il 09 gennaio 2014 da redazione

El virtuosismo y el desenfado de la Orquesta Sinfónica Simón Bolívar de Venezuela (OSSBV) llegará a Medio Oriente. Bajo la batuta del maestro Gustavo Dudamel, los músicos venezolanos debutarán en las ciudades de Muscat (Omán) y Abu Dabi (Emiratos Árabes Unidos) con tres conciertos que forman parte de la Gira París – Medio Oriente 2014, que realizarán los integrantes de El Sistema entre el 19 y el 28 de enero. Antes de partir a la gira, ofrecerán un concierto, este viernes, 10 de enero, a las 6:00 pm, para iniciar la temporada artística del Centro Nacional de Acción Social por la Música, en Quebrada Honda.

El periplo arrancará en Francia. Los integrantes de la Orquesta Sinfónica Simón Bolívar de Venezuela volverán, el domingo 19 enero, a la Salle Pleyel (donde ya se habían presentado en el 2009) para interpretar La Tempestad, Romeo y Julieta, y la Sinfonía N°4 del compositor ruso, Pyotr Ilyich Tchaikovsky. El miércoles 22 de enero, los músicos se reencontrarán con los integrantes de la Orquesta Filarmónica de Radio France. Esta unión tendrá como escenario la imponente Catedral de Notre Dame, una de las más antiguas del estilo gótico, que data del siglo XII. En este templo, rodeado por las aguas del Río Sena, ambas orquestas interpretarán, bajo la conducción de Dudamel, el Réquiem del compositor francés Héctor Berlioz.

 

“Con Francia tenemos una relación muy fuerte y profunda. Con ese país hemos logrado una plataforma educativa y musical que se ha convertido en una tradición, tanto por los maestros franceses que han aportado sus valiosos conocimientos a nuestro Sistema de Orquestas y Coros, como nuestra presencia artística en Francia desde los inicios de El Sistema. Además, en esta oportunidad vamos a llevarle, como inicio de la celebración del 39 aniversario de El Sistema, un regalo a París: el Réquiem de Berlioz en la Catedral de Notre Dame, dirigido por Gustavo Dudamel”, agregó Abreu, quien en 2009 recibió la Orden de la Legión de Honor en Francia .

Estos dos conciertos le darán paso a un nuevo capítulo en la historia del Sistema Nacional de Orquestas y Coros Juveniles e Infantiles de Venezuela: ir a la conquista de  Medio Oriente. “Este es el inicio de un intercambio musical y académico con una región muy unida a Venezuela por lazos extraordinarios, establecidos por la relación petrolera que se ha desarrollado en el escenario de la OPEP y del Fondo OPEP. De tal manera, va a surgir una relación cultural muy importante con Abu Dabi y Muscat, que se va a expandir por el resto de los países de esta región para conformar una nueva red musical. Vamos a llevar, como Sistema Nacional de Orquestas y Coros Juveniles e Infantiles de Venezuela, nuestro componente pedagógico y nuestra red orquestal para así apoyar a los jóvenes valores musicales, que constantemente nos escriben, a fin de poder establecer una conexión con nuestra filosofía social y educativa”, asegura el maestro José Antonio Abreu.

 

El viernes 24 y el sábado 25 de enero, la OSSBV se presentará por primera vez en Muscat, Omán. El Royal Opera House de Muscat, con capacidad para 1.100 espectadores, será testigo del debut en los países árabes del maestro Gustavo Dudamel y su orquesta venezolana, quienes le rendirán un homenaje a Tchaikovsky en este escenario.

El lunes 27 de enero, la Orquesta Sinfónica Simón Bolívar de Venezuela participará  Festival de Abu Dabi. Con las entradas agotadas, los venezolanos se presentarán en el Emirates Palace Auditorium para interpretar la Sinfonía N° 5, de Ludwig van Beethoven.

La primera gira del año de la Orquesta Sinfónica Simón Bolívar de Venezuela forma parte de las actividades de celebración del aniversario número 39 del Sistema Nacional de Orquestas y Coros Juveniles e Infantiles de Venezuela, cuyo órgano rector es la Fundación Musical Simón Bolívar, adscrita al Ministerio del Poder Popular del Despacho de la Presidencia y Seguimiento de la Gestión de Gobierno de la República Bolivariana de Venezuela.

Sigue los detalles de la programación artística de El Sistema a través de la página web http://fundamusical.org.ve/ Así como en la cuenta en Twitter: @elsistema; y a través de la cuenta de Instragram: instagram.com/fundamusicalbolivar

(Prensa FundaMusical Bolívar)

 

Ultima ora

12:48Ubi: pm Bergamo, a processo tutti i 31 imputati

(ANSA) - BERGAMO, 15 DIC - Il pm di Bergamo Fabio Pelosi ha insistito nella richiesta di rinvio a giudizio per 31 imputati (30 persone fisiche e la stessa banca) per il caso Ubi. La Procura, nel corso dell'udienza preliminare, ha chiesto il processo, tra gli altri, per il banchiere Giovanni Bazoli e per il consigliere delegato Victor Massiah. Le accuse sono di ostacolo agli organismi di vigilanza e di presunte interferenze illecite in vista della formazione dell'assemblea del 2013. (ANSA).

12:43Nuoto: bene azzurri a Europei, Panziera in finale 200 dorso

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Buona mattinata per gli azzurri ai campionati europei di nuoto in vasca corta, in corso a Copenhagen. Margherita Panziera ha guadagnato la finale dei 200 dorso, con il quarto tempo, giungendo seconda in batteria alle spalle della campionessa ungherese Hosszu. Finale conquistata anche per le ragazze dei 200 farfalla, Alessia Pirozzi e Ilaria Bianchi. Grande risultato anche per le staffettiste della 4X50 sl, che vincono la batteria davanti a Francia e Polonia in 1.37"74 e volano in finale con il quarto tempo. In semifinale Arianna Castiglioni e Martina Carraro nei 100 rana. Semifinale raggiunta anche per Luca Dotto e Marco Orsi nei 50 sl uomini. Nei 100 rana maschili in semifinale Luca Pizzini, che vince la sua batteria e fa il primato personale in 58"93, anche se spaventa il 56"663 con cui l'olandese Kammkinga ha vinto la quarta batteria. In semifinale nei 100 rana anche Fabio Scozzoli in 57"31 e Nicolò Martinenghi, quest'ultimo con il tempo di 57"78 nuovo primato personale. (ANSA).

12:40Terrorismo: algerino arrestato dal Ros in stazione Foggia

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Arresto a Foggia per terrorismo internazionale: un cittadino algerino, Yacine Gasry, è stato rintracciato e fermato dai Carabinieri del Ros nella stazione ferroviaria della città in esecuzione di un provvedimento dell'Ufficio esecuzione penale della Procura generale di Napoli. L'uomo è stato condannato in via definitiva a quattro anni, nove mesi e 21 giorni di reclusione per associazione con finalità di terrorismo internazionale. Secondo l'accusa, avrebbe fatto parte di una rete che forniva sostegno logistico a formazioni terroristiche algerine. Gasry venne arrestato nel 2004, insieme ad altri stranieri, in seguito a indagini condotte dal Ros e coordinate dalla procura di Napoli dopo gli attentati dell'11 settembre. L'inchiesta riguardava una rete di supporto logistico del Fronte islamico di salvezza (Fis) algerino attiva in Italia tra le province di Napoli, Caserta, Vicenza e Milano.

12:37M5S: sindaca Dorgali annuncia su Fb, sono indagata

(ANSA) - NUORO, 15 DIC - La sindaca di Dorgali (Nuoro) Maria Itria Fancello, del Movimento 5 stelle, è indagata dalla Procura di Nuoro per turbativa d'asta. Lo ha annunciato lei stessa su Facebook, in nome di quella trasparenza richiesta dal suo partito. "Volevo informare i cittadini di Dorgali che mi è stata notificata una richiesta di proroga delle indagini da parte della procura di Nuoro - spiega - a quanto pare, insieme a mio marito, ex dipendente della cooperativa Ghivine, e all'assessore Fabrizio Corrias sono indagata per turbativa d'asta. Per quanto sono riuscita a ricostruire, non ho ricevuto avvisi di garanzia, né ero a conoscenza dell'attività, si tratterebbe della gara di aggiudicazione della gestione dei siti archeologici. Un bando che è stato pubblicato il giorno successivo all'insediamento del nuovo consiglio comunale. Per cui né io, né altri componenti della giunta abbiamo avuto nulla a che fare con la gara, assegnata da un'apposita commissione". "Ho fiducia nella giustizia - prosegue la prima cittadina di Dorgali - e mi sento confortata dal fatto di aver sempre agito per il bene dei cittadini. Ve lo dovevo per quella trasparenza che contraddistingue il MoVimento 5 Stelle. Vi terrò aggiornati." (ANSA).

12:32Brexit: Gentiloni, seconda fase non più facile della prima

(ANSA) - BRUXELLES, 15 DIC - "La seconda fase (dei negoziati sulla Brexit, ndr) non sarà più facile della prima": lo ha detto il premier Paolo Gentiloni, spiegando che ieri il Consiglio Ue ha "accolto con grande cortesia" la disponibilità espressa dalla premier britannica Theresa May nel suo intervento. Il summit Ue discuterà di Brexit questa mattina, senza la May. Ieri la premier ha "rivendicato la linea con la quale siamo riusciti ad arrivare all'intesa con la Commissione qualche giorno fa", ha spiegato Gentiloni, ribadendo che i leader Ue restano "consapevoli" delle difficoltà della seconda fase.

12:30Francia: scontro treno-scuolabus, bilancio sale 6 morti

(ANSA) - PARIGI, 15 DIC - Il bilancio della collisione tra un treno regionale e uno scuolabus a Milau, nel sud-ovest della Francia, sale a 6 morti. E' quanto rivela France Info precisando che altri due ragazzi oltre ai quattro annunciati ieri non ce l'hanno fatta. Entrambi avevano 11 anni.

12:06Terrorismo: espulso francese, ha mimato spari contro Cc

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Con un provvedimento firmato dal ministro dell'interno, Marco Minniti, è stato espulso un cittadino francese 23enne, convertito all'Islam radicale, che era stato arrestato per reati comuni il 29 agosto scorso dai Carabinieri in provincia di Cuneo. Già segnalato dalle autorità transalpine quale simpatizzante jihadista, informa il Viminale, durante le procedure di identificazione aveva mimato il gesto di "sparare" contro i Carabinieri e di "far detonare" un ordigno esplosivo, citando Allah. Con quella di oggi sono 101 le espulsioni eseguite con accompagnamento nel proprio Paese, nel corso del 2017 e 233 quelle eseguite dall'1 gennaio 2015 ad oggi, riguardanti soggetti gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso.

Archivio Ultima ora